Sale prova Villa Mazzacorati

corsi-musicaOccuparsi del Patrimonio comunale è una bella sfida. Occorre avere una strategia generale, ma anche entrare nel merito di ogni singola situazione; ogni edificio e terreno di propietà comunale o gestito dal Comune. Uno di questi casi è Villa Mazzacorati. Sui giornali di oggi la notizia del prossimo abbattimento di due salette prova musicali, collocate nella parte retrostante del parco settecentesco. Quando alcuni giorni fa sono stato informato della cosa, non posso negare di avere fatto un piccolo salto sulla sedia. Conosco i ragazzi del Laboratorio Musicale da quando ero Consigliere di Quartiere a Savena e insieme nel 2002 abbiamo firmato la convenzione che inaugurava il progetto ‘Scuole aperte’. L’obiettivo era avvicinare i ragazzi più giovani alla scoperta della musica. Ogni anno si organizzano corsi di chitarra, batteria, canto, tastiere, tromba nelle tre scuole medie presenti sul territorio del Quartiere Savena (Guercino, Da Vinci, Farini). Un modello innovativo per l’utilizzo delle aule scolastiche fuori orario e di collaborazione con il territorio. Sempre insieme abbiamo fondato la Sala di registrazione musicale che ha sede presso il Centro Sandro Pertini, in via della Battaglia. Ieri ci siamo reincontrati per affrontare il problema che li vede coinvolti. Leggi il seguito di questo post »


Un’area giochi nuova e speciale nel parco

cedri_672-458_resizeIl Parco dei Cedri è uno dei parchi più belli di Bologna, che copre 20 ettari di territorio lungo il fiume Savena. Qui, nei prossimi mesi, nascerà una nuova area giochi di 2000 metri quadri tutta dedicata ai bambini e alle bambine da 0 a 6 anni. Il design, la scelta, la disposizione dei giochi e delle attrezzature sono stati curati dal Centro di Ricerca sullo Sviluppo Motorio nell’Infanzia dell’Università di Verona che ha dimostrato, in un suo studio, che l’utilizzo guidato del parco (anche per solo 1 ora al giorno, una volta alla settimana) induce significativi aumenti di alcune capacità motorie di base. Un requisito per una migliore anche la partecipazione dei bambini ad attività di movimento e sport, con riflessi rilevanti sia sulla salute e sulla resistenza alla malattie, sia su alcune funzioni cognitive importanti per il successo scolastico. Il progetto si realizzerà grazie alla firma di un patto di collaborazione tra il Comune e il Laboratorio 0246 no profit, con il sostegno di Fondazione Area Verde del gruppo Benetton e altri partner privati e noprofit.

Leggi il seguito di questo post »


Ieri sera al Villaggio due Madonne: ripartiamo da qui, ogni volta che smarriamo la strada

Gara delle torte - Festa del VillaggioIeri sera ho incontrato un gruppo di cittadini residenti al Villaggio due Madonne, ultimo rione in fondo a sinistra lungo la via Emilia-Levante, poco prima della Tangenziale. Ci conosciamo da tempo, da quando come consigliere di quartiere seguivo più direttamente le vicende del Quartiere Savena. E’ stato strano ritrovarsi, in altre vesti, per parlare dei problemi della zona e riflettere su come portare avanti le attività di un comitato di cittadini, liberamente e appasionatamente uniti dalla volontà di migliorare la vivibilità del loro territorio. Per chi non lo conoscesse, il Villaggio due Madonne è un complesso di palazzine sorto negli anni ’50-’60 in una zona campestre tra i comuni di Bologna e San Lazzaro di Savena. Il nome, “Due Madonne” si racconta derivi dalla presenza di due edicole con l’immagine della Madonna poste un tempo all’inizio della via. I primi assegnatari del terreno furono 750 famiglie, per lo più artigiani, commercianti e ferrovieri, provenienti prevalentemente dall’Appennino, dalla provincia di Bologna, dal meridione, pochi dal nord Italia. Oggi il “Villaggio” è un rione popolare composto da quasi 1800 famiglie, circa 5.000 abitanti raccolti tra la Parrocchia di Nostra Signora della Fiducia, amministrata dai Missionari OMI (chiamati allora dal card. Giacomo Lercaro), la statua del “partigiano” greco Gregoris Lambrakis e il limite più esterno segnato dalla presenza del Centro Civico e due campi sportivi. Leggi il seguito di questo post »