Eletto presidente della Commissione Innovazione dell’ANCI

Questa mattina, a Roma, sono stato eletto presidente della Commissione Innovazione e Tecnolgie dell’ANCI . La Commissione ha il compito di affrontare il progetto-paese dell’Anci, lanciato dal presidente Graziano Delrio, su Smart Cities e Agenda digitale. Insieme al Consiglio nazionale dell’Anci avremo il compito di interloquire con il Governo per realizzare i provvedimenti riguardanti il tema dello sviluppo delle città italiane intelligenti e sostenibili, portando avanti le istanze delle comunità territoriali e delle amministrazioni comunali. Per quanto mi riguarda si tratta di una bella sfida e di un punto d’osservazione davvero interessante in un momento di cambiamento nelle politiche per l’innovazione. Nelle dinamiche dello sviluppo economico e sociale europeeo i sistemi urbani sono sempre più centrali e anche per questo occorre recuperare il protagonismo dei Comuni. Leggi il seguito di questo post »


Una rivoluzione liberale a favore della cittadinanza digitale

Il 26 gennaio, alle ore 17:30 presso l’Urban center si svolgerà il primo incontro del percorso partecipato promosso dal Comune di Bologna per l’Agenda digitale della città. Il Comune, infatti, si è impegnato a dotarsi di un’Agenda Digitale seguendo l’esempio di altre città europee nel solco della “Strategia Europea 2020 per una crescita intelligente” e del nuovo Piano Telematico della Regione Emilia Romagna. Con questo percorso ci rivolgiamo a tutti quei cittadini e a quelle imprese bolognesi che vogliono essere protagonisti del futuro, anticipando e gestendo il cambiamento. Abbiamo bisogno di loro per innovare il modo di lavorare della Pubblica Amministrazione, ma sopratutto con loro vogliamo porre le basi per fare di Bologna una città all’avanguardia nel campo dei servizi digitali e tecnologici, proponendoci come la prima COMUNITA’ DIGITALE italiana a partire dalle azioni che possiamo mettere in campo come Amministrazione Comunale. Dall’inizio del mandato ho voluto spingere sul Digitale come frontiera per l’innovazione sociale ed economica del nostro territorio, perché credo fermamente che su questo campo si giochi la partita più importante per creare posti di lavoro, in particolare a favore delle nuove generazioni. Su questo fronte dobbiamo spingerci tutti al massimo, pubblico e privato, per migliorare la qualità della vita dei cittadini, semplificandola e alzando il livello dei servizi e delle opportunità che Bologna offre loro. Leggi il seguito di questo post »


Report primi sette mesi di giunta: le cose realizzate

Ieri, insieme a tutta la Giunta, il Sindaco Merola ha presentato alla stampa un report dedicato ai primi sette mesi di mandato amministrativo. Dal giorno in cui è stata nominata la squadra, sono passati circa 200 giorni nel corso dei quali abbiamo lavorato senza sosta per recuperare il ritardo “politico” in cui versava Bologna commissariata. Chi avrà la pazienza di leggere la trentina di cartelle di seguito allegate, potrà rendersi conto delle cose che abbiamo avviato o concluso in questa prima fase. Si tratta, a volte, di progetti che non raggiungono la ribalta dei riflettori, ma che toccano direttamente la vita delle persone. Mi riferisco ad esempio a quanto è stato fatto per le politiche abitative o per la mobilità sostenibile. Nell’avviare il mandato ci siamo trovati di fronte a molte questioni irrisolte da tempo e a quattro manovre finanziarie nazionali che hanno completamente cambiato il quadro delle risorse a nostra disposizione, ma sapevamo che sarebbe stata dura. Nonostante ciò, non abbiamo rinunciato anche ad andare oltre l’ordinaria amministrazione, aprendo percorsi importanti di investimento sul futuro di Bologna. Affrontare l’emergenza e la crisi significa anche non ripetere gli stessi errori del passato. Ogni semestre aggiorneremo il nostro rendiconto presentando lo all città. Buona lettura.


