Una statua per Freak

11Caro Pubblico di Merda, cari amici e cari fans tutti, è arrivato il momento di dimostrare a Freak la vostra infinita generosità (non fate le lime come al solito) per regalargli una statua vera, di quelle durature, un simbolo capace di rappresentarlo per le sue idee e la sua arte, ma allo stesso tempo per ricordare a tutti noi di lottare sempre per quello in cui crediamo! Freak ringrazia anticipatamente!!!

Questo è l’invito, l’incipit del progetto ‘Una statua per Freak’ che l’Associazione We Love Freak ha deciso di tributare all’amico e idolo locale Roberto Freak Antoni, fondatore degli Skiantos. Pregiato marmo di Carrara che a suon di crowdfunding arriverà presto a Bologna, collocato in un luogo per ora segreto. Nel terzo anniversario della morte, il progetto è stato presentato al grande pubblico domenica 12 febbraio presso i Teatri di Vita, nel corso di una serata tributo. Leggi il seguito di questo post »


Rivoluzione verde in Montagnola

Rivoluzione Ver

Il Comune di Bologna sosterrà con un contributo di 50 mila euro il progetto Rivoluzione Verde dedicato a ripristinare e curare le aree verdi nel Pprco della Montagnola. Un’idea promossa da Arci e Antoniano, in collaborazione con la piattaforma di crowdfunding Ireaginger. La Montagnola è sporca. La Montagnola è pericolosa. La Montagnola non è un parco per bambini. In Montagnola è meglio non passare. E invece no. La Montagnola è un simbolo. La Montagnola è, da sempre, un simbolo di libertà e un bene comune. Quello che vogliamo fare insieme è sradicare un pregiudizio seminando fiori, rivoluzionare un punto di vista piantando aiuole, per riportare il Parco della Città al suo antico splendore. Leggi il seguito di questo post »


Il crowdfunding civico in Italia

Il Corriere della Sera ieri parlava sul nazionale della nostra esperienza di Crowdfunding civico per il portico di San Luca. Una raccolta che ha coinvolto 7 mila donatori e raggiunto quota 300 mila euro circa. Un esempio preso per trattare il fenomeno della raccolta fondi online che anche in Italia ha trovato spazio, sia in ambito business sia in ambito Pubblica Amministrazione. A Bologna stiamo proseguendo su questo strada per un’altra raccolta fondi dedicata al Nettuno, il simbolo della città. Di seguito l’articolo de Il Corriere della sera.

Leggi il seguito di questo post »


San Locca Day: 60 mila persone per l’orgoglio civico

sanlucaGrande successo per il San Locca Day. In una giornata, oltre 6mila euro di donazioni dirette per la campagna di raccolta fondi Un passo per San Luca, 60 mila partecipanti e migliaia di foto condivise sui social media. Per tutta domenica, lungo il tratto dal Meloncello alla Basilica, un fiume di bolognesi ha risalito la strada e il portico accompagnati da 200 stand, musica, degustazioni e tante altre iniziative. Il San Locca Day è un’idea di Succede solo a Bologna, realizzata in collaborazione con il Comune di Bologna, l’Associazione Creare insieme, il Comitato per il restauro del Portico di San Luca, Ginger e tante altre realtà cittadine. E’ stata una festa e un esplosione di orgoglio civico, arrivata al termine di un anno dedicato alla campagna di crwodfunding civico per San Luca. Circa 4 mila persone hanno donato almeno 5 euro permettendoci di raggiungere la cifra record di 306 mila euro. Grazie al contributo di tanti sarà possibile portare avanti i cantieri per il restauro del Portico così come da progetto. Sarà un caso, ma un anno fa, quando abbiamo lanciato questa avventura, da un questionario online che avevamo diffuso, risultava che San Luca era uno dei simboli più amati dai bolognesi. Un sinonimo della parola casa, il vero landmark, il paesaggio, l’icona che siamo abituati a riconoscere e desiderare all’orizzonte quando torniamo nella nostra Bologna dopo un lungo viaggio. Pochi giorni fa, da un’altra nostra rilevazione è emerso che la richiesta di informazioni più gettonata dai turisti negli uffici informazioni comunali è proprio riservata a San Luca e al Portico. “Un passo per San Luca” è stato un progetto di cittadinanza attiva, raccolta fondi, marketing, valorizzazione di un bene culturale. La grande partecipazione e l’entusiasmo per il San Locca Day ci dicono che non può finire qui e che d’ora in poi Bologna avrà anche il suo giorno per San Locca, da riorganizzare certamente. Leggi il seguito di questo post »


