In cammino, destinazione Bologna

b8737aa873Ci mettiamo in cammino. Nasce formalmente la ‘Destinazione Turistica Bologna Metropolitana’. Il Sindaco di Bologna Virginio Merola ha deciso di delegarmi in modo permanente quale presidente del Comitato che esprimerà tutti gli orientamenti relativi alle attività inerenti la Destinazione turistica. Inizia una nuova stagione per il turismo bolognese. La nostra priorità sarà promuovere un unico paesaggio urbano dall’appennino alla pianura, un patrimonio di natura, cultura ed esperienze uniche. Il Comune capoluogo sarà a servizio di questo progetto e porta di accesso per tutta la regione. La Conferenza metropolitana dei sindaci ha dato il via libera ieri al ‘Regolamento per lo svolgimento e l’organizzazione della Destinazione turistica’ che ora passerà in Commissione mercoledì prossimo e sarà poi votato dal Consiglio metropolitano entro il mese. Con questo passaggio prende vita la struttura dove saranno chiamati ad operare gli enti locali interessati alle attività di valorizzazione turistica del nostro territorio, i Presidenti delle Unioni dei comuni. Da ieri, siamo partiti per un nuovo cammino, un nuovo racconto. Quello che canta Bologna quale terra grande e straordinaria, ricca di autenticità, diversità e bellezza. Una terra dove la luce del sole attraversa i boschi e accarezza i rami degli alberi, lambisce le torri medioevali, corre lungo le cavedagne e le strade trafficate, scopre i teatri di oggi e gli scenari di un tempo che rivivono nella memoria delle generazioni. Un mondo dove le tecnologie e i mestieri rappresentano ancora un legame con la storia e la tradizione, facendo sognare e riflettere, dove l’autenticità rappresenta il più prezioso sengno di attrazione per i viaggiatori. Nei prossimi anni, insieme, non ci limitaremo a celebrare questo amore ma lo difenderemo tenendo unite le nostre comunità.

Leggi il seguito di questo post »


Un programma nazionale dedicato alle città

ImmagineMartedì 11 febbraio ho accompagnato il Sindaco di Bologna all’incontro tra ANCI e Ministero della Coesione territoriale, dell’allora governo Letta. Alla presenza dei primi cittadini dei Comuni capoluogo facenti parte le Città Metropolitane, ci è stata illustrata la bozza di Accordo di Partenariato predisposta dal Governo Italiano (9 dicembre 2013), che contiene una lunga sezione dedicata all’Agenda Urbana nella programmazione dei Fondi strutturali 2014-2020. Nelle intenzioni del Governo, tale strategia sarà attuata largamente attraverso i Programmi Regionali, considerata ove opportuno da alcuni Programmi nazionali tematici e resa visibile nel suo rilievo anche con un Programma, a natura più sperimentale, dedicato alle Città metropolitane. Leggi il seguito di questo post »


Smart City: Comune, Università e Aster insieme per rivolgersi alle imprese e alla ricerca

Questa mattina , il Sindaco Virginio Merola, il Rettore Ivano Dionigi e il Presidente di Aster Fabio Rangoni hanno presentato il Protocollo di intesa tra Comune di Bologna, Università di Bologna e Aster per la costituzione della piattaforma progettuale “Bologna Smart City”. Per la prima volta, il Comune e l’Ateneo decidono di unirsi per essere un unico interlocutore e lo fanno per dedicarsi alle azioni più innovative, per rappresentare il sistema urbano bolognese nei confronti di investitori e imprese interessate a scommettere sulla nostra città. Il Sindaco ha ricordato che questa scelta riercorrere il solco della nostra tradizione civica, attraverso un’alleanza tra mondo della ricerca e dell’Università, imprese e pubblica amministrazione per sviluppare soluzioni utili ad affrontare problematiche urbane e sociali, mettendo le tecnologie al servizio delle persone. Con la piattaforma “Bologna Smart City” definiremo le linee guida progettuali della Smart City bolognese per cogliere opportunità di finanziamento e/o gestire progetti in partnership pubblico privato. Le progettualità scaturite da questa collaborazione saranno presentate all’interno del Piano Strategico Metropolitano e potranno essere oggetto di proposte congiunte finalizzate a bandi nazionali ed europei. Da oggi, la Piattaforma è aperta all’adesione di altri enti e imprese. A questo scopo Comune, Università e Aster hanno individuato 7 ambiti chiave sui quali sviluppare le prime azioni, un primo gruppo di priorità tematiche per le quali si raccolgono nuove adesioni da parte di enti e imprese interessate a sviluppare  partnership. Per segnalare la propria adesione e raccogliere maggiori informazioni è possibile visitare il sito internet http://iperbole2020.tumblr.com/.

