NASCE DUMBO: 40 MILA METRI QUADRATI A BOLOGNA

DumBO1Apre a Bologna un nuovo spazio di rigenerazione urbana temporanea: DumBO (nome ispirato al quartiere di Brooklyn). I quasi 40mila metri quadrati dell’ex scalo merci Ravone in via Casarini tornano per quattro anni a disposizione della città. Capannoni e aree aperte destinati a cultura, arte, sociale, musica e sport per attività trasversali e sempre diverse, in stretta relazione con il territorio. Open Group si è aggiudicata la gara bandita da FS Sistemi Urbani (Gruppo FS Italiane). La cooperativa sociale bolognese, insieme al partner, Eventeria daranno vita a questa avventura, unendo i propri saperi e pensando a DumBO come ad una piattaforma aperta a nuove idee ed espressioni creative e artistiche. Il Comune di Bologna e la Fondazione Innovazione Urbana faranno parte della cabina di regia del progetto, sostenendone lo sviluppo al fine di relizzare l’insediamento di un vero e proprio distretto creativo.

Leggi il seguito di questo post »


Lepore vuole riavviare il Treno – Il Corriere

treno«Portiamo l’estate culturale nel Treno della Barca per rivitalizzarlo». Il Comune pensa a come valorizzare uno dei dodici tratti dei portici scelti per il dossier dell’Unesco e punta tutto sulla cultura e sui centri di aggregazione giovanile. Che è quello che hanno chiesto a gran voce i residenti e i commercianti del Treno, sentiti sulla candidatura di «casa» loro all’Unesco. «Ci sentiamo abbandonati, i negozi sono quasi tutti chiusi, non si fanno più iniziative culturali qui e il rischio è di tornare a essere un ghetto», hanno detto in coro al Corriere, durante il suo viaggio nei portici selezionati per il dossier. «Il Treno della Barca è un luogo dell’anima, ci credo cosi tanto che sono andato a vivere 1º vicino. La Barca è uno dei quartieri più interessanti della città, è verde e rappresenta una delle grandi questioni aperte che Bologna ha di fronte». L’assessore alla Cultura di Palazzo d’Accursio, Matteo Lepore, coglie la «sfida» lanciata dagli abitanti e dai commercianti del Treno. Leggi il seguito di questo post »


Stop Consumo di suolo Bologna

57770.jpg 31398143_1884541298263133_8438800446974941586_n.jpg

Quelle che vedete nelle foto sono due immagini molto diverse tra loro messe a confronto:
*UN’AREA DISMESSA
*UN’AREA AGRICOLA

Il Sindaco di Bologna Virginio Merola ha proposto ieri insieme all’Assessore Valentina Orioli di azzerare le previsioni le previsioni del Piano Strutturale Comunale che riguardano le aree agricole della nostra città, pari a 3.600 alloggi nuovi da costruire. Aree attorno a tutta la città, migliaia di km di campagna dove erano previsti interventi. Leggi il seguito di questo post »


Concorso distretto Montagnola e Stazioni di Bologna

montagnola03La Giunta comunale ha dato via libera alla procedura di gara per il concorso di progettazione del “Distretto Montagnola e Stazioni di Bologna”. Il bando uscirà a settembre a seguito delle linee di indirizzo approvate per il concorso. Procede così il progetto di rilancio della zona che comprende Piazza XX Settembre, via Indipendenza, Piazza VIII Agosto, via Irnerio, via del Pallone, via Capo di Lucca e viale Masini. Il concorso si svolgerà in due fasi. In una prima fase si chiederà ai partecipanti di sviluppare un progetto complessivo che tenga conto di questi temi: accessibilità e connessioni; valorizzazione del patrimonio storico e monumentale vincolato dalla Soprintendenza e delle centralità già presenti o da inserire, sia permanenti che temporanee; arredi; verde; riconoscibilità coerente del distretto. Leggi il seguito di questo post »


Bando PalaDozza e museo del basket

PalaDozza04

Foto anni ’70 del Palazzo

Lo avevamo annunciato, inizia la nuova vita del PalaDozza di Bologna tempio di Basket City, di eventi culturali e avvenimenti dal 1956. Martedì la Giunta comunale ha approvato di inserire alcuni immobili strategici all’interno della prossima gara per la gestione dei servizi turistici della Destinazione Bologna Metropolitana che uscirà a settembre. Il vincitore gestirà le Due Torri, il complesso di palazzo Re Enzo, Palazzo dei Notai e appunto il PalaDozza, con il compito di riorganizzarlo e realizzare un museo dedicato al Basket e alla storia del palazzo. Questa estate, inoltre, partono i lavori di ristrutturazione finanziati dal Comune. Sabato mattina 5 agosto alle 9, per chi fosse interessato, appuntamento al ‘campo’ per ridipingere i muri insieme ai volontari di Roberto Morgantini.

Leggi il seguito di questo post »


40 milioni di euro per Bologna

wDopo due anni di lavoro, abbiamo portato a casa la firma del programma operativo nazionale dedicato alle città metropolitane, finalmente. Ho seguito sin dall’inizio questo percorso, per certi versi l’ho anche invocato, perchè al nostro paese serve un’Agenda Urbana, cioè appunto un programma nazionale dedicato al futuro delle città. Per la prima volta, la Commissione Europea dedica fondi diretti alle aree urbane e Bologna è tra queste. Entro il 2020 dovremo investire 40 milioni di euro sulle priorità e gli obittivi che abbiamo presentato al Governo italiano. Saremo giudicati sulla base della nostra capacità di raggiungere i risultati attesi, insieme alle altre città del centro-nord. Ogni realtà ha avanzato delle proposte di intervento calibrate sulle proprie esigenze, avendo a monte alcuni paletti chiari, cioè queste risorse non possono essere usate per tutto ma sono focalizzate su innovazione digitale, inculsione sociale, casa, povertà, mobilità sostenibile. Noi abbiamo scelto di avviare il percorso di ascolto e condivisione “Collaborare è Bologna”, realizzato nei mesi scorsi nei quartieri di Bologna e nelle Unioni di comuni alla scala metropolitana (PSM 2.0). Da qui sono emerse delle ipotesi di lavoro, alcune delle quali troveranno concretezza e attuazione nel programma che ha in dotazione circa 40 milioni di euro fino al 2020. Per noi la priorità di queste risorse saranno i giovani. Leggi il seguito di questo post »


Ancora novità per il Mercato Albani

1918374_1143954858988451_899756277604635366_nMesi di lavoro per rilanciare il Mercato Albani e finalmente il giorno tanto atteso è arrivato. Ne avevamo già parlato. La Giunta e il Presidente di Quartiere Daniele Ara venerdì mattina hanno presentato al Sindaco Virginio Merola le azioni svolte insieme ai commercianti. Nuova illuminazione, telecamere, serrande, bagno e ricerca di nuovi negozianti. La rigenerazione continua. Il mercato rionale di via Albani, che con i suoi 82 anni ha acquisito da novembre 2015 la qualifica di Mercato Storico, cambia volto e carattere, con l’obiettivo di diventare uno dei poli del rilancio della Bolognina. Insieme, appunto, abbiamo promosso un ampio intervento che ha coinvolto più Settori, il Quartiere Navile e le categorie economiche. Il Comune ha commissionato al CAT Confcommercio e Confesercenti Emilia-Romagna un’analisi per studiare le criticità e definire linee di intervento nell’ambito del documento “Mercati Rionali Permanenti – analisi e proposte per un programma di riqualificazione e valorizzazione”. Leggi il seguito di questo post »