Largo all’avanguardia

Quando per la prima volta abbiamo presentato al Sindaco Virginio Merola l’idea di rigenerare l’autorimessa sotto la scalinata del Pincio, da pochi giorni ci aveva lasciato il grande Freak Antoni. Volevamo fare qualcosa di importante e di creativo, così proposi di montare una scritta al neon giusto fuori dal garage di Via Indipendenza: “Largo all’Avanguardia”. Oltre un anno dopo, abbiamo presentato la nuova destinazione di questo spazio. La Velostazione di Bologna sarà un progetto punk, creativo, necessario. L’avanguardia delle città è rappresentata oggi dalla collaborazione tra cittadini e PA per la soluzione dei problemi, per un disegno condiviso del futuro. Non c’è avanguardia senza cambiamento, non cè cambiamento sostenibile senza collaborazione. D’ora in avanti quando passerete di fronte a quel garage (che non dispero un giorno possa davvero fregiarsi di quella scritta) pensate a questo, Bologna corre, corre verso la frontiera. Il progetto Dynamo prevede la realizzazione della prima Velostazione della città di Bologna, di fronte alla Stazione centrale e di fianco all’Autostazione. Un’idea selezionata attraverso il bando Incredibol!, che ha assegnato l’ex autorimessa di propietà comunale. Sarà un posto dove parcheggiare la bici in sicurezza e molto di più: un hub di servizi di riparazione, noleggio, logistica, turismo, piccolo ristoro e consulenza, tutti dedicati alle due ruote. Rinascono così gli spazi del Pincio, sotto la terrazza panoramica del giardino della Montagnola: da autorimessa si trasformano in un luogo di incontro, formazione e servizi dedicati alla mobilità nuova e alla cultura urbana. Dopo le Serre dei Giardini Margherita e prima della prossima assegnazione del Mercato San Donato all’Orchestra Senza Spine, un altro sogno che si avvera.

Leggi il seguito di questo post »


Incredibol! nuovi spazi per gli innovatori

Presentazione vincitori incredibol - relatoriSono stati ufficializzati i vincitori del bando Incredibol! 2014. Hanno partecipato 116 progetti, provenienti da tutte le province della regione. Sono 18 i progetti vincitori nei tre i settori identificati dal programma: cultura materiale, produzione e comunicazione di contenuti e patrimonio storico artistico. Per quanto riguarda Bologna, grazie a Incredibol! iniziamo a delineare un’ampia mappa di realtà creative e artigianali, una vera e propria community di innovatori che rigenera anche spazi dimessi o inutilizzati in tutto il territorio. I miei complimenti vanno ai primi classificati in graduatoria: Federico Covarelli Federici – Progetto Arcade Brand, Wonderingstars – Progetto AroundMorandi – Natura morta con pane e limone, Francesca Berti – Progetto DestinyBit, e attraverso loro a tutti gli altri. Con questa edizione, abbiamo selezionato tra le altre anche Kinodromo, Dynamo, Orchestra Senza Spine e Zoo, già protagonisti importanti della vita culturale cittadina.

Leggi il seguito di questo post »


Incredibol! 2014: siamo sempre di più

Incredibol, logo

Sono soddisfatto e orgoglioso dei numeri che abbiamo registrato alla chiusura della call dell’edizione 2014 di Incredibol!. La rete di Incredibol! si allarga ancora e il suo impegno continua a crescere  e dimostra quanto sia proficua ed efficace la collaborazione con la Regione. Il progetto, che abbiamo creato nel 2011 qui a Bologna per il sostegno di imprese e professioni creative, che è poi stato adottato dalla Regione Emilia-Romagna e quindi ampliato all’intero territorio regionale, ha infatti registrato una notevole crescita del numero delle proposte presentate: 116 progetti di impresa, contro gli 87 del 2013. Da questa edizione le proposte vincitrici potranno usufruire di due nuove opportunità che ampliano il ventaglio di servizi funzionali a cui i vincitori possono accedere. Abbiamo infatti iniziato una call per l’accreditamento delle strutture di coworking in Regione. Leggi il seguito di questo post »


