Il futuro delle piscine bolognesi

Bologna-piscina-Carmen-Longo-5.jpgIl Comune di Bologna ha concluso la gara che permette un investimento inedito per la riqualificazione degli impianti del nuoto con una concessione di 25 anni. Così consegneremo alle nuove generazioni una delle infrastrutture per lo sport più importanti d’Italia all’altezza del movimento sportivo di questa città che, ad esempio, è riuscito a portare alle Olimpiadi di Rio de Janeiro diversi campioni e campionesse cresciuti nel proprio vivaio. Ha vinto la gara la società So.Ge.Se come capofila di un’Ati, associazione temporanea di imprese, che investirà 110 milioni di euro su sette impianti: piscina Stadio e piscina Stadio Vasca Olimpionica, piscina Cavina di Borgo Panigale, piscina Vandelli del centro sportivo Arcoveggio, piscina Spiraglio, piscina Sterlino e piscina Tanari. Leggi il seguito di questo post »