Leggi il seguito di questo post »


Agenda digitale: da oggi Bologna ha la sua strategia

Da oggi Bologna ha la sua strategia digitale per diventare un punto riferimento nazionale nel campo delle nuove tecnologie e dell’e-democracy dotandosi di un’Agenda di azioni per il mandato 2011-2016. Lo ha deciso la Giunta comunale licenziando un atto di indirizzo che dà il via al percorso, sulle orme della Commissione europea e della strategia Europa 2020. Le priorità dell’Agenda digitale proposte dalla Giunta saranno discusse nell’ambito di un percorso partecipato, sia online sia offline, da avviare entro gennaio 2012 e concludere non oltre giugno 2012, con il coordinamento del Dipartimento Economia e Promozione della città. Si contribuirà così a definire i progetti dell’Amministrazione e ad arricchire la progettualità del Piano Strategico Metropolitano Bologna 2021, anche al fine di promuovere la qualità della vita della comunità bolognese nell’ottica di una smart city sostenibile e solidale. L’Agenda digitale bolognese propone, infatti, di sfruttare al meglio il potenziale delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (ICT) per favorire l’innovazione, la crescita economica e il progresso. Dal Governo Monti e dal ministro Passera ci aspettiamo molto in questa direzione perché l’Italia ha bisogno di una scossa tecnologica. Anche per questo, sono sicuro che la Regione Emilia-Romagna sarà al nostro fianco con idee e investimenti. Leggi il seguito di questo post »


Agenda Digitale Bologna: online il blog per partecipare a Iperbole2020

Questa mattina abbiamo presentato il percorso dell’Agenda Digitale di Bologna durante l’evento “digital agenda for Europe going local”, delineando una prima mappa di priorità strategiche digitali per rendere Bologna più “intelligente”, “inclusiva” e “aperta”, ponendo le basi per uno sviluppo sostenibile su base ICT. L’Agenda digitale, infatti, deve contribuire a un coinvolgimento maggiore della cittadinanza, della società civile e del tessuto produttivo attraverso l’uso della tecnologia, collegando stili di vita e consumo, bisogni e aspirazioni di residenti, city user e turisti. L’Agenda digitale deve porsi al servizio della multiforme comunità bolognese, della sua coesione, delle sue relazioni e del suo potenziale di innovazione. Da oggi è online il blog iperbole2020.tumblr.com/, dedicato al percorso di partecipazione che resterà aperto fino a marzo. Oltre a raccontare particolari progetti territoriali e le fasi dell’agenda digitale del Comune di Bologna, Questo sito vuole essere un’area pubblica di sperimentazione per avviare pratiche di coinvolgimento della cittadinanza attraverso l’uso dei media sociali. All’interno, oltre allo spazio di segnalazione già disponibile su Iperbole, trovate un form per la co-progettazione e dire la vostra.


E’ arrivato il momento del Piano Stretegico: carpe diem

Il 24 Ottobre appena trascorso, dalla sala del Consiglio Provinciale, le isituzioni e le forze economiche e sociali bolognesi hanno dato il via al percorso del Piano Strategico metropolitano. Il Sindaco Merola e la Presidente Draghetti sono intervenuti per chiarirne gli obbiettivi e rimarcare che tutto ciò servirà ad individuare pochi e chiari progetti condivisi per il futuro dell’area metropolitana di Bologna. Mi sembrava giusto riportare qui l’intervento del Sindaco che bene ha riassunto i nostri intenti. Prima di farlo, però, vorrei chiarire brevemente, alcuni aspetti che ho visto emergere in questi giorni nelle pagine dei giornali. Il Piano Strategico rischia di produrre solo documenti e niente soluzioni nuove? il Piano Strategico non interviene sull’emergenza crisi e occupazione?  Dipende da noi. Leggi il seguito di questo post »


Trasparenza: rimborso effettivo missione di Bruxelles

Dal 17 al 19 ottobre ho partecipato alla missione del Sindaco Virginio Merola a Bruxelles, per realizzare una serie di incontri istituzionali con rappresentanti della Commissione e del Parlamento europeo, con il Comitato delle Regioni e con il network di città EUROCITIES.In totale 17 incontri in tre giorni.

Come di consueto, mi ero impegnato a pubblicare il rimborso effettivo della mia missione che è in questo caso è stato pari a 404 euro, a fronte di un preventivo di 868 euro.

Il progamma della missione.