Piazza Aldrovandi e Mercato Albani, oggi

Siamo stati oggi in Piazza Aldrovandi per fare il punto e raccontare la rinascita di questa piazza in un intervista con TRC. I box del mercato diventano opere d’arte: un altro passo in avanti nella rinascita dei mercati rionali Albani e Piazza Aldrovandi. E’ l’ultimo atto di un lungo percorso di riqualificazione che, nel segno della collaborazione civica, ha visto lavorare insieme al Comune di Bologna e ai quartieri Navile e Santo Stefano, la Fondazione Rusconi, l’associazione Serendippo, gli operatori commerciali e le associazioni di categoria. Piazza Aldrovandi è oggi un cuore commerciale, pedonale e culturale nel centro della città, è stata protagonista di un cambiamento radicale anche attraverso la riqualificazione dei 16 box del mercato. Leggi il seguito di questo post »


Ancora novità per il Mercato Albani

1918374_1143954858988451_899756277604635366_nMesi di lavoro per rilanciare il Mercato Albani e finalmente il giorno tanto atteso è arrivato. Ne avevamo già parlato. La Giunta e il Presidente di Quartiere Daniele Ara venerdì mattina hanno presentato al Sindaco Virginio Merola le azioni svolte insieme ai commercianti. Nuova illuminazione, telecamere, serrande, bagno e ricerca di nuovi negozianti. La rigenerazione continua. Il mercato rionale di via Albani, che con i suoi 82 anni ha acquisito da novembre 2015 la qualifica di Mercato Storico, cambia volto e carattere, con l’obiettivo di diventare uno dei poli del rilancio della Bolognina. Insieme, appunto, abbiamo promosso un ampio intervento che ha coinvolto più Settori, il Quartiere Navile e le categorie economiche. Il Comune ha commissionato al CAT Confcommercio e Confesercenti Emilia-Romagna un’analisi per studiare le criticità e definire linee di intervento nell’ambito del documento “Mercati Rionali Permanenti – analisi e proposte per un programma di riqualificazione e valorizzazione”. Leggi il seguito di questo post »

Il Mercato Albani, da problema a soluzione

DSC_0099Nei prossimi giorni approveremo un nuovo provvedimento dedicato alla Bolognina. Si tratta del progetto di riqualificazione commerciale del Mercato di via Albani. Il primo del nuovo Piano delle aree a introdurre nei mercati rionali nuove categorie merceologiche, tra le quali l’artigianato e i servizi. Si tratta di una sperimentazione che mi aspetto apra le porte a una nuova generazione di commercianti e operatori, nonchè offra linfa ai mercati in difficoltà. Tutto questo mentre le forze dell’ordine hanno finalmente arrestato il presunto autore di ‘spaccate’ e furti in zona. Dopo la rigenereazione dei mercati di Mezzo e delle Erbe attraverso il cibo, dopo il mercato San Donato trasformato in un centro dedicato alla musica, ora tocca all’artigianato e ai nuovi mestieri. Bologna non può rimanere ferma, se vogliamo continuare a cambiarla in meglio. Leggi il seguito di questo post »

Bolognina: eppur si muove

BologninaBlog

Prima della firma del patto

Il programma ConVivere Bolognina continua, dopo l’ordinanza in materia di sicurezza urbana per contrastare l’abuso di alcol e il degrado in zona, firmata l’11 novembre dal Sindaco Virginio Merola. A questo proposito, da allora, abbiamo già effettuato 70 controlli presso negozi, tra i quali 25 sono stati sanzionati. Ma è soprattutto questo il dato più significativo: 20 attività commerciali etniche hanno rinunciato alla vendita di alcol in assoluto, potendo così rimanere aperte oltre le ore 21. Come ci siamo sempre detti, la nostra azione non si limita alle ordinanze ed è per questo che abbiamo strutturato il programma ConVivere, disegnato con la partecipazione di comitati di residenti e commercianti, in collaborazione con il Quartiere Navile e l’Urban Center. Oggi si è svolta la firma ufficiale del patto che dà il via a questo nuovo percorso, alla presenza del Sindaco Merola, Daniele Ara presidente del quartiere Navile, Enrico Postacchini Presidente Ascom Bologna, il presidente dell’ACER Claudio Felicani, i presidenti di alcune associazioni di cittadini attive sul territorio (Casaralta Che Si Muove, i Colori del Navile, il Progetto Bolognina e il Comitato Bolognina 2000) e associazioni culturali (Comunità Eritrea dell’Emilia Romagna e Associazione culturale cinese Asso-Min). In qualità di Assessore al Commercio, due settimane fa ho effettuato un sopralluogo con la Polizia Municipale per chiudere la mappatura su gli interventi più urgenti condivisi con i commercianti della zona. Seguirò personalmente l’avvio di Convivere Bolognina e anche per questo, nei primi mesi, ho deciso di spostare un giorno alla settimana il mio ufficio nella sede comunale Liber Paradisus di via Fiorvanti.

Leggi il seguito di questo post »