“VOGLIO UNA BOLOGNA GRANDE”

Foto di Chiara Marchetti

Ho rilasciato un’intervista a Elisa Toma, Master in giornalismo dell’Università di Bologna. Abbiamo parlato di molti argomenti, dai progetti su cui sto lavorano al futuro della città. E’ stata pubblicata su “Quindici”, il quindicinale del Master in giornalismo. La condivido con voi.

“Non dichiara di candidarsi ma per molti osservatori è al primo posto tra chi potrebbe succedere a Virginio Merola. Da Palazzo d’Accursio, l’assessore Matteo Lepore parla della città che amministra e di quella che immagina. Una Bologna green che punti sulla cultura e sulla scienza. Per scegliere il candidato sindaco auspica le primarie di coalizione e al Pd consiglia di rimboccarsi le maniche per tornare a rappresentare una sinistra coraggiosa. Definisce la destra “smoderata” e non teme un nuovo assalto. Ma parla anche del nonno socialista e della musica che ascolta: dai Nirvana ai Radiohead fino a Liberato.

Leggi il seguito di questo post »

La cultura vive nelle città: aiutiamole a ripartire

Rassegna-1La cultura vive nelle città: aiutiamole a ripartire.

Insieme ad altri 12 assessori alla cultura delle città italiane abbiamo scritto una nuova lettera aperta indirizzata al Governo, nella quale chiediamo sostegno concreto al settore e misure nell’emergenza. Pubblicata oggi sul Corriere della Sera.

In queste settimane abbiamo ricevuto tanti messaggi dal mondo degli artisti, musicisti, attori, operatori e da coloro che anche a Bologna lavorano in uno dei settori colpiti dalla crisi Covid19.

Insieme agli altri 12 colleghi assessori alla cultura pensiamo serva un piano strategico nazionale di rilancio. Priorità: lavoro e città.
Leggi il seguito di questo post »


Per la cultura si apriranno nuovi scenari, serviranno innovazione e coraggio

lepore agcultCondivido l’intervista di AgCult sulla cultura a Bologna.

Coronavirus, Lepore: Per la cultura si apriranno nuovi scenari, serviranno innovazione e coraggio

L’assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Bologna: Il 2021 sarà l’anno della ripartenza, utilizzare i prossimi mesi per costruire idee e progetti.

Diritti dei lavoratori, cultura online e sviluppo digitale. Sono alcuni dei temi che l’emergenza coronavirus ha posto sul tavolo nelle ultime settimane e che aprono scenari a cui non eravamo abituati. Se l’Italia li saprà affrontare in maniera attiva e innovativa potranno rappresentare, una volta terminata la crisi, un’occasione di rilancio per il nostro Paese. Ne è convinto Matteo Lepore, assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Bologna, che ne ha parlato in un’intervista ad AgCult.
Leggi il seguito di questo post »


Cultura, l’appello per un reddito d’emergenza

foto postServono un reddito di emergenza e misure più accessibili per i lavoratori autonomi. Per la Cultura e non solo.

Come Assessori alla Cultura delle grandi città italiane abbiamo avuto uno scambio con il Ministro alla Cultura Franceschini e al Lavoro Catalfo, su due aspetti che riguardano nell’immediato molti lavoratori, anche della cultura, e per il futuro sulla richiesta di una misura generalizzata. Al momento sono ancora tante le persone scoperte dai provvedimenti del Governo.
Leggi il seguito di questo post »


Covid19, un piano per salvare la cultura

assessori giusta

Serve un Piano per salvare anche la Cultura, per dare il senso di un nuovo inizio.
Lunedì 30 marzo una delegazione di miei colleghi assessori alla cultura delle città italiane ha incontrato in videoconferenza il ministro Dario Franceschini. A lui e al Governo avevamo rivolto un appello sottoscritto da migliaia di amministratori e operatori culturali.
Abbiamo discusso una strategia di rilancio e chiesto modalità di supporto a tutti i lavoratori e le lavoratrici del settore, alla micro e piccola impresa culturale, l’avvio di un tavolo per la rinascita e nuove misure di defiscalizzazione per le donazioni.

Leggi il seguito di questo post »


#Covid19, l’appello degli assessori per salvare il settore della cultura

sala-borsa-bologna_origCovid19, l’appello degli assessori per salvare il settore della cultura.

La lettera a governo degli assessori con la richiesta di dichiarare uno stato di crisi per l’intero settore, sostenendolo anche con l’accesso al reddito di cittadinanza.


