“VOGLIO UNA BOLOGNA GRANDE”

Foto di Chiara Marchetti

Ho rilasciato un’intervista a Elisa Toma, Master in giornalismo dell’Università di Bologna. Abbiamo parlato di molti argomenti, dai progetti su cui sto lavorano al futuro della città. E’ stata pubblicata su “Quindici”, il quindicinale del Master in giornalismo. La condivido con voi.

“Non dichiara di candidarsi ma per molti osservatori è al primo posto tra chi potrebbe succedere a Virginio Merola. Da Palazzo d’Accursio, l’assessore Matteo Lepore parla della città che amministra e di quella che immagina. Una Bologna green che punti sulla cultura e sulla scienza. Per scegliere il candidato sindaco auspica le primarie di coalizione e al Pd consiglia di rimboccarsi le maniche per tornare a rappresentare una sinistra coraggiosa. Definisce la destra “smoderata” e non teme un nuovo assalto. Ma parla anche del nonno socialista e della musica che ascolta: dai Nirvana ai Radiohead fino a Liberato.

Leggi il seguito di questo post »

La cultura vive nelle città: aiutiamole a ripartire

Rassegna-1La cultura vive nelle città: aiutiamole a ripartire.

Insieme ad altri 12 assessori alla cultura delle città italiane abbiamo scritto una nuova lettera aperta indirizzata al Governo, nella quale chiediamo sostegno concreto al settore e misure nell’emergenza. Pubblicata oggi sul Corriere della Sera.

In queste settimane abbiamo ricevuto tanti messaggi dal mondo degli artisti, musicisti, attori, operatori e da coloro che anche a Bologna lavorano in uno dei settori colpiti dalla crisi Covid19.

Insieme agli altri 12 colleghi assessori alla cultura pensiamo serva un piano strategico nazionale di rilancio. Priorità: lavoro e città.
Leggi il seguito di questo post »


Sport, cultura e turismo: dai voucher per le famiglie al reddito di emergenza, il sostegno e la ripartenza per il futuro di Bologna

In questo video, grazie all’invito delle Acli di Bologna, ho avuto modo di parlare di quello che stiamo facendo a Bologna per lo sport, la cultura e il turismo. 

Sport, cultura e turismo nella nostra città rappresentano una dimensione sociale molto importante. Non solo, sono reddito e sono lavoro. Lo sono state fino a tre settimane fa. Ed è importante non dimenticare che nella ripartenza ci sono anche questi settori.

Leggi il seguito di questo post »


Per la cultura si apriranno nuovi scenari, serviranno innovazione e coraggio

lepore agcultCondivido l’intervista di AgCult sulla cultura a Bologna.

Coronavirus, Lepore: Per la cultura si apriranno nuovi scenari, serviranno innovazione e coraggio

L’assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Bologna: Il 2021 sarà l’anno della ripartenza, utilizzare i prossimi mesi per costruire idee e progetti.

Diritti dei lavoratori, cultura online e sviluppo digitale. Sono alcuni dei temi che l’emergenza coronavirus ha posto sul tavolo nelle ultime settimane e che aprono scenari a cui non eravamo abituati. Se l’Italia li saprà affrontare in maniera attiva e innovativa potranno rappresentare, una volta terminata la crisi, un’occasione di rilancio per il nostro Paese. Ne è convinto Matteo Lepore, assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Bologna, che ne ha parlato in un’intervista ad AgCult.
Leggi il seguito di questo post »


Bologna, le biblioteche per la comunità

biblioboIn una fase di emergenza nazionale è fondamentale per tutti i cittadini e le cittadine avere pieno accesso alle informazioni. Nelle difficoltà, infatti, le diseguaglianze si allargano. Ecco allora che un servizio pubblico come quello bibliotecario diventa essenziale anche online. Per questo abbiamo deciso di potenziare l’accesso delle biblioteche comunali sul web. Una porta aperta in più in casa vostra, una stanza piena di libri e giornali da consultare. Leggi il seguito di questo post »


Sport, fondi e lavoro di squadra per ripartire

lepore sport

Serve un fondo specifico e un grande lavoro di squadra per far partire lo sport a Bologna. Ne parlo oggi in un’intervista a Marco Bettazzi de La Repubblica Bologna, che potete leggere di seguito.