Agenda Digitale Bologna: online il blog per partecipare a Iperbole2020

Questa mattina abbiamo presentato il percorso dell’Agenda Digitale di Bologna durante l’evento “digital agenda for Europe going local”, delineando una prima mappa di priorità strategiche digitali per rendere Bologna più “intelligente”, “inclusiva” e “aperta”, ponendo le basi per uno sviluppo sostenibile su base ICT. L’Agenda digitale, infatti, deve contribuire a un coinvolgimento maggiore della cittadinanza, della società civile e del tessuto produttivo attraverso l’uso della tecnologia, collegando stili di vita e consumo, bisogni e aspirazioni di residenti, city user e turisti. L’Agenda digitale deve porsi al servizio della multiforme comunità bolognese, della sua coesione, delle sue relazioni e del suo potenziale di innovazione. Da oggi è online il blog iperbole2020.tumblr.com/, dedicato al percorso di partecipazione che resterà aperto fino a marzo. Oltre a raccontare particolari progetti territoriali e le fasi dell’agenda digitale del Comune di Bologna, Questo sito vuole essere un’area pubblica di sperimentazione per avviare pratiche di coinvolgimento della cittadinanza attraverso l’uso dei media sociali. All’interno, oltre allo spazio di segnalazione già disponibile su Iperbole, trovate un form per la co-progettazione e dire la vostra.


#daelocal_it Agenda Digitale Europea: domani tappa a Bologna

Il 21 novembre Bologna ospita la prima di tre tappe organizzate in Italia dalla Commissione Europea per promuovere l’Agenda Digitale Europea, la politica di programmazione comunitaria in materia di sviluppo della società dell’informazione. Durante la giornata saranno presentati anche il Piano Telematico dell’Emilia-Romagna 2011-2013 e le prime iniziative per l’elaborazione dell’Agenda Digitale Locale del Comune di Bologna.

Quando: dal: 21 novembre 2011 – 09:00 al: 21 novembre 2011 – 17:00

Dove: Palazzo Re Enzo – Bologna

I lavori saranno trasmessi in diretta web su Lepida TV.

Leggi il seguito di questo post »


Alla scoperta della Bologna wi-fi con RepubblicaTV

CLICCA PER VEDERE…

Nel servizio, per la prima volta, le immagini della rete MAN presente nel sottosuolo della città di Bologna. La Banda larga che collega gli edifici della Pubblica amministrazione e che permetterà la moltiplicazione degli access point wifi.


Il Consiglio Comunale di Bologna all’unanimità per la Città digitale

Un fatto importante è accaduto oggi nel Consiglio Comunale di Bologna. All’unanimità, i consiglieri di tutti i gruppi hanno votato due ordini del giorno dedicati al futuro della “Città digitale”: sviluppo della rete Wifi e Banda Larga, Open data, Next generation network, sostegno alle imprese ICT, progetto Iperbole 2020. Un primo o.d.g. approvato è stato presentato dal consigliere Bugani (M5S) e emendato dalla consigliera Borgonzoni (Lega Nord). Di seguito è stato approvato, sempre all’unanimità, un altro o.d.g. presentato dal consigliere Zacchiroli (PD) e emendato dal consigliere Aldrovandi (Bo2016). Si rafforza così l’impegno della Giunta comunale per l’Agenda digitale a Bologna. Per una volta tanto, le divisioni politiche hanno lasciato spazio alla voglia di innovazione.

Con questa nota voglio ringraziare in particolare i consiglieri comunali che hanno proposto gli o.d.g, i dirigenti e i dipendenti dei settori Comunicazione e Sistemi Informativi del Comune di Bologna, veri protagonisti di queta svolta.

Sveglia Italia!

Gli o.d.g. approvati


Una rivoluzione digitale per cambiare la città

Ecco l’intervista pubblicata il 20 settembre da Il Resto del Carlino di Bologna, nella quale ho presentato in pillole come il Comune di Bologna a proposito di WiFi e Banda Larga, ma non solo. Ne parleremo meglio il 26 settembre all’evento organizzato da Lepida, presso l’Oratorio San Filippo Neri in Via Manzoni 5: “NGN & WIFI promossi dalla PA”. Si tratta di un convegno dedicato temi delle Reti di nuova generazione a banda ultralarga e del WiFi tra partecipazione e lotta al digital divide promosso dalla PA.

Il Resto del Carlino – Marco Girella
Da dove si comincia a voltare pagina in mezzo alla crisi più nera? Magari da internet, dalle reti informatiche, dal web e da tutto quello che possono portare di positivo dentro un’organizzazione comunale terremotata dai tagli e retta su tasse sempre meno sopportabili dai cittadini…leggi l’articolo.