Spazi urbani da recuperare (La Repubblica)

FullSizeRender

Nel blog avevo già presentato il nostro programma di intervento sui luoghi della città da rigenerare attaverso 20 milioni di euro di investimenti europei, più altri 18 di fondi nazionali. Il giornale La Repubblica di Bologna ha pubblica ieri un breve reportage in merito, approfondendo alcuni degli interventi. Disseminati nei quartieri, gli spazi urbani che saranno rigenerati con questo importante intervento fanno parte di un programma complessivo dedicato al rilancio delle periferie da parte del Comune chiamto ‘Piano di Innovazione urbana’. Nel mese di maggio saremo sul territorio, insieme all’Ufficio Immaginazione civica per incontrare oltre 500 realtà associative che nei quartieri svolgono attività sociali e culturali. A loro illustreremo il nostro programma e presenteremo i cantieri di coprogettazione grazie ai quali questi luoghi riprenderenno vita. E’ da questo primo passo che inizia l’avventura dell’Ufficio Immaginazione Civica, destinato ad accompagnare i processi partecipativi dei sei quartieri bolognesi anno per anno. Condivido qui il testo dell’articolo de La Repubblica. Presto ritorneremo nei luoghi anche con un trekking urbano che permetterà di visitarli e di condividere l’emozione di conoscere una Bologna che non vi aspettate: il vostro bene comune.

Leggi il seguito di questo post »


Parte il percorso per il Piano dello Sport

Sport-al-Parco-2009-ragazziA Bologna non parliamo solo di Stadio e di calcio. Questo pomeriggio ho presentato alla Consulta dello sport del Consiglio Comunale di Bologna il percorso per definire il primo Piano strategico dello sport bolognese. A partire da aprile, attraverso momenti pubblici e gruppi di lavoro nei quartieri, ci confronteremo sulle priorità per la politica sportiva comunale. Lo faremo coinvolgendo il mondo dell’associazionismo e i cittadini. Le linee fondamentali proposte dalla Giunta dalle quali partire saranno:
– lo stato e le prospettive per gli impianti sportivi comunali;
– l’aggiornamento dei regolamenti comunali e del sistema delle gestioni;
– le iniziative di promozione dello sport in chiave di marketing urbano e inclusione sociale.
Pubblico di seguito il mio intervento integrale nel corso del quale ho descritto il percorso che ci aspetta. Leggi il seguito di questo post »


La lettera del Sindaco a Saputo per lo Stadio

db6a09c51b07dcabadd265e5d3902df7_169_lIl Sindaco di Bologna, Virginio Merola, ha risposto alla manifestazione di interesse ricevuta il 23 febbraio scorso dal Presidente del Bologna FC 1909, Joey Saputo. Nella lettera al Presidente Saputo, il Sindaco esprime soddisfazione e vivo interesse per la determinazione – manifestata dal Bologna FC 1909 – di volere avviare un processo di ammodernamento dello stadio Renato Dall’Ara che, oltre valorizzare un così importante bene architettonico della città, possa portare a un miglioramento sostanziale dell’impatto che lo stadio stesso ha sul contesto circostante. Inoltre, aspetto fondamentale, la lettera del Bologna FC 1909 evidenzia un obiettivo che collima con quelli della Giunta e, più in generale, della città: l’avvio di un’operazione che consenta una radicale rigenerazione delle aree attinenti allo stadio e della zona Ovest di Bologna, sia sul piano urbanistico che della viabilità.

La proposta avanzata dal Bologna FC 1909 nell’ambito della Legge 147/2013 riguarda infatti aree strategiche che il Comune ha già inserito nel “Piano operativo comunale per la rigenerazione dei patrimoni pubblici” approvato dal Consiglio comunale nel marzo 2016.

Leggi il seguito di questo post »


