Agenda urbana: un Comitato e un Ministro per puntare sulle città

“L’Italia era l’unico paese europeo a non avere un ministro delle aree urbane ed esiste ora un Comitato interministeriale per le politiche urbane. L’obiettivo è quello di arrivare ad una agenda sulla politica per le città come nel resto dell’Europa, visto che la città è il cuore pulsante dei sistemi socioeconomici sviluppati ed il 70 per cento dei cittadini europei vive in ambiente urbano”. Questo l’ha detto il Premier Mario Monti il 4 Ottobre, nel corso dell’incontro con l’intergruppo parlamentare per l’Agenda Urbana al qule ho partecipato. Qual è la novità? grazie ad un emendamento del governo approvato durante la conversione del decreto Sviluppo è stato creato un comitato interministeriale dedicato specificatamente alle politiche urbane. Il lavoro del comitato porrà le basi sul Piano città, un grande intervento che muove 2 miliardi di euro per progetti di riqualificazione urbana ma soprattutto predisporrà il percorso vero la partecipazione delle città italiane al traguardo dei Fondi Strutturali 2014-2020, che la Comissione Europea dedica in modo forte allo sviluppo urbano. Il Ministro incaricato di questa funzione è da ora il Fabrizio Barca, Ministro per la coesione territoriale. Leggi il seguito di questo post »


Del mondo e di Bologna: alcune idee su cui stiamo lavorando

Oggi, il Corriere di Bologna rilancia il lavoro sul martketing territoriale che come Amministrazione Comunale stiamo portando avanti. Di seguito posto questa intervista a firma di Marco Madonia. Sopra anche un video realizzato dai ragazzi e dalle ragazze PD di Borgo Panigale, che ho incontrato alcuni giorni fa per parlare di relazioni internazionali e promozione della città. Leggi il seguito di questo post »


Roberto Saviano riceve la cittadinanza bolognese: “un altro terrone”

Quando, alcune settimane fa, è emersa l’ipotesi di consegnare la cittadinanza onoraria a Roberto Saviano mai avrei immaginato di emozionarmi per le parole di “un altro terrone” a Bologna, l’ennesimo come ha ironicamente ricordato lui stesso nel suo intervento in Consiglio. La scelta di conferire la cittadinanza bolognese a Roberto Saviano risale al 2009 e al Consiglio Comunale di allora. Mai si era riusciti nella consegna, per le difficli condizioni logistiche e di scurezza a cui lo scrittore è sottoposto da anni, ma in particolare in quegli anni. Finalmente ieri ci siamo riusciti, ed è un merito collettivo, il merito di una città che, come lui stesso ha ricordato, è simbolo di emancipazione e di libertà per intere generazioni. Da ieri il libro d’onore del Comune di Bologna porta dentro di sè anche la sua firma, dopo quelle dei generali che fecero la Liberazione, astronauti, capi di stato e cantanti famosi. La foto che qui ho pubblicato è stata scattata dentro l’ufficio del Sindaco Virginio Merola, pochi minuti prima della cerimonia in Sala di Consiglio. Per prudenza la data della consegna è stata in forse fino all’ultimo, ed è davvero grazie al buon senso di tanti che la cosa è riuscita. Peccato per l’inconsistenza di quei “pochi” che hanno disertato volutamente. Ho provato vergogna per loro quando sono entrato nella Sala del Consiglio Comunale e ho visto i banchi del centrodestra vuoti.. ma grazie ad “un altro terrone” si è trasformata subito in vero orgoglio emiliano.

Il video della consegna…

L’intervento del Sindaco…


L’orgoglio emiliano e bolognese per una settimana a Lipsia

Bologna e Lipsia sono gemellate dal 2 maggio 1962.Una lunga storia di scambi e collaborazioni che quest’anno ha tanti significati in più. L’Emilia e Bologna nonostante le difficoltà del momento devono ripartire e non fermare la propria promozione internazionale. Ecco perchè, mille volte più convinti, saremo in Germania dal 5 al 9 giugno per raccontare le eccelnze della nostra terra nel campo di musica, enograstronomia, arte e cinema-documentario. Per celebrare il 50° anniversario del gemellaggio, infatti, i Comuni di Bologna e di Lipsia hanno messo a punto un programma di scambi ed eventi che si svolgeranno nell’arco di tutto l’anno. Momento centrale di questo programma sarà la “Settimana di Bologna a Lipsia”, una rassegna di eventi organizzata in collaborazione con alcune realtà rappresentative della città in ambito
culturale, artistico ed economico. Alcuni giovani del Conservatorio di Bologna G.B. Martini realizzeranno due concerti, formando un’unica orchestra con gli allievi della Leipzig Musikschule Johan Sebastian Bach; una mostra fotografica di Mimmo Jodice rappresenterà Bologna e i luoghi che più testimoniano il carattere di una città ricca e raffinata; alcuni film documentari realizzati dall’Associazione Documentaristi della Regione Emilia-Romagna (D.E-R) racconteranno la storia degli ultimi anni a Bologna. Coinvolta e in primo piano sarà l’Associazione Strada dei vini e dei spaori “Città Castelli Ciliegi” che presenterà il meglio del food emiliano, dall’aceto balsamico di modena, al grana padano, ai vini e ai salumi.  L’iniziativa ha l’obiettivo di promuovere il territorio bolognese a Lipsia dal punto di vista culturale, economico, enogastronomico, ma anche di rafforzare le relazioni tra le due città coinvolgendo sempre più soggetti locali nelle iniziative di collaborazione (Conservatorio, CEMI, Documentaristi, artisti, ecc.). Alla missione a Lipsia parteciperà l’Assessore alle Attività produttive e Turismo Nadia Monti.

