TDays in Strada Maggiore e come valorizzare via San Felice

Dallo scorso weekend Strada Maggiore è pedonale il sabato e la domenica. Abbiamo deciso di accogliere le tante sollecitazioni arrivate in queste settimane da cittadini, commercianti e residenti: le progressive riaperture ai pedoni di vari tratti di Strada Maggiore già riqualificati, infatti, hanno consentito di provare e apprezzare una nuova e inedita fruibilità, sicurezza e bellezza della strada, grazie all’assenza di traffico, rumore, smog, vibrazioni di veicoli pubblici e privati. Questo ci ha spinto ad avviare una pedonalizzazione nei giorni di sabato, domenica e festivi, nei due tratti principali: quello iniziale, che è il naturale prolungamento della T già pedonale e permetterà finalmente di tutelare e valorizzare anche l’area sotto le Due torri, e quello finale, che con la presenza della Porta storica può ridiventare davvero l’ingresso accogliente al centro storico per chi arriva dalla parte est della città. La sperimentazione della chiusura al traffico per il riposo dei basoli è stata largamente apprezzata dai cittadini, tanto che abbiamo ricevuto due petizioni. Analogamente, la nuova area pedonale di piazzetta Morandi risponde alla proposta arrivata dalla Social street di via Fondazza, che ha chiesto di trasformare uno spazio oggi invaso dal parcheggio selvaggio in un nuovo luogo di incontro e socialità di vicinato. Le richieste di pedonalizzazioni arrivano ormai da molte altre strade, ma è chiaro che non si può procedere in ordine sparso. Il nostro piano della pedonalità segue un disegno e uno studio di fattibilità collegato al trasporto pubblico, oltre che alle caratteristiche del Centro Storico. Sul quotidiano La Repubblica, un gruppo di commercianti di via San Felice ha rilanciato questa richiesta. Di seguito una mia intervista a tale proposito. Leggi il seguito di questo post »


Strada Maggiore pedonale nei TDays

Strada Maggiore sarà pedonale durante i TDays, nei weekend bolognesi. Abbiamo deciso di accogliere le tante sollecitazioni arrivate in queste settimane da cittadini, commercianti e residenti: le progressive riaperture ai pedoni di vari tratti di Strada Maggiore già riqualificati, infatti, hanno consentito di provare e apprezzare una nuova e inedita fruibilità, sicurezza e bellezza della strada, grazie all’assenza di traffico, rumore, smog, vibrazioni di veicoli pubblici e privati. Questo ci ha spinto ad avviare una pedonalizzazione nei giorni di sabato, domenica e festivi, nei due tratti principali: quello iniziale, che è il naturale prolungamento della T già pedonale e permetterà finalmente di tutelare e valorizzare anche l’area sotto le Due torri, e quello finale, che con la presenza della Porta storica può ridiventare davvero l’ingresso accogliente al centro storico per chi arriva dalla parte est della città. Leggi il seguito di questo post »


Festa in Strada Maggiore pedonale e prima riapertura

Sabato 27 settembre, dalle 18 alle 23, è festa in Strada Maggiore pedonale dal portico dei Servi fino alla porta. “Strada Maggiore è revival” è un programma con musica e balli dal vivo, giochi e animazione per bambini tra i negozi aperti promosso da Comune di Bologna (con un contributo economico) e Confcommercio Ascom Bologna, con il supporto della Camera di Commercio. La festa di strada nasce dal desiderio dei commercianti di invitare cittadini e turisti a scoprire la bellezza di una strada rinnovata, negli ultimi giorni di chiusura al traffico veicolare per questo tratto. Oltre trenta le attività commerciali coinvolte che, con tavolini all’aperto, attività e proposte di intrattenimento contribuiranno ad animare la serata e a rendere la strada ancora più accogliente. Da lunedì 29 settembre sarà riaperto ai veicoli un primo tratto di Strada Maggiore, da piazza Aldrovandi a vicolo Malgrado – via Fondazza comprese.

Leggi il seguito di questo post »


Semplificazione per attività commerciali Strada Maggiore e via Mazzini

Ulteriori misure di semplificazione per i pubblici esercizi interessati dai lavori su Strada Maggiore e via Mazzini: potranno utilizzare elementi aggiuntivi di arredo nei dehors, quali piante fioriere e delimitazioni e organizzare piccoli eventi e intrattenimenti musicali, in via del tutto eccezionale per i mesi di durata del cantiere. Lo ha deciso la Giunta nella riunione di questa mattina, accogliendo le richieste avanzate dai commercianti. L’utilizzo di fioriere ed elementi di arredo nei dehors consentirà di aumentare la protezione dalle polveri del cantiere, offrendo così ai consumatori un ambiente più confortevole, mentre l’organizzazione di piccoli eventi d’intrattenimento musicale all’aperto consentirà di attirare maggiori avventori nei pubblici esercizi, favorendo in questo modo lo svolgimento dell’attività. Leggi il seguito di questo post »