Intervista sullo Sport a Bologna

0Ringrazio Pianeta UISP e Francesco Costanzini per l’intervista che abbiamo realizzato insieme e che potete trovare sul nuovo numero della rivista sportiva. Pubblico in questo post il video integrale. E’ stata l’occasione per fare il punto sull’impiantistica e lo sport di base, che a Bologna attende da tempo diverse risposte. Il 9 marzo prossimo, ci confronteremo con la nuova Consulta dello Sport del Consiglio Comunale per avviare la costruzione del primo ‘Piano Strategico dello sport a Bologna’. Due mesi di confronto con l’associazionismo sportivo, il Coni, gli enti di promozione e il mondo del terzo settore nel suo complesso, con l’obiettivo di individuare e condividere le priorità d’investimento per i prossimi anni, l’aggiornamento dei regolamenti comunali, i progetti e le iniziative dedicate alla promozione della dimesione sociale e culturale dello sport. Il 4 aprile già in calendario un incontro pubblico con il sottosegretario Andrea Rossi, che ci presenterà la nuova legge regionale sullo sport. A questo scopo, l’Amministrazione comunale ha redatto uno studio sullo stato di tutti gli impianti pubblici della città, compresi gli impianti outdoor, i cosidetti campetti o aree a libera fruizione, dossier completato nelle scorse settimane in seguito ai sopralluoghi che ho effettuato tra i circa 57 impianti cittadini e di quartiere. Sarà dentro questo percorso di confronto che inseriremo anche i grandi progetti, come la riqualificazione dello Stadio Dall’Ara e del Pala Dozza o la gestione degli Europei di calcio under 21 che si svolgeranno nel 2019 sotto le due torri. Mai come in questo mandato il cuore dello sport bolognese batte forte, per cui bisogna prendersene cura e non mancare nel coinvolgimento dei cittadini e delle cittadine, che non dovrà mancare in particolare a fronte di progetti di particolare rilvanza e impatto. Di seguito l’intervista.

Leggi il seguito di questo post »


Il Premio Bulgarelli a Bologna

Per Natale vogliamo fare un regalo ai tifosi del Bologna: stiamo lavorando per riportare il premio Bulgarelli nella nostra città. Nei giorni scorsi ho incontrato a questo proposito il mister Fabio Capello, il giornalista Luigi Colombo e il direttore dell’Associazione calciatori Gianni Grazioli.

15726880_1374869805896954_8745615240416370526_n
Leggi il seguito di questo post »


Aggiornamento area giochi parco dei cedri

cedri_672-458_resizeCome forse sapete, a settembre, l’Amministrazione comunale ha presentato un progetto dedicato alla realizzazione di un’area giochi innovativa proposta da Laboratorio 0246 (rappresentato da partner importanti come Pirelli, Boston Consulting, Willis e Benetton). L’area indivudata è quella del Parco dei Cedri, uno dei parchi più belli di Bologna, lungo il fiume Savena.  Il percorso di progettazione è stato curato nello scorso mandato Amministrativo con il coinvolgimento del Quartiere e dell’Assessorato allo Sport.  Dopo la presentazione di settembre, un gruppo ampio di cittadini che abitano in zona e frequentano il parco ha manifestato delle perplessità sull’intervento attraverso una petizione. Come è nostra abitudine, li abbiamo incontrati e ascoltati, insieme alla nuova Presidente di Quartiere Marzia Benassi e a una delegazione di consiglieri di quartiere e comunali di maggioranza e opposizione. Con noi erano presenti anche i rappresentanti della onlus Laboratorio 0246. A seguito dell’incontro, valutate le osservazioni presentate, ho richiesto che il Consiglio di Quartiere si esprimesse sulla validità del progetto e sulla collocazione dell’area (principale tema del contendere). Allo stesso tempo, avevo chiarito in quella sede che come previsto si sarebbero dovute esprimere in merito anche la Commissione tutela paesaggistica e la Sovrintendenza, essendo il Parco dei Cedri un parco sottoposto a vincoli e tutele. Così è stato e credo che abbiamo fatto quello che dovevamo, un percorso trasparente e democratico di ascolto e approfondimento che sono sicuro darà buoni frutti.

Leggi il seguito di questo post »


Un’area giochi nuova e speciale nel parco

cedri_672-458_resizeIl Parco dei Cedri è uno dei parchi più belli di Bologna, che copre 20 ettari di territorio lungo il fiume Savena. Qui, nei prossimi mesi, nascerà una nuova area giochi di 2000 metri quadri tutta dedicata ai bambini e alle bambine da 0 a 6 anni. Il design, la scelta, la disposizione dei giochi e delle attrezzature sono stati curati dal Centro di Ricerca sullo Sviluppo Motorio nell’Infanzia dell’Università di Verona che ha dimostrato, in un suo studio, che l’utilizzo guidato del parco (anche per solo 1 ora al giorno, una volta alla settimana) induce significativi aumenti di alcune capacità motorie di base. Un requisito per una migliore anche la partecipazione dei bambini ad attività di movimento e sport, con riflessi rilevanti sia sulla salute e sulla resistenza alla malattie, sia su alcune funzioni cognitive importanti per il successo scolastico. Il progetto si realizzerà grazie alla firma di un patto di collaborazione tra il Comune e il Laboratorio 0246 no profit, con il sostegno di Fondazione Area Verde del gruppo Benetton e altri partner privati e noprofit.

Leggi il seguito di questo post »