Presentiamo Bologna Estate 2019, al Treno

Quartiere Barca, BolognaIl “treno” di Giuseppe Vaccaro.

Siete invitati martedì 7 maggio, alle ore 12:30, presso il parco antistante il Treno dello Barca in piazza Giovanni XXIII 1, accanto alla parrocchia di Sant’Andrea Apostolo. In un incontro pubblico, presenteremo il programma generale dell’edizione 2019 di ‘Bologna Estate’, la rassegna promossa dal Comune che anche quest’anno sarà metropolitana e riempirà il calendario culturale dal 15 maggio al 15 settembre. Partiamo da un quartiere popolare e una zona considrata periferica perchè questa sarà la cifra del nostro programma, insieme a tante altre novità che presenteremo. In particolare, con i cittadini della zona ci eravamo lasciati con un impegno: prenderci cura insieme del Treno della Barca. Leggi il seguito di questo post »


BOLOGNA ESTATE 2019, arrivati 209 progetti

Diapositiva10E’ scaduto lo scorso 5 marzo il termine per la presentazione delle proposte relative all’avviso pubblico rivolto agli operatori culturali per la selezione dei progetti da inserire nel programma di Bologna Estate 2019, il cartellone estivo promosso e coordinato dal Comune di Bologna, in collaborazione con Città Metropolitana – Destinazione Turistica. I progetti pervenuti sono 208, di cui 49 sono quelli metropolitani e tra questi, nelle prossime settimane, verranno selezionate proposte culturali di alto livello qualitativo, in un’ ottica di equilibrio fra i vari generi artistici e in grado di intercettare i gusti di pubblici diversi.

Leggi il seguito di questo post »


Lepore vuole riavviare il Treno – Il Corriere

treno«Portiamo l’estate culturale nel Treno della Barca per rivitalizzarlo». Il Comune pensa a come valorizzare uno dei dodici tratti dei portici scelti per il dossier dell’Unesco e punta tutto sulla cultura e sui centri di aggregazione giovanile. Che è quello che hanno chiesto a gran voce i residenti e i commercianti del Treno, sentiti sulla candidatura di «casa» loro all’Unesco. «Ci sentiamo abbandonati, i negozi sono quasi tutti chiusi, non si fanno più iniziative culturali qui e il rischio è di tornare a essere un ghetto», hanno detto in coro al Corriere, durante il suo viaggio nei portici selezionati per il dossier. «Il Treno della Barca è un luogo dell’anima, ci credo cosi tanto che sono andato a vivere 1º vicino. La Barca è uno dei quartieri più interessanti della città, è verde e rappresenta una delle grandi questioni aperte che Bologna ha di fronte». L’assessore alla Cultura di Palazzo d’Accursio, Matteo Lepore, coglie la «sfida» lanciata dagli abitanti e dai commercianti del Treno. Leggi il seguito di questo post »


BOLOGNA ESTATE 2019, È ONLINE L’AVVISO PUBBLICO PER SELEZIONARE I PROGETTI

Diapositiva11Bologna Estate 2019, il cartellone estivo promosso e coordinato dal Comune di Bologna torna quest’anno dal 15 maggio al 15 settembre, con un programma esteso alla città metropolitana che includerà proposte di musica, spettacoli, cinema, sport, percorsi e storie per raccontare il paesaggio culturale di uno dei territori più affascinanti d’Italia. Confermiamo il format della scorsa estate che ha portato un milione di spettatori alla rassegna. Con questo bando ci aspettiamo idee e progetti capaci di coinvolgere sia le comunità locali dei quartieri che le persone che visitano e frequentano Bologna. Le proposte dovranno mettere in rete realtà culturali e sociali che operano sul territorio, proponendo rassegne e itinerari. Sarà questa la principale novità di quest’anno insieme al lancio degli Europei Under 21 di Calcio che, con l’Europa, sarà tra i temi caratterizzanti dell’estate 2019.

Leggi il seguito di questo post »


Bologna Estate 2018, oltre 1 milione di presenze

Diapositiva02.pngOltre 1 milione di presenze alla assegna “Bologna Estate 2018”. Questi i numeri dell’estate di Bologna. Nel corso di questi cinque mesi (dal 15 maggio ad oggi) abbiamo messo in campo 2300 eventi, tra Bologna e la sua area metropolitana, organizzati in oltre 200 diversi luoghi, nel centro e nelle periferie, ma anche nei borghi dell’Appennino bolognese e in pianura. Un programma lungo 5 mesi ed estremamente inclusivo che ha saputo attivare le migliori risorse del territorio, coinvolgendo 138 tra operatori ed istituzioni cittadine nella realizzazione di un cartellone che non è solo modello estivo, ma paradigma della politica culturale dell’amministrazione per i prossimi anni. “Bologna Estate 2018” ha coinvolto le maggiori istituzioni della città e dell’area metropolitana, accanto alle associazioni e agli operatori privati, allargandosi dai temi culturali a quelli sociali e includendo per la prima volta anche itinerari turistici e manifestazioni sportive.

Leggi il seguito di questo post »


Bologna città aperta… alla cultura

BoEstate-218x300.pngdi Andrea Maioli (il Resto del Carlino – Bologna)

Assessore Lepore, sarà un’estate lunga per cultura e spettacolo… prime impressioni?
“Dopo un mese e mezzo su 5, siamo a 250mila presenza che comprendono ovviamente tutti gli eventi inclusi quelli di massa come Cinema Ritrovato, Biografilm, concerto dello Stato Sociale…”

Gli assessori alla cultura del Comune sono sempre stati accomunati da una dichiarazione di intenti: no agli eventi. E lei?
“L’eventologia non mi piace. Ho scelto una strada diversa: non un solo grande festival che avrebbe prosciugato tutti i soldi i una settimana senza lasciare molto sul territorio, ma un investimento diffuso su 5 mesi di programmazione per recuperare anche zone come Montagnola o area universitaria.”
Leggi il seguito di questo post »


La settimana delle biblioteche in Piazza Verdi

Le biblioteche comunali rappresentano un’ importante infrastruttura del nostro welfare culturale. Per questo come Assessore alla Cultura ho proposto di organizzare una settimana dedicata alla promozione della lettura in Piazza Verdi. Dal 18 al 24 giugno, ogni sera scrittori e bibliotecari si racconteranno per riavvicinare il pubblico alla lettura in un paese agli ultimi posti nelle classifiche europee per percentuale di lettori tra la popolazione. Nella nostra città le bliboteche comunali sono 17, un patrimonio librario di oltre 2 milioni di volumi e oltre sette mila appuntamenti organizzati, tra incontri di lettura, corsi ed eventi. Da stasera, sette appuntamenti per innamorarsi di questi luoghi aperti a tutti ,dove l’accesso alla conoscenza e la possibilità di trovare informazioni sono riconosciuti come un diritto fondamentale di cittadinanza. Alle 18 presso il foyer del Teatro Comunale, inoltre, daremo il via al percoso per il Patto della lettura dedicato al coinvogimento di tutti i soggetti attivi nel settore a livello bolognese. Potranno aderire e dare il proprio contributo soggetti pubblici e privati, istituzioni culturali, Università, imprese, professionisti, associazioni, gruppi di cittadini che intendono impegnarsi per ideare e sostenete progetti per stimolare la lettura. Leggi il seguito di questo post »