Un passo per San Luca: missione compiuta e festa finale il 12 Ottobre

Missione compiuta con 300 mila euro raccolti e circa quattro mila donatori per la raccolta fondi “Un passo per San Luca”, l’iniziativa di crowdfunding civico promossa dal Comune di Bologna, dal Comitato per il restauro del portico di San Luca e gestita da GINGER. Il 12 ottobre prossimo festeggeremo insieme al San Locca day, una giornata di eventi, musica, degustazioni e divertimento lungo la via che dal Meloncello porta a San Luca, il tutto a favore della raccolta fondi per il Restauro del Portico più lungo del mondo. Si può e si deve continuare a donare, infatti, mi raccomando. Leggi il seguito di questo post »


#Selfie per il portico più lungo del mondo, San Luca #Bologna

Partito oggi il primo cantiere per il portico di SanLuca!

Grazie a tutti per le donazioni su http://unpassopersanluca.it/

Il restauro sarà portato avanti dalla Cooperativa Castel dell’Alpi, che si è aggiudicata la gara d’appalto per i lavori del primo cantiere relativo agli archi compresi tra il 605 e il 609. Avviare i lavori mentre la raccolta fondi è ancora in corso è la dimostrazione tangibile di come gli sforzi fino ad ora compiuti stiano già producendo risultati concreti, oltre ad essere un importante segno di trasparenza nella gestione delle risorse raccolte. L’apertura del primo cantiere rappresenta il raggiungimento di un importante obiettivo, ma la strada per il traguardo finale resta ancora lunga e richiederà gli sforzi di tutti per essere portata a termine. Un passo per San Luca proseguirà la raccolta fondi per aprire due ulteriori cantieri nei tratti di portico compresi tra il II-III Mistero e il VI-VII Mistero. Fatevi anche voi una foto davanti al cantiere e aiutateci così a promuoverlo… grazie! Leggi il seguito di questo post »


Crowdfunding #persanluca: partono i cantieri

Nei giorni scorsi sono stati affissi i cartelloni promozionali di Un passo per San Luca, sia presso l’Arco Bonaccorsi che presso l’Arco del Meloncello. Con l’apertura del primo cantiere di restauro, l’installazione dei cartelloni promozionali è un’ulteriore dimostrazione di come l’impegno profuso fino ad ora da tutti i novelli “restauratori” stia già portando risultati concreti. Inoltre, una ulteriore novità è che la rampa di accesso all’arco Bonaccorsi sarà realizzata. Il Comune ha presentato e finanziato il progetto, ora approvato anche dalla Sovrintendenza. Intanto, prosegue la raccolta fondi in collaborazione con il Comitato per il restauro del portico e le Ginger. L’ultima novità è il matrimonio tra sua Maestà il Tortellino e il portico. Lunedì 27 gennaio Un passo per San Luca ha fatto irruzione nella serata organizzata dalla RistoAssociazione tOur-tlen, con il sostegno del Comune, dedicata alla sfida tra tortellino bolognese e modenese e andata in scena a Bologna, a Palazzo Re Enzo. Nel corso della serata, proseguita tra un piatto di tortellini e l’altro, Un passo per San Luca ha avuto occasione di intervistare numerosi Chef partecipanti alla serata, tra cui anche Marcello Leoni. Leggi il seguito di questo post »