DUE IMPORTANTI APPUNTAMENTI PER LE NOSTRE BIBLIOTECHE

BibliotechinaVi invito a due appuntamenti nelle biblioteche comunali. Oggi pomeriggio alle 17.30 intitoliamo la Biblioteca Scandellara (via Scandellara, 50) a Mirella Bartolotti, prima donna assessore in Italia. Nel 1956 infatti Mirella Bartolotti è una delle sette donne elette in Consiglio comunale a Bologna e il sindaco Giuseppe Dozza la nominò assessore, affidandole le deleghe ai “Problemi delle donne, assistenza e beneficenza”. Da assessora denunciò le condizioni delle lavoratrici a domicilio, pratica che si stava rapidamente diffondendo e, in uno spirito di grande modernità, promosse corsi gratuiti di preparazione al parto indolore. Per lei compito dell’assessorato era quello di “studiare e analizzare tutti i problemi che si pongono alle donne della nostra città complicando in mille modi la loro vita” e le proposte per migliorare la vita delle donne lavoratrici, non tardarono ad arrivare, concretizzandosi in un aumento degli asili nido e nell’istituzione di corsi di formazione e istruzione professionale dedicati specificatamente alle donne.

Leggi il seguito di questo post »


“EX AFRICA” IN MOSTRA ALL’ARCHEOLOGICO

54436854_2368121223238469_4678146694553010176_n.jpgDal 29 marzo al Museo Civico Archeologico di Bologna si potrà visitare “Ex Africa. Storie e identità di un arte universale”. Questo pomeriggio ho avuto l’onore di accompagnare Mons. Zuppi per una visita in anteprima. Si tratta della più grande mostra d’arte africana mai realizzata in Italia, con oltre 270 capolavori da musei e collezioni internazionali. Prodotta da CMS Cultura e curata da Ezio Bassani e Gigi Pezzoli, con il contributo di studiosi italiani e stranieri è promossa da Comune di Bologna e Istituzione Bologna Musei e resterà allestita fino all’8 di settembre. In mostra sono documentati i diversi sguardi con i quali l’Occidente si è posto dinnanzi alle espressioni plastiche dell’Africa: dall’antico collezionismo di curiosità esotiche alla pura estetica, dal significato rituale e religioso di queste manifestazioni, fino al superamento di vecchi preconcetti di un’arte anonima e senza tempo.

Leggi il seguito di questo post »


ARRIVA BOOM! CRESCERE NEI LIBRI

Museo Histórico NacionalDal 27 marzo al 6 aprile torna BOOM! Crescere nei Libri, il programma promosso da Comune di Bologna – Istituzione Biblioteche e BolognaFiere che raccoglie le mostre e gli eventi che animano la città in occasione della 56° edizione di Bologna Children’s Book Fair. La città e l’Istituzione Biblioteche, come ogni anno, rispondono, attraverso un calendario di iniziative rafforzate da il Patto per la lettura di Bologna, lanciato dall’Amministrazione Comunale e sottoscritto, nel novembre 2018, da 150 tra istituzioni e realtà cittadine. Si tratta nello specifico di un manifesto e di azioni condivise tra operatori pubblici e privati, che mettono in campo progetti di promozione dei libri e della lettura in tutte le sue forme. È proprio nell’ambito del Patto per la lettura di Bologna che si svolge l’edizione 2019 di BOOM! che coinvolge oltre 40 editori e presenta 46 mostre, 56 incontri dedicati alle scuole e un totale di 113 eventi organizzati in 72 diversi spazi cittadini.

Leggi il seguito di questo post »


IL CANALE DI RENO SI ILLUMINA

Canale illuminatoPasseggiando per le vie del centro storico a tutti sarà capitato di passare per via Piella e scorgere una comitiva di turisti intenti a spiare dalla famosa “finestrella”. Sì, perché questa è diventata oramai una meta immancabile per chi visita la città ed è segnalata in tutte le principali guide. Lo spettacolo del Canale di Reno che attraversa il cuore della città, nell’unico punto in cui emerge, è visibile solo di giorno. Partendo da questa osservazione e dalla volontà di valorizzare quello che è, in fondo, uno dei simboli del patrimonio storico-idraulico di Bologna Città d’Acque, i Consorzi dei Canali di Reno e Savena in Bologna, hanno deciso di realizzare un progetto d’illuminazione artificiale in grado di valorizzare questo luogo anche nelle ore notturne. I lavori inizieranno nel mese di ottobre, quando, durante il periodo di secca, non c’è acqua. L’inaugurazione del canale illuminato è prevista invece per dicembre. Leggi il seguito di questo post »


NETTUNO D’ORO A LUIGI LEPRI

Gigen 1Davanti a un Consiglio Comunale gremito di amici e cittadini abbiamo consegnato a Luigi Lepri (Gigén Lîvra) il Nettuno d’Oro. Un riconoscimento per la preziosa e incessante opera svolta nella conservazione della lingua e cultura popolare bolognese. Queste le motivazioni: Luigi Lepri, nato nel 1938 a Bologna, dove è cresciuto e ha lavorato, è uno dei più noti cultori e studiosi della lingua bolognese, profondamente innamorato della sua città. Con talento multiforme di autore, giornalista, linguista e animatore della migliore tradizione, è impegnato da anni in un imponente lavoro di conservazione e divulgazione del dialetto bolognese. Le sue pubblicazioni (articoli su quotidiani e riviste, volumi monografici, curatele, traduzioni, collaborazioni editoriali) ricordano costantemente a tutti i bolognesi che il nostro idioma non deve sparire. Leggi il seguito di questo post »


Il futuro delle biblioteche comunali

salaborsa_immagineNuove assunzioni e un piano di rilancio per le biblioteche comunali. Di questo ho parlato nel corso di due interviste ai quotidiani La Repubblica Bologna e Il Resto del Carlino. Nel mio ragionamento sono partito da un punto: la situazione che ho trovato al mio insediamento da Assessore alla cultura (un anno fa) evidenziava una debolezza proprio legata alle risorse destinate a questa nostra importante istituzione. Ora stiamo lavorando per invertire questa rotta. Ancora di cifre non possiamo parlare, ad esempio dobbiamo partire dalla conferma o meno da parte della Fondazione Carisbo del contributo storico di 350.000 euro, sembra infatti non essere più disponibile e siamo stati invitati a partecipare a bandi che per noi non sono praticabili. Quando la situazione sarà più chiara, definiremo l’ammontare definitivo del nostro intervento per quanto riguarda il bilancio. E’ comunque mia intentenzione investire di più.

Leggi il seguito di questo post »


“FILUZZI, A FERRAGOSTO UNA FESTA IN PIAZZA” – DA IL RESTO DEL CARLINO

FiluzziAssessore Matteo Lepore, la Filuzzi potrà diventare una notte di festa tutta bolognese al pari di kermesse ballerine più celebri come la Taranta e il Liscio romagnolo?
«Sull’inverno abbiamo proposto Dancin’Bo, progetto che vogliamo ripetere ogni anno, e già in nuce c’era l’idea di riscoprire il ballo popolare, con la polka chinata, la filuzzi, il twist, lo swing. Sull’estate credo si possa immaginare un grande evento in piazza Maggiore con le forme di ballo popolare bolognese e quelle che piacciono oggi ai giovani e vogliamo fame un evento di punta e di traino, qualcosa di più diffuso».

Leggi il seguito di questo post »