Un appello a “fare squadra” e una serie di richieste per Governo e Regione: “Serve un fondo specifico per lo Sport”, spiega l’Assessore Matteo Lepore, che raccoglie l’allarme lanciato su Repubblica dalle società in affanno per l’emergenza coronavirus.

Leggi il seguito di questo post »


INFORMAZIONI UTILI IN TEMPI DI COVID19 A BOLOGNA, II

Copia di #iorestoacasaCiao a tutte e a tutti,
condivido un riassunto delle iniziative messe in atto dal Comune di Bologna in questi giorni di emergenza. Misure di pubblico interesse per la vita in città.

La mappa degli esercizi commerciali che consegnano a domicilio
Abbiamo pubblicato una mappa dei negozi di vicinato che consegnano a domicilio, la potete consultare a questo link. La mappa è georeferenziata e raccoglie oltre 400 attività nei quartieri della città. I prodotti a domicilio: cibo, parafarmaci, farmaci, libri o servizi come la lavanderia. Rivolgiamoci al piccolo commercio e prendiamoci cura di chi resta a casa, adesso è anche questo uno dei modi per fare comunità. Inoltre, sul sito del Comune di Bologna trovate tutti i servizi di spesa a domicilio per i più fragili e le iniziative di solidarietà.
Leggi il seguito di questo post »


Bologna, rinviato al 2021 il Bilancio Partecipativo

bpBologna abbiamo deciso di rinviare il Bilancio Partecipativo di quest’anno al 2021 e di destinare le risorse alla gestione dell’emergenza Covid19.
È una pausa per ripartire. La prossimità e la partecipazione, a noi tanto care, oggi sono valori che dobbiamo interpretare in modo diverso.

Nella nostra città quando c’è un problema siamo abituati a ritrovarci da qualche parte per discuterne, a scendere in piazza di fronte alle sfide. Oggi è diverso. Rimanere nelle nostre case è la soluzione, ancora per un po’, ma sono sicuro presto torneremo a vivere a pieno la nostra città. Più consapevoli e più uniti.
Leggi il seguito di questo post »


Bologna e le nostre biblioteche senza muri

WhatsApp Image 2020-03-24 at 11.14.32Riporto l’intervista a Anna Manfron, direttrice dell’Istituzione Biblioteche Bologna sul Resto del Carlino di Bologna di oggi.

Boom di iscrizioni al sito dell’Istituzione comunale. La direttrice Manfron: “Ora offriamo anche lettura ad alta voce per grandi e piccoli”.

Una biblioteca senza muri. Ad Anna Manfron, direttore dell’Istituzione comunale che raccoglie Archiginnasio, Sala Borsa, Cabral, Casa Carducci e tutte le altre realtà di quartiere, piace la definizione proprio per sottolineare il senso di vicinanza che questi poli culturali esercitano soprattutto in questi giorni.
Dall’1 al 22 marzo si sono iscritte (lo si può fare gratuitamente sul sito) 1830 persone che vanno ad aggiungersi ai circa 30mila utenti abituali. “Da molti anni – spiega lei – stiamo lavorando sui contenuti del web e adesso emerge l’importanza di quell’investimento”.
Anche se da tempo si registra una forte attenzione alla rete. “A partire dal 2017 abbiamo notato un’inversione di tendenza che ha portato a un aumento degli accessi web rispetto a quelli fisici nelle biblioteche dell’area metropolitana. Nel 2019 abbiamo registrato 1 milione 925mila accessi in rete rispetto a 1 milione 848mila accessi reali nei nostri edifici. In queste settimane la biblioteca digitale aperta a tutti ha avuto poi un’ulteriore accelerazione”.
Leggi il seguito di questo post »


Informazioni utili in tempi di Covid19 a Bologna

Newsletter 20Ecco qualche aggiornamento che ci tengo a condividere con voi in questi giorni difficili.

Le prime misure di sostegno alle imprese
Grazie al bilancio sano di questi anni e al lavoro sulla riscossione, nel mese di aprile approveremo una misura importante sulla Tari (Tassa Rifiuti): la scadenza della prima rata, prevista per il 18 maggio, si sposta per tutti i contribuenti al 30 settembre, e i dieci milioni di euro frutto dell’attività di riscossione della Tari nel 2019 saranno utilizzati per scontare la tassa alle attività commerciali e produttive che soffrono maggiormente per la chiusura forzata di queste settimane.
Leggi il seguito di questo post »