Al Governo della Repubblica Italiana, ai Presidenti delle Regioni

Arginare la diffusione di COVID-19 richiede sacrifici a tutti. E tutti dobbiamo rigorosamente seguire le regole e ridurre al minimo i contatti: SI, #iorestoacasa. La sospensione totale delle attività culturali è stata la prima delle misure di riduzione della socialità, prima nelle regioni settentrionali e poi in tutta Italia. Ora sono indispensabili e non rinviabili misure che ne assorbano gli impatti.
Leggi il seguito di questo post »


Il nuovo Trust per l’Arte Contemporanea nella città di Bologna

trust blogIeri ad Artefiera abbiamo presentato un progetto importante per il sostegno dell’arte contemporanea del nostro Paese: Bologna dà vita al primo Trust per l’arte contemporanea.

È uno strumento di politiche culturali, molto diffuso nei paesi anglosassoni e da oggi anche nel nostro Paese, sostenuto da diversi soggetti privati del nostro territorio: insieme hanno deciso di istituire il trust, così divenendone i disponenti, e quindi contribuire in maniera concreta alla promozione dell’arte contemporanea, per migliorare il posizionamento internazionale della città di Bologna, ascrivendola nel novero delle capitali europee del contemporaneo. È la prima esperienza in Italia in questo campo, costituita da una pluralità di soggetti privati.

Leggi il seguito di questo post »


UN MILIONE ALLE BIBLIOTECHE PER LETTURA E SCRITTURA

salaborsa_immagineUn milione di euro di fondi europei (PON Metro) da destinare alla realizzazione di due progetti, curati dalle Biblioteche di Quartiere, dedicati a giovani che non studiano e non hanno un lavoro e persone che, per motivi diversi, vivono una condizione di fragilità o di isolamento. Continua il nostro lavoro sulla cultura nei quartieri e nelle periferie. Oggi abbiamo proposto al Consiglio Comunale questo investimento, per insegnare ai ragazzi tecniche di scrittura innovative, produrre testi, raccontare i servizi pubblici e il territorio in cui vivono. Formeremo operatori dedicati alla lettura ad alta voce e alla mediazione culturale e sociale, capaci di raggiungere le persone più fragili e ricucire le fratture della comunità. Una campagna di alfabetizzazione che durerà due anni, per riavvicinare la popolazione alla bellezza della cultura. Un investimento sulle competenze e la cura delle relazioni tra persone.

Leggi il seguito di questo post »


Presentiamo Bologna Estate 2019, al Treno

Quartiere Barca, BolognaIl “treno” di Giuseppe Vaccaro.

Siete invitati martedì 7 maggio, alle ore 12:30, presso il parco antistante il Treno dello Barca in piazza Giovanni XXIII 1, accanto alla parrocchia di Sant’Andrea Apostolo. In un incontro pubblico, presenteremo il programma generale dell’edizione 2019 di ‘Bologna Estate’, la rassegna promossa dal Comune che anche quest’anno sarà metropolitana e riempirà il calendario culturale dal 15 maggio al 15 settembre. Partiamo da un quartiere popolare e una zona considrata periferica perchè questa sarà la cifra del nostro programma, insieme a tante altre novità che presenteremo. In particolare, con i cittadini della zona ci eravamo lasciati con un impegno: prenderci cura insieme del Treno della Barca. Leggi il seguito di questo post »


Inaugurata la Fontana di Ontani a Vergato

IMG_0872

Il Museo ‘Ontani’ a Vergato

Oggi è stata una domenica emozionante per la comunità di Vergato dove in Piazza Giovanni XXIII, insieme al Sindaco Massimo Gnudi, abbiamo inaugurato una fontana d’artista progettata del maestro Luigi Ontani. La troverete zampillare nella piazza antistante la Stazione. Si tratta di un nuovo elemento importante dell’itinerario turistico culturale che caratterizza il nostro Appennino, terra di arte e natura nella Valle del Reno. Tra Grizzana Morandi, Riola, Vergato e Porretta si colloca un patrimonio prezioso, del quale possiamo citare esempi quali Casa Morandi, la Rocchetta Mattei, la Chiesa di Alvar Alto voluta dal Cardinal Lercaro, la Linea Gotica. Un panorama sempre più apprezzato dai tanti visitatori che raggiungono la nostra destinazione. Come Assessore alla Cultura del Comune di Bologna e Presidente della Destinazione turistica metropolitana, sono intervenuto con grande piacere dal Palco e ho ricordato quanto l’arrivo di un numero sempre maggiore di turisti ci stia facendo sentire, mai come prima, un’unica comunità da un milione di abitanti. Uniti da un paesaggio che dobbiamo sapere tutelare e promuovere, così come ci chiede l’art. 9 della nostra Costituzione (La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione).

Leggi il seguito di questo post »