Azioni di cooperazione Libano e Siria

16114144_717387771772138_6567918894191224676_n

Di ritorno dalla missione a Beirut in novembre, avevo raccontato sul blog quanto visto. A seguito di quella esperienza, come Giunta Comunale abbiamo deciso di pormuovere due iniziative dedicate alla creazione di una ‘piattaforma territoriale di cooperazione territoriale rivolta al Medio Oriente’ e in particolare alla crisi che tocca Libano e Siria.

Leggi il seguito di questo post »


Un ufficio pari opportunità, differenze e diritti umani: per una Bologna migliore

La Giunta ha approvato ieri un atto di indirizzo per la costituzione dell’Ufficio pari opportunità, differenze e diritti umani, sotto il Dipartimento Benessere della Comunità. Questo nuovo ufficio non si occuperà solo di tematiche Lgbt e Questioni di genere, ma avrà il compito di monitorare e coordinare tutte le politiche e le azioni dell’amninistrazioni nel campo delle  Differenze. L’altra novità è l’inserimento delle attività legate alla Cooperazione internazionale e ai diritti umani, solitamente funzioni che venivano ricondotte all’Ufficio Relazioni internazionali e progetti europei. L’amministrazione comunale di Bologna aveva istituito nel 2004 la delega alle Politiche delle differenze e aperto nel 2008 un primo Ufficio politiche delle differenze, successivamente chiuso durante l’epoca commissariale. Il sindaco Merola si era preso un impegno di ricostituire questo ufficio dopo un incontro avuto con le comunità Lgbt a inizio mandato. Anche a seguito di  questo confronto e in conseguenza di altri incontri avuti con realtà associative che si occupano a vario titolo di diritti e tutela dei cittadini più deboli, si èdeciso di ricostituire un presidio che si occupi di pari opportunità e del contrasto alle discriminazioni. L’ufficio avrà anche il compito di svolgere un monitoraggio puntuale sugli atti e le politiche dell’amministrazione per poi relazionare a ECCAR, la Rete internazionale delle città contro xenofobia e razzismo di cui Bologna fa parte. In qualità di assessore alle Relazioni internazionali, ho fortemente promosso questa scelta per dare finalmente un indirizzo e delle priorità al nostro lavoro sulla cooperazione internazionale, dedicandoci ai temi dei diritti umani. Pur essendo collocato presso il Dipartimento Benessere della Comunità (welfare, sociale, sport, sanità), quindi, il nuovo ufficio collaborerà trasversalmente con tutti i dipartimenti dell’amministrazione e toccherà le deleghe di quasi tutti gli assessori.

L’atto di indirizzo completo…

La Repubblica ne parla…


L’Afganistan, la guerra. Mostra a Palazzo d’Accursio

Oggi inaugura a Palazzo D’Accursio la mostra promossa da Emergency con fotografie di Francesco Cocco e il patrocinio del Comune di Bologna.

L’esposizione si terràdal 26 ottobre al 13 novembre ed è visitabile tutti i giorni dalle 9 alle 18.30 in Manica Lunga di Palazzo d’Accursio (piazza Maggiore 6).

 


16 Ottobre giornata mondiale alimentazione: e tu dove sei?

Domenica 16 Ottobre sarò in Piazza Maggiore per TU DOVE SEI? un evento promosso dal CEFA che nasce con lo scopo di sensibilizzare la popolazione sul problema della fame nel mondo in occasione della Giornata Mondiale dell’Alimentazione. Dieci mila piatti bianchi vuoti che simboleggiano la fame verranno posizionati sul “Crescentone” e ogni 5 euro donati (anche online), un piatto da bianco si colorerà di nero . Ogni contributo permetterà di acquistare un trattore da inviare in Sud Sudan. Perché proprio il Sud Sudan? Leggi il seguito di questo post »


In marcia tra Perugia e Assisi per la Pace…e non solo

Domenica 25 settembre ho partecipato alla Marcia per la Pace da Perugia ad Assisi. Un’edizione speciale convocata a cinquant’anni dalla prima organizzata, nel nome della nonviolenza, da Aldo Capitini. Il Comune di Bologna ha voluto partecipare aderendo, poichè la via della pace e dello sviluppo passa anche per le nostre città e per i programmi di solidarietà e cooperazione che riusciremo ad alimentare contro la miseria, le guerre e le violazioni dei diritti umani, per la difesa dei beni pubblici globali, per la legalità e la giustizia, con un’attenzione particolare all’Europa e al Mediterraneo.

Mai come quest’anno, lungo il corteo della Marcia, spiccavano così tante fasce tricolori di “giovani” Sindaci e assessori. Questa cosa mia ha fatto pensare, non a caso molte persone ci hanno fermato e hanno commentato questa presenza visibile e nuova. Lontana dai riflettori sta crescendo un’Italia nuova, fatta di nuove generazioni e di impegno. C’è molto della (breve) storia del Partito Democratico in questo…ne sono convinto.