Oggi inaugura Kilowatt Summer alle Serre dei Giardini

Vi aspettiamo oggi pomeriggio dalle 19 in avanti per l’inaugurazione di Kilowatt Summer presso lo pazio “Le Serre dei Giardini” Margherita. Sono sicuro saremo in tanti a salutare questo nuovo spazio comunale riconsegnato alla città. I ragazzi di Kilowatt e Flò Fiori, in collaborazione con You Can Group, Sfera Cubica, Modernista, Tamèr e Aelion Project hanno lavorato sodo per ripristinare uno spazio pubblico dismesso come Le ex Serre dei Giardini. Venite perchè sarà una straordinaria sorpresa. Dalle 19 alle 23 sette giorni su sette ci saranno serate di musica, cinema, installazioni artistiche. Ingresso gratuito dall’ex gabbia dei leoni in via Polisci 9, all’interno dei giardini, e da via Castiglione 136. Una volta, sulla piastra di cemento che trovate all’ingresso dell’area Serre dormiva un vecchio leone. E’ uno dei miei ricordi da bambino, nelle passeggiate ai Giardini. Poi arrivarono le scimmie e le caprette, poi il nulla. Da oggi il leone tornerà a ruggire, grazie all’innovazione sociale, alla creatività e al digitale. Ma non voglio svelare oltre… Tra 20 anni spero che qualcuno dica “Meraviglia, quando il Comune ti faceva sognare”.
Leggi il seguito di questo post »


Bando Incredibol! 2014, registro coworking e bando internazionalizzazione artisti

Tre importanti novità per la creatività emiliana. Abbiamo presentato ieri il nuovo avviso pubblico del programma Incredibol! – l’innovazione creativa di Bologna, il progetto nato nel 2010 per sostenere le imprese culturali e creative emiliano-romagnole. Tra le novità di questa edizione, l’istituzione di un registo degli spazi di coworking e incubazione sull’esempio del Comune di Milano e un avviso pubblico per selezionare e sostenere l’internazionalizzazione degli artisti bolognesi all’estero. Tre opportunità per la creatività e le imprese innovative del territorio regionale, gestite dal Comune di Bologna con il sostegno della Regione Emilia-Romagna. Incredibol! continuerà infatti ad offrire di servizi di formazione e accelerazione per sostenere al meglio le  idea d’impresa selezionate, spazi affidati in comodato d’uso per 4 o più anni, fino a 10.000 euro di contributi economici e la possibilità di partecipare ad appuntamenti di rilevanza nazionale ed internazionale per il proprio settore produttivo di riferimento. Sono oltre 300 le realtà che hanno partecipato alle edizioni precedenti del bando e 46 le idee premiate. Una comunità di innovatori che coinvolgiamo continuamente in momenti di formazione, workshop ed eventi. Che vinca o meno, chi si candida farà parte della rete di Incredibol!. Il prossimo autunno, le realtà di questa community saranno coinvolte in alcuni workshop di codesign dello spazio Le Serre dei Giardini. Per tutti gli spazi di coworking e incubazione, invece, la possibilità di accreditarsi nel registro comunale permetterà di diventare nostri partner e in futuro accedere a possibili agevolazioni. Leggi il seguito di questo post »


Le Serre dei Giardini

https://i2.wp.com/www.comune.bologna.it/sites/default/files/styles/evidenza_home_pincipale/public/06%20daisy%20bo%20Assonometria%20Generale%20Progetto_top3.jpg?resize=590%2C181

Bologna avrà presto un nuovo spazio pubblico dedicato alla diffusione della cultura imprenditoriale. Le Serre dei Giardini saranno il nodo centrale di una rete di luoghi pubblici e privati dedicati all’accelerazione di imprese e idee innovative, coworking e servizi condivisi. Il progetto è coordinato dal Comune di Bologna con il contributo di Regione Emilia-Romagna, Fondazione Marino Golinelli, Associazione Kilowatt, ASTER e NovaSOLE24ORE. Prenderà vita nei 650 metri quadrati delle serre comunali all’interno dei Giardini Margherita. Lo abbiamo presentato ieri, in occasione dell’evento dedicato all’avvio di Trust Eureka – il Vivaio delle imprese, la prima attività delle Serre, che partirà proprio il 30 giugno prossimo. La progressiva colonizzazione e riqualificazione delle Serre avverrà in tre fasi. Fase 1) nell’estate 2014 partirà la gestione temporanea delle palazzine a sud a cura di Fondazione Golinelli e Kilowatt. Fase 2) a partire dal prossimo autunno-inverno, partiranno i lavori di ristrutturazione degli immobili. Fase 3) tra il 2014 e il 2015 selezioneremo altri soggetti privati per investire sulle serre a nord. Questa iniziativa rientra nel percorso che stiamo portando avanti dedicato alla promozione della cultura tecnica e imprenditoriale, con particolare attenzione per i più giovani. Leggi il seguito di questo post »


