Luca Carboni e il concerto al Pilastro

pilastro carboniLuca Carboni ha appena ricevuto la Turrita d’Argento dalle mani del Sindaco Virginio Merola. E’ il riconoscimento di Bologna ad un grande artista, un cantautore, uno cresciuto dietro Porta Lame, di quelli che fai fatica a replicare… uno di quei pochi che è sempre stato lì… nella nostra vita… quando guardavamo scorrere i palazzi della città sfrecciando in tangenziale… quando ritornavamo dal mare lasciandoci alle spalle un sole rosso fuoco… quando ci abbracciavamo seduti sull’erba di Monte Donato… quando eravamo a scuola ad aspettare… quando abbiamo scritto “vieni a vivere con me, sai quante cose potremmo fare” su un foglietto piccolo e nascosto, vergognadoci anche un pò. E poi quel giorno del concerto al Pilastro, nel Parco Pasolini. Era il ’92 quando il Sindaco Renzo Imbeni decise di promuovere un 14 d’Agosto fuori dal centro storico con “Bologna Sogna”. Carboni e altri artisti suonarono per la città. Ancora in tanti se lo ricordano quel concerto. Allora io avevo 12 anni e non ci sono andato, ma ho ritrovato questo manifesto affisso al muro del Circolo la Fattoria di via Pirandello. Una foto di Carboni sul virgolone e il verde straordinario della periferia bolognese. Oggi quel manifesto ha fatto il giro della città ed è arrivato in Sala Rossa Cevenini, Luca l’ha autografato e nei prossimi giorni ritornerà al suo posto, sul muro della sala centrale del Circolo, dove si riuniscono gli amici che ogni giorno animano la struttura del centro sociale. Una storia semplice… una storia di Bologna

Da allora sono passati 21 anni “e abbiamo camminato in un mondo che va in fretta… Leggi il seguito di questo post »