Aggiornamento area giochi parco dei cedri

cedri_672-458_resizeCome forse sapete, a settembre, l’Amministrazione comunale ha presentato un progetto dedicato alla realizzazione di un’area giochi innovativa proposta da Laboratorio 0246 (rappresentato da partner importanti come Pirelli, Boston Consulting, Willis e Benetton). L’area indivudata è quella del Parco dei Cedri, uno dei parchi più belli di Bologna, lungo il fiume Savena.  Il percorso di progettazione è stato curato nello scorso mandato Amministrativo con il coinvolgimento del Quartiere e dell’Assessorato allo Sport.  Dopo la presentazione di settembre, un gruppo ampio di cittadini che abitano in zona e frequentano il parco ha manifestato delle perplessità sull’intervento attraverso una petizione. Come è nostra abitudine, li abbiamo incontrati e ascoltati, insieme alla nuova Presidente di Quartiere Marzia Benassi e a una delegazione di consiglieri di quartiere e comunali di maggioranza e opposizione. Con noi erano presenti anche i rappresentanti della onlus Laboratorio 0246. A seguito dell’incontro, valutate le osservazioni presentate, ho richiesto che il Consiglio di Quartiere si esprimesse sulla validità del progetto e sulla collocazione dell’area (principale tema del contendere). Allo stesso tempo, avevo chiarito in quella sede che come previsto si sarebbero dovute esprimere in merito anche la Commissione tutela paesaggistica e la Sovrintendenza, essendo il Parco dei Cedri un parco sottoposto a vincoli e tutele. Così è stato e credo che abbiamo fatto quello che dovevamo, un percorso trasparente e democratico di ascolto e approfondimento che sono sicuro darà buoni frutti.

Leggi il seguito di questo post »


Un’area giochi nuova e speciale nel parco

cedri_672-458_resizeIl Parco dei Cedri è uno dei parchi più belli di Bologna, che copre 20 ettari di territorio lungo il fiume Savena. Qui, nei prossimi mesi, nascerà una nuova area giochi di 2000 metri quadri tutta dedicata ai bambini e alle bambine da 0 a 6 anni. Il design, la scelta, la disposizione dei giochi e delle attrezzature sono stati curati dal Centro di Ricerca sullo Sviluppo Motorio nell’Infanzia dell’Università di Verona che ha dimostrato, in un suo studio, che l’utilizzo guidato del parco (anche per solo 1 ora al giorno, una volta alla settimana) induce significativi aumenti di alcune capacità motorie di base. Un requisito per una migliore anche la partecipazione dei bambini ad attività di movimento e sport, con riflessi rilevanti sia sulla salute e sulla resistenza alla malattie, sia su alcune funzioni cognitive importanti per il successo scolastico. Il progetto si realizzerà grazie alla firma di un patto di collaborazione tra il Comune e il Laboratorio 0246 no profit, con il sostegno di Fondazione Area Verde del gruppo Benetton e altri partner privati e noprofit.

Leggi il seguito di questo post »