Lepore vuole riavviare il Treno – Il Corriere

treno«Portiamo l’estate culturale nel Treno della Barca per rivitalizzarlo». Il Comune pensa a come valorizzare uno dei dodici tratti dei portici scelti per il dossier dell’Unesco e punta tutto sulla cultura e sui centri di aggregazione giovanile. Che è quello che hanno chiesto a gran voce i residenti e i commercianti del Treno, sentiti sulla candidatura di «casa» loro all’Unesco. «Ci sentiamo abbandonati, i negozi sono quasi tutti chiusi, non si fanno più iniziative culturali qui e il rischio è di tornare a essere un ghetto», hanno detto in coro al Corriere, durante il suo viaggio nei portici selezionati per il dossier. «Il Treno della Barca è un luogo dell’anima, ci credo cosi tanto che sono andato a vivere 1º vicino. La Barca è uno dei quartieri più interessanti della città, è verde e rappresenta una delle grandi questioni aperte che Bologna ha di fronte». L’assessore alla Cultura di Palazzo d’Accursio, Matteo Lepore, coglie la «sfida» lanciata dagli abitanti e dai commercianti del Treno. Leggi il seguito di questo post »


TREDICI SPAZI PUBBLICI VUOTI A DISPOSIZIONE DEI CITTADINI

103832539-613d6131-7cf8-4ca7-b7a7-eb5be840864c

ex Cabina Enel Giardini Margherita

Ogni cittadino ha il diritto e il dovere di avere accesso a una dotazione minima di spazio pubblico del quale prendersi cura in collaborazione con altri: è uno degli elementi identitari del nostro mandato. L’obiettivo è sperimentare forme di collaborazione e gestione condivisa tra Comune e cittadini di spazi pubblici in una logica nuova e generativa di valore sociale e culturale. Accanto al lavoro del Laboratorio Spazi, a cui hanno partecipato 51 realtà associative della città e che è stato condotto dalla Fondazione per l’Innovazione Urbana in collaborazione con il Comune e i Quartieri, è stata stilata anche una mappatura degli spazi comunali inutilizzati e disponibili. Dopo vicolo Bolognetti e altri spazi già assegnati, sono pronti altri 13 immobili che restituiremo alla città per progetti di valore culturale e partecipativo attraverso avvisi pubblici. Una scelta che abbiamo assunto dopo un lungo confronto con i Quartieri, l’associazionismo del territorio e la cittadinanza attiva. Abbiamo inoltre ricevuto dalla Fondazione per l’Innovazione Urbana il documento conclusivo del Laboratorio Spazi, che contiene proposte molto innovative e interessanti che valuteremo insieme al Consiglio Comunale per decidere come nei prossimi mesi aggiornare i regolamenti comunali dedicati alla gestione e concessione di spazi alla cittadinanza.

Leggi il seguito di questo post »


Bandi sport, cultura, giovani nei quartieri

LQ_facebook_coverevento_1Questi bandi per lo sport, la cultura e i giovani nei quartieri li avevamo annunciati, ora sono online. In linea con quanto emerso dai Laboratori di Quartiere 2017, il Comune ha lanciato la sfida alle povertà educative e lo fa investendo 6,6 milioni di euro per rafforzare, di cui circa 2,5 milioni messi a disposizione dei progetti proposti dal mondo del Terzo settore. In particolare, una prima misura è relativa ad un finanziamento di 1.7 milioni di euro che saranno dedicati ad attività di contrsto alle povertà educative (target 11-35 anni) su 17 aree, 6 in area metropolitana e 11 nella città di Bologna. Accanto a questa iniziativa, troverete due bandi specifici da 100 mila euro l’uno (che ripeteremo ogni anno) finalizzato a finanziare proposte di cultura e sport per l’inclusione sociale a livello locale. Si tratta del ‘Piano Innovazione Urbana’, che raccorda le scelte e i progetti dell’Amministrazione con le potenzialità e le reti che nascono dall’impegno diretto dei cittadini e delle comunità, nelle varie e libere forme in cui si esprimono. L’obiettivo è diffondere le opportunità in un’ottica di valorizzazione, per privilegiare la rigenerazione, la creazione di relazioni e l’emersione di competenze diffuse in tutta la città. Risorse inedite che dedicchiamo alle zone socialmente più fragili della nostra città. Leggi il seguito di questo post »