Il programma degli eventi… Leggi il seguito di questo post »


#orgoglioemiliano … siamo ancora in piedi

Scrivevo il 31 maggio: “In queste ore sto ricevendo diverse segnalazioni di persone e turisti che avevano in programma di venire a Bologna e che stanno chiedendo rassicurazioni sulla situazione in città. Alcuni hanno anche cancellato incontri e prenotazioni per paura del terremoto. Vorrei rassicurare tutti costoro che Bologna è in piedi e sicura! resistiamo caparbiamente insieme a tutta l’Emilia… quindi venite a Bologna e non abbiate paura. Il mio è un appello anche ai mezzi di informazione affinché facciano passare questo messaggio. I giornali hanno il dovere di cronaca e devono raccontare la tragedia che sta colpendo molti comuni emiliani… credo sia altrettanto doveroso per loro fornire un quadro realistico che non descriva l’Emilia come una terra distrutta … il modo migliore per aiutare le popolazioni colpite e i Sindaci che stanno lavorando incessantemente per gestire la situazione è quella di dare messaggi di fiducia e di speranza. Abracciamoci, come ha scritto qualcuno, ma facciamolo davvero!”

Lo penso ancora… tanto è vero che venerdì 1 giugno interevenendo in Consiglio Comunale, al termine di una lunga relazione sulle nostre azioni sui controlli e azioni riguardo al terremoto, sono nuovamente intervenuto sul tema invitando la policitca e i media a collaborare per rompere la cappa di sfiducia che cerca di avere la meglio su ni noi…

Nonostante le risposte avute dai giornali, alcune razionali e misurate, altre davvero inqualificabili… continuo a pensarla nello stesso modo.

#orgolioemiliano #ancorainpiedi

Un’immagine per raccontarlo anche sui socialmedia.


La Festa della community de La Repubblica a Bologna… anteprima ;)

In questo video Riccardo Luna e Alessandro Bergonzoni presentano “La Repubblica delle Idee”. Dal 14 al 16 giugno Bologna ospiterà circa settanta eventi dislocati nel centro storico della città. Una vera e propria maratona tra importanti pensatori, premi nobel, giornalisti e scienziati per rispondere ad una domanda: “il cambiamento è possibile?” La community de La Repubblica è la benvenuta a Bologna. Un grande appuntamento che rappresenta per noi una sfida e un’opportunità. Bologna città accogliente, Bologna città dal patrimonio culturale e  storico straordinario, Bologna città dell’innovazione digitale e dei nuovi talenti… ecco perchè come Comune di Bologna ci siamo messi al lavoro per ospitare al meglio la “Repubblica delle idee”… http://flv.kataweb.it/player/v4/player/player_v1a.swf


Sul terrirorio, Maurizio… sul territorio

L’ultima volta che ci siamo incontrati eravamo alla conferenza stampa di “Hey Joe” per presentare insieme a gli organizatori il concertone dedicato a Padre Marella… non ci siamo più visti nè sentiti per qualche giorno… poi, mercoledì mattina mi è arrivata quella maledetta telefonata. Caro Maurizio, siamo tutti storditi dal tuo gesto, lo sai. Tutti qui a rileggere gli sms archiviati nel cellualare, i tuoi messaggi su facebook così personali e sensibili, a scrivere un ultimo saluto cercando di comprendere anche solo una parte di quello che veramente sei per noi. Lo sai anche tu… quante persone hai conosciuto? Per ognuna di loro rappresenti un simbolo di qualcosa che probabilmente eri e che continuerai ad essere, diversa e unica allo stesso tempo. Quante storie sei? ma chi può dire quello che i tuoi occhi nascondevano, sempre così sorridenti e ultimamente un poco malinconici? Io non lo so, davvero. Leggi il seguito di questo post »


Smart City Exhibition 2012 a Bologna dal 29 al 31 Ottobre

Questa settimana, insieme al Presidente dell’Anci Graziano Delrio, a BolognaFiere e a Forum PA abbiamo annunciato che le migliori esperienze italiane e internazionali di città del futuro convergeranno per la prima volta a Bologna, dal 29 al 31 ottobre, grazie a Smart City Exhibition. Si tratta di una nuova manifestazione fieristica che nasce dalla collaborazione tra Bologna Fiere e Forum PA. Leggi il seguito di questo post »


Bologna è capitale europea 2011 della mobilità sostenibile

Da oggi Bologna è capitale europea 2011 della mobilità sostenibile. Il Comune di Bologna, infatti, ha vinto il primo premio per la Settimana europea della mobilità dello scorso anno, che si è svolta dal 16 al 22 settembre e ha visto il grande successo della prima edizione dei “T-days”, la due giorni di apertura straordinaria a pedoni e ciclisti della T.


Di nuovo in centro: proposte per la pedonalità

E’ online il blog del piano della pedonalità di Bologna. In questi giorni sono partiti gli incontri con i cittadini, con l’obiettivo di affrontare le problematiche sull’accessibilità e vivibilità nel centro storico, con nuove regole e interventi mirati sullo spazio pubblico. Partecipazione, confronto e poi decisione, queste sono le tre parole chiave del percorso che porterà finalmente Bologna ad avere un nuvo centro pedonale, bello ed europeo. All’inizio le proteste di alcuni commercianti (sottolineo alcuni), come in ogni città dove si è fatta questa scelta…poi arriverà la soddisfazione di tutti, ne sono convinto…

Forza Colombo!