Bologna è la scuola pubblica: lo Stato invece?

scuolabo

Confronto tra Bologna e altre città, sull’impegno economico del Comune per la Scuola

In Italia è lo Stato a garantire il 60% dell’offerta dei servizi per l’infanzia, i Comuni il 9%. A Bologna è il contrario: l’Amministrazione Comunale garantisce con le sue scuole il 60% dell’offerta complessiva, mentre le scuole statali offrono poco più del 18% dei posti disponibili. E’ giunta l’ora di riequilibrare questo rapporto. Per questo motivo il Sindaco Virginio Merola, i gruppi consiliari Pd, Con Amelia per Bologna con Vendola, Bologna Riformista e Democratica, Movimento 5 Stelle, Bologna 2016, Gruppo Misto e i sindacati CGIL, CISL, UIL e USB, hanno firmato una dichiarazione congiunta sulla necessità di un impegno straordinario dello Stato sulla scuola dell’infanzia, che porti da subito a un progressivo riequilibrio tra la gestione comunale e quella statale e che si faccia carico di un aumento dell’offerta utile a evitare il fenomeno delle liste d’attesa. Per gli stessi motivi, questa mattina firmerò lo petizione promossa dal Partito Democratico di Bologna che chiede allo Stato di fare la sua parte. Leggi il seguito di questo post »