Working Capital apre a Bologna

9Working Capital è benvenuto a Bologna … Il primo tweet, o messaggio per chi è a digiuno di social network, l’assessore Matteo Lepore lo invia alle 11 di mattina: «Salvomizzi benvenuto a Bologna con il nuovo progetto in via Oberdan… ho letto la tua intervista (sul Carlino, ndr), quando vuoi mi farebbe piacere vederci». La risposta di Salvo Mizzi (video), fondatore di ‘Working capital’, il progetto sull’imprenditoria digitale firmato Telecom che nascerà in via Oberdan, non si fa attendere: «Grazie Matteo! Ci organizziamo, #wcap proudly bolognese adesso». Tradotto: il progetto di Telecom è orgogliosamente bolognese.

Assessore, Telecom aprirà un grande incubatore per aziende in via Oberdan, cosa ne pensa?
«Un’altra ottima notizia, un’altra grande impresa che decide di investire a Bologna, conferma dell’attrattività della nostra città. In questo caso non solo un’impresa come Telecom che sbarca in città, ma addirittura uno spazio di incubazione».
Sappiamo che lei e il fondatore del progetto di Telecom vi siete sentiti. Cosa vi siete detti?
«Ci siamo sentiti su twitter e ci vedremo nei prossimi giorni».
Cosa potrà fare il Comune per favorire questo spazio?
«Il mio primo intento è riunire le diverse funzioni economiche in un settore unico dedicato allo sviluppo. Abbiamo già incontrato alcune aziende del manifatturiero e dei servizi: è nato un gruppo di lavoro che nel 2014 produrrà proposte su cui sia l’amministrazione sia le aziende si impegneranno» Leggi il seguito di questo post »


Co-working@ABABO, co-working/incubatore per giovani designer

L’11 ottobre è nato il co-working “Co-working@ABABO” lanciato a giugno dall’Accademia di Belle Arti di Bologna e dal Comune di Bologna/Incredibol! nell’ambito dell’accordo con la Regione Emilia-Romagna “Giovani, multimedialità e design: il Distretto della Multimedialità e della creatività”. Si sperimenta così un nuovo spazio/incubatore di co-working dedicato al design, volto a dare la possibilità a sei giovani realtà che si affacciano al mondo della professione di sviluppare un proprio progetto in maniera continuativa e di dialogare con altri all’interno di un prestigioso spazio condiviso per potenziare e migliorare la propria progettualità. Leggi il seguito di questo post »


Bologna creativa: i vincitori di Incredibol terza edizione

big_374848_9303_web_AUTOPRODUTTORI1Makers, gastronomia, Ict e arte. Sono 14 i progetti selezionati dalla terza edizione di Incredibol! Il progetto promosso dal Comune di Bologna, in collaborazione con la Regione Emilia Romagna e rivolto ai progetti d’impresa nel settore culturale e creativo. Una selezione che ha visto in campo 87 progetti provenienti da associazioni, neo imprese, liberi professionisti e studi associati di tutta la regione. Tra i criteri di selezione, figurano, come sempre qualità, innovazione, ma anche fattibiltà e sostenibilità economica dei progetti. Ai vincitori contributi economici, spazi in comodato d’uso gratuito messi a disposizione dal Comune, supporto promozionale e numerose e diversificate attività di consulenza e formazione gratuite, organizzate dal network di partner pubblici e privati che interagiscono con la community di Incredibol!. Il prossimo appuntamento sarà il 21 settembre per l’evento conclusivo dell’assemblea mondiale delle città Creative Unesco che si svolgerà a Bologna. Leggi il seguito di questo post »


Ginger: nasce il crowdfunding territoriale

ginger

Il battesimo @Cassero – 17 giugno

Oggi è nato Ginger il sito di crowdfunding per l’Emilia-Romagna.

Ideata da cinque ragazze vincitrici del bando Incredibol 2012, la piattaforma è dedicata a dare corpo alle idee geniali 😉 … ecco come.

Leggi il seguito di questo post »