Elezioni 2013: il giorno dopo e quello che penso di getto

italiaVolevamo il cambiamento. Eccolo, il cambiamento è arrivato con noi o senza di noi. E’ arrivato il momento di affiggere un cartello con la parola “Fine (questa volta per davvero)” al vecchio sistema politico italiano. Ora sta noi decidere. Possiamo scegliere di rimanere dove siamo, affidandoci al gioco dei partiti tradizionali oppure fondare una nuova democrazia, fondata sulla partecipazione dei cittadini, l’onestà, il merito e la solidarietà. Là dove qualcuno che si definisca “democratico” dovrebbe stare. Ci sono mercati che chiedono stabilità e ci sono gli italiani che hanno votato, chiaramente, imponendo e non chiedendo una rivoluzione politica e morale. Qui o si fa l’Italia, o si muore. Abbiamo fatto la bicamerale con Berlusconi e sappiamo come e’ finita… il movimento 5 stelle ha portato alla politica milioni di voti e una nuova generazione. Se dovessi scegliere nn avrei dubbi. Proviamoci. Riformiamo la legge elettorale e la politica. Mettiamo in sicurezza il paese e poi andiamo al voto per un’Italia nuova. Coraggio.