Bologna città aperta… alla cultura

BoEstate-218x300.pngdi Andrea Maioli (il Resto del Carlino – Bologna)

Assessore Lepore, sarà un’estate lunga per cultura e spettacolo… prime impressioni?
“Dopo un mese e mezzo su 5, siamo a 250mila presenza che comprendono ovviamente tutti gli eventi inclusi quelli di massa come Cinema Ritrovato, Biografilm, concerto dello Stato Sociale…”

Gli assessori alla cultura del Comune sono sempre stati accomunati da una dichiarazione di intenti: no agli eventi. E lei?
“L’eventologia non mi piace. Ho scelto una strada diversa: non un solo grande festival che avrebbe prosciugato tutti i soldi i una settimana senza lasciare molto sul territorio, ma un investimento diffuso su 5 mesi di programmazione per recuperare anche zone come Montagnola o area universitaria.”
Leggi il seguito di questo post »


La ripresa economica

immagini.quotidiano.net

Il nuovo Centro congressi dentro F.I.C.O.

Lunedì sono intervenuto con piacere in apertura della settima edizione di Top500, l’analisi di bilancio delle prime 500 imprese bolognesi per fatturato. Uno studio volto ad approfondire tre caratteristiche principali: dimensione, redditività e rischio finanziario delle imprese. L’inserito dedicato a Top 500 è uscito poi venerdì 8 dicembre, allegato all’edizione cartacea della cronaca di Bologna de il Resto del Carlino. Analizzando i dati della classifica, emerge in modo chiaro la ripresa costante dell’economia bolognese ed emiliana. Ben 10 imprese superano un fatturato di un miliardo di euro, mentre 97 sono sopra il tetto dei 100 milioni: le Top 500 presentano un fatturato aggregato di 60,6 miliardi di euro, con una crescita complessiva rispetto alla passata edizione del 6,7%. Questi numeri fanno il paio con alcune notizie recenti molto importanti per l’occupazione del nostro territorio, come l’inaugurazione di F.I.C.O. (1000 assunzioni), il lancio della nuova produzione Lamborghini con il Suv Urus (500 assunzioni) e l’allargamento produttivo di YOOX (600 assunzioni). Leggi il seguito di questo post »


Meeting Città Creative UNESCO a Bologna

Le 34 città creative UNESCO si runiscono a Bologna per il loro meeting annuale, dal 18 al 21 settembre. Dopo mesi di preparazione finalmente ci siamo, la nostra città ospiterà questo importante appuntamento offrendo anche un programma di eventi e incontri aperti alla cittadinanza. Bologna è stata selezionata come città ospite nel corso del meeting 2012 tenutosi a Montreal (del quale avevo già raccontato nel blog). Si tratta di un’occasione staordinaria di promozione, nonchè un’opportunità per mettere in contatto il nostro tessuto culturale con le principali capitali creative del mondo.

Leggi il seguito di questo post »


Non lasciare la parola Sinistra

carlino


Scuola pubblica: la protesta delle maestre

maestre Leggi il seguito di questo post »