Bologna, Barcellona, Europa.

Ho iniziato a scrivere questo post sul volo di ritorno da Barcellona dove abbiamo sottoscritto un accordo con la Sindaca Ada Colau e l’ho concluso questa mattina. Il Parlamento italiano ha appena approvato a larghissima maggioranza il DL Sicurezza. Il Ministro Salvini ha dichiarato che il nostro paese non firmerà il Global Compact, un accordo internazionale per governare in modo condiviso il fenomeno della migrazione (come noi solo Austria, Ungheria, Repubblica Ceca, Croazia, Slovacchia, Bulgaria). In questo scenario, il patto tra il nostro Comune e quello di Barcellona non è un semplice gemellaggio, ma una presa di posizione politica e programmatica. Della quale capiremo il valore nel tempo. La prima e forse più rilevante sfida riguarda proprio Bologna e la sua comunità. Alcuni parlano della necessità di recuperare una visione, altri la cura delle cose di ogni giorno. Io preferisco dire che noi bolognesi (vecchi e nuovi) dobbiamo tornare a condividere una missione e l’umiltà di non farlo da soli né unicamente per noi stessi. Parliamoci chiaro, viviamo in Europa e ci deve interessare se il nostro continente volge verso una nuova Unione democratica o più realisticamente verso una deriva nazionalistica e autoritaria. E’ la differenza tra il sogno e l’incubo. Ma oggi non va dato affatto per scontato che per larghe fette dell’opinione pubblica la democrazia rappresenti ancora un bene da salvaguardare di per sé. Leggi il seguito di questo post »


CI VEDIAMO DA LUCIO!

WhatsApp Image 2018-11-23 at 15.59.44.jpgAbbiamo raggiunto un obiettivo importante: firmare con la Fondazione Lucio Dalla un patto di collaborazione per realizzare assieme eventi ed iniziative culturali, progetti rivolti ai giovani nell’ambito musicale e attività di carattere sociale nel nome di Lucio Dalla. La Fondazione Lucio Dalla è uno dei soggetti culturali che rappresentano Bologna e agisce in collaborazione con la città e con le istituzioni che la rappresentano, con l’intento di contribuire a conferire a Bologna città creativa della Musica UNESCO, un ruolo da protagonista nel panorama internazionale e di promuovere la figura di Lucio Dalla come bene comune. Infine grazie al contributo di un erede collocheremo una panchina dedicata a Lucio in Piazza Cavour, l’originale Piazza Grande.

Leggi il seguito di questo post »


DANCIN’BO, BOLOGNA BALLA PER LE FESTE

DancinBo pictures PRESS3.jpgDancin’Bo è il titolo del format completamente rinnovato che estende a cinque giorni i festeggiamenti per il Capodanno a Bologna e che presenta, oltre al tradizionale rogo del vecchione e alla festa in Piazza Maggiore, un nuovo programma dedicato al ballo in tutte le sue declinazioni. Una proposta rivolta ad un pubblico ampio ed eterogeneo, di ogni età e provenienza, che coinvolgerà oltre 400 danzatori e più di 25 realtà tra scuole di danza, associazioni culturali e sportive, e compagnie professionali per una kermesse che si articola in 16 diversi luoghi della città.

Leggi il seguito di questo post »


Un Patto per la lettura e la conoscenza

A Bologna abbiamo deciso di sottoscrivere un Patto di collaborazione per promuovere la lettura quale bene comune. Come Comune e Istituzione biblioteche abbiamo lanciato la cosa in aprile attraverso un avviso pubblico e sabato 17 novembre ne è stato presentato l’esito. Sono 140 le realtà che hanno aderito, tra associazioni, istituzioni e gruppi di lettura composti da semplici cittadini e cittadine. In qualità di Assessore alla Cultura ho avuto il compito di illustrare questa scelta nel corso di un incontro che si è tenuto presso il foyer del Teatro Comunale, davanti a una sala piena e attenta. Le aspettative sono alte. Si sente la voglia di lavorare insieme. Nei prossimi giorni comunicheremo le date di alcuni gruppi di lavoro che daranno seguito ai principi del Patto sottoscritto, individuando progetti e interventi da mettere in campo. Le idee arrivate sono tante, una ricchezza di competenze e di esperienze davvero unica. A testimoniare, ancora una volta, la forza di Bologna insita nella collaborazione. Leggi il seguito di questo post »


UN TURISMO DI QUALITA’ CHE GARANTISCE 40.000 OCCUPATI

Turismo RepubblicaUn milione di presenza nel periodo estivo. Boom di turisti nei musei, oltre la metà dei quali stranieri. A Bologna stiamo assistendo a una crescita esponenziale del turismo, persone che oggi – a differenza di quanto avveniva nel passato – aumentano i giorni di permanenza nella nostra città e apprezzano sempre di più la nostra offerta culturale, a parte dai musei. E abbiamo raddoppiato il numero delle persone che hanno acquistato la Card Musei Metropolitani. Questa mattina sono intervenuto sui quotidiani locali di Bologna per chiarire meglio i numeri del turismo e quanto sia apprezzata la nostra offerta culturale.

Leggi il seguito di questo post »


DICIAMO BASTA AI TAGLI DEL GOVERNO ALLA CULTURA

Tagli alla cultura.jpgCome Assessore alla cultura sono costretto a intervenire nuovamente sulle scelte dannose che il Governo 5 Stelle – Lega sta portando avanti. Di tagli alla spesa pubblica non se ne sono visti molti nella manovra di Bilancio 2019 presentata dal Governo al Parlamento ma, in compenso, sono molti quelli alla cultura.
Il più massacrato è il Bonus Cultura per i diciottenni che nel 2019 perderà 20 milioni. Ma poi la scure cala anche sui musei, sul cinema, sui libri. Per i musei autonomi i tagli arrivano a 2,3 milioni. Poi c’è la cosa più inspiegabile di tutte, una vera e propria falcidia del credito d’imposta: 4 milioni in meno per gli esercenti cinematografici, 1,25 milioni in meno per le librerie, 375 mila euro in meno per le case editrici. Una scelta ammazza imprese culturali.

Leggi il seguito di questo post »


AL TEATRO COMUNALE TORNA LA DANZA

DanzaDopo 20 anni di assenza ritorna una stagione di danza al Teatro Comunale di Bologna. Abbiamo presentato il programma 2019 con 4 titoli importanti e nomi internazionali.

Tra gli artisti in programma: Svetlana Zakharova, étoile del Bol’soj di Mosca e della Scala o Eric- Vu-An, il danzatore e coreografo direttore del Ballet Nice Méditerranée. Spazio anche per il Lago dei cigni, con il debutto in città del Corpo di ballo del San Carlo di Napoli diretto da Giuseppe Picone e per la Compagnia Zappalà Danza.

Leggi il seguito di questo post »