20 giugno, presentazione bandi e Fondazione Innovazione Urbana

bologna-urban-center-1024x732L’intera giornata di mercoledì 20 giugno sarà dedicata alla presentazione della Fondazione per l’Innovazione Urbana e ai bandi di finanziamento per il pogramma “L’immaginazione civica nei quartieri e la sfida alle povertà educative” . Alle 10 nell’Auditorium Biagi di Salaborsa (Piazza Nettuno 3), alla presentazione interverranno il sindaco Virginio Merola, il prorettore vicario dell’Università di Bologna Mirko degli Esposti e il presidente della Fondazione per l’Innovazione Urbana Raffaele Laudani. Alle 11 è in programma la tavola rotonda “L’innovazione urbana, i quartieri, le comunità”: introduce e modera Simona Beolchi (Fondazione Innovazione Urbana), ne parlano Simone Borsari, presidente del quartiere San Donato-San Vitale, Sofia Carnevali, partecipante di Lab Under 2017, Andrea Mochi Sismondi, Ateliersi, partecipante di U-Lab, Nicola Romagnoli, partecipante al Bilancio Partecipativo 2017. Le conclusioni saranno di Giovanni Ginocchini, direttore della Fondazione per l’Innovazione Urbana. Alle 12 saranno presentati i bandi “L’immaginazione civica nei quartieri e la sfida alle povertà educative” con la vicesindaco con delega alla scuola, Marilena Pillari, e l’assessore alla cultura, promozione della città e immaginazione civica, Matteo Lepore. Il convegno sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook della Fondazione. Leggi il seguito di questo post »


Bilancio partecipativo 2018: i cittadini propongono 114 progetti

27707057108_1dcc44ab76_zSono 114 le proposte arrivate dai cittadini per l’edizione 2018 del Bilancio partecipativo. Nel periodo tra il 2 maggio e il 4 giugno scorsi sono stati presentati 63 progetti negli incontri promossi nei sei quartieri della città e altri 51 sono stati inviati attraverso il sito web dedicato. Qui l’elenco delle proposte: http://www.comune.bologna.it/pianoinnovazioneurbana/terminata-la-fase-emersione-delle-proposte-bilancio-partecipativo-2018/. A partire da oggi comincia la fase dell’approfondimento: ogni proposta verrà analizzata e ne verranno studiati gli aspetti di fattibilità di tipo tecnico ed economico in base alle zone di riferimento del Bilancio partecipativo per l’anno 2018. Leggi il seguito di questo post »


Laboratorio Spazi, si parte

LAB_SPAZI_-_COVER_EVENTO_FB_OK.jpg

Lunedì 11 giugno 2018 alle ore 19.30 vi aspettiamo nella nostra Sala Atelier per l’avvio del Laboratorio Spazi, un percorso che nasce per ridisegnare politiche e strumenti di affidamento di immobili di proprietà comunale. Il Laboratorio Spazi è stato attivato per rispondere all’esigenza emersa dal percorso dal percorso dei Laboratori di Quartiere 2017 (leggi i 12 bisogni emersi) di spazi aperti ai cittadini, accessibili e in grado di facilitare l’incontro. Il Comune di Bologna ha scelto di attivare il Laboratorio, che è coordinato dall Fondazione per l’Innovazione Urbana, con gli obiettivi di evidenziare le possibilità di innovazione delle procedure amministrative, riconoscendo le diverse forme di gestione e autogestione degli spazi e ridefinendo di volta in volta anche il ruolo di garanzia della pubblica amministrazione, produrre eventuali proposte di aggiornamento/adeguamento delle norme comunali relative alla gestione di immobili di proprietà comunale e promuovere sperimentazioni sul territorio. Il primo evento pubblico del Laboratorio prevede l’intervento di Juan Subirats, Assessore alla Cultura di Barcellona che condividerà la testimonianza di un percorso simile avviato nella città che collabora ad amministrare. Leggi il seguito di questo post »


Ada Colau a Bologna il 20 e 21 giugno

Ada_Colau_2015d_(cropped)Ada Colau, Sindaca di Barcellona, sarà a Bologna il 20 e il 21 giugno. Barcellona e Bologna sono legate da un filo comune nei temi della cura dei beni comuni, la cittadinanza attiva e la rigenerazione degli spazi pubblici. Per questo il Sindaco Virginio Merola e la Fondazione per l’Innovazione Urbana hanno invitato la Sindaca Colau: per un confronto sul futuro delle città europee e per condividere quanto è stato costruito in materia di processi collaborativi per la cura dei beni comuni. Ada Colau il 20 giugno parteciperà dunque a un’assemblea pubblica sull’immaginazione civica e la democrazia urbana, promossa dalla Fondazione Innovazione Urbana. Leggi il seguito di questo post »