SALABORSA SIA LUOGO DI CITTADINANZA, NON DI ESCLUSIONE

SalaborsaSono intervenuto in Consiglio Comunale per illustrare la posizione dell’Amministrazione in merito al divieto di mangiare e sedersi nell’atrio di ingresso. Ho risposto così alla domanda della Consigliera Federica Mazzoni che ha chiesto spiegazioni. Salaborsa non è solamente una biblioteca. Rappresenta da sempre un’idea di città. Una delle sue principali caratteristiche è proprio la piena accessibilità, il fatto che nessuno si possa sentire escluso. Dal turista che arriva in città e non sa dove andare, ai genitori che portano i figli facendo una passeggiata in centro storico, sapendo che lì possono trovare uno spazio per il gioco o l’allattamento, agli studenti che vi si recano per studiare o per il servizio del prestito libri, e sì anche i senza fissa dimora.

Leggi il seguito di questo post »


Accordo appalti, lotta alla corruzione e superamento massimo ribasso

Come hanno dimostrato di recente gli accordi tra alcune imprese manifatturiere del nostro territorio e i sindacati, la competitività non fa rima necessariamente con meno diritti e tutela del lavoro, così come meno burocrazia non deve fare rima necessariamente con illegalità. Dopo la grande manifestazione di Libera, in occasione della “XX Giornata della Memoria e dell’Impegno – Associazioni e numeri contro le mafie”, ci eravamo presi l’impegno di siglare un nuovo protocollo appalti, per la prima volta condiviso sia dalle associazioni economiche sia da quelle dei lavoratori. Un accordo che segnasse una svolta nell’azione del Comune e delle società partecipate negli appalti, in grado di contaminare positivamente anche il resto del tessuto sociale ed economico metropolitano e regionale. Così dopo alcuni mesi di confronto, oggi è stato firmato il “Protocollo di intesa” tra il Sindaco Virginio Merola, CGIL, CISL, UIL e Alleanza delle Cooperative Italiane, Confcommercio, Unindustria, CNA, Confartigianato, ANCE Bologna in materia di appalti di lavori, forniture e servizi. Tra gli impegni di quest’anno c’era anche quello di aprire un tavolo tra Comune, cooperative sociali e sindacati per sottrarre il welfare dalle gare al massimo ribasso. Con l’accordo di oggi siamo stati conseguenti, aprendo alla sperimentazione di forme di co-progettazione, secondo quanto consentito dalle nuove direttive europee in materia di rapporto pubblico-privato e privato sociale, che hanno lo scopo di rappresentare una delle forme di superamento delle tradizionali gare di appalto.

Leggi il seguito di questo post »


Genitore per un giorno

Insieme a Isabella, Gabriella e Alberto.

Genitore per un giorno. Questa era la sfida per me, che di famiglia ne ho una ma che ancora padre non sono. Devo essere sincero, per prima cosa ho pensato a questo quando attraverso Facebook mi è arrivata la proposta di Marialba di ANGSA, l’associazione nazionale formata dai genitori di soggetti autistici. Come avrei reagito? cosa avrei pensato assumendomi, anche se solo per una giornata, la responsabilità di accudire un bambino o una bambina affetti da autismo? Nonostante questo interrogativo, non ho avuto molti dubbi nell’accettare la proposta. Sapevo di contribuire ad un’iniziativa di sensibilizzazione verso l’opinione pubblica e la politica, attorno ad un fenomeno molto più diffuso di quanto pensiamo. Quello che ancora non potevo immaginare è che aprendo quella porta sarei entrato nel mondo di Gabriella, Alberto, Eleonora e naturalmente di Isabella.

Leggi il seguito di questo post »


Il bilancio del Comune di Bologna: priorità ai servizi

Bilancio Comune Bologna

(Dati di contabilità analitica riferiti all’anno 2011)

Non tutti hanno chiaro di cosa si occupa un Comune e quali siano gli effetti dei tagli da parte dello Stato. Ecco un’immagine che descrive le priciapli voci di impegno del bilancio del Comune di Bologna. Negli ultimi due anni, lo Stato ha tagliato 150 milioni di euro e quest’anno altri 30, come se sparissero gli asili a Bologna.

Leggi il seguito di questo post »