A DYNAMO SPAZI PER COWORKING, AREA BIMBI ED EVENTI

Dynamo 2

Quando quasi tre anni fa inaugurammo Dynamo, promosso dall’associazione Salvaiciclisti Bologna nell’ambito del bando Incredibol, facemmo una scommessa, i numeri oggi ci dicono che è stata vinta: 40.000 parcheggi bici custoditi, 1.700 clienti abbonati e 12.000 occasionali. Non ci fermiamo qui, assieme a Simona Larghetti presidente Salvaiciclisti abbiamo presentato i nuovi servizi offerti nella loro sede di via Indipendenza 71/Z : dalla primavera 2018 Dynamo aprirà l’area eventi dalle 10 alle 22 dal lunedì al sabato accogliendo chi ha bisogno di un luogo per studiare e lavorare, fare riunioni e incontrarsi nel nuovo concept “Casa e bottega”: spazi per fare coworking, partecipare a laboratori, corsi, workshop ma anche in cui aspettare il treno o incontrarsi, con un’area bimbi per intrattenere i più piccoli e un bar caffetteria (“Picnic”) che lascia però la possibilità di portarsi cibo da casa. La sezione “Eventi”, dedicata all’intrattenimento, sarà invece limitata a poche serate di qualità.

 

Leggi il seguito di questo post »


I libri di Umberto Eco a Bologna

NeIntervista Ecoi giorni scorsi Il Resto del Carlino mi ha chiesto cosa ne pensassi della proposta di valorizzazione del patrimonio librario di Umberto Eco, oltre 35.000 volumi (1.200 dei quali antichi e preziosissimi). Penso sia un progetto di importanza estrema per la nostra città. Prenderemo contatto con la famiglia e se saranno d’accordo convocheremo un tavolo con gli attori cittadini che sono disponibili a portare a Bologna questo patrimonio. Leggi il seguito di questo post »


Un patto per la lettura a Bologna

patto letDa il Corriere di Bologna del 28 marzo – Romano Montroni chiede un patto per la lettura e l’assessore alla Cultura Matteo Lepore risponde. Anzi, a quanto dice, ci stava già lavorando. Insieme alla presidente della commissione cultura Federica Mazzoni. L’idea lanciata sulle pagine del nostro giornale dallo storico libraio e presidente del Centro del libro del Mibact, insomma, era in nuce nelle stanze del palazzo. Tanto che Lepore ha in cantiere, per il progetto, lo stanziamento di parte dell’avanzo della tassa di soggiorno e una settimana d’estate, sul palco di piazza Verdi, come preludio delle iniziative legate al libro. Lo ha dichiarato ieri in Consiglio comunale. Un patto prevede dei sottoscrittori: chi sono? «Attori istituzionali e privati, tra librerie e professionisti dell’editoria, associazioni e gruppi di lettura. Naturalmente un ruolo fondamentale dovrà svolgerlo l’Istituzione biblioteche. Abbiamo parlato con la direttrice Anna Manfron». Leggi il seguito di questo post »


4 milioni per le istituzioni culturali

Senza titolo 2Dalla Repubblica di Bologna del 28 marzo – Quattro milioni di euro entro fine mandato per riempire musei, biblioteche e teatri di attività per i più giovani: corsi, laboratori, didattica. L’assessore alla Cultura Matteo Lepore lo ha annunciato ieri, partecipando a un incontro sui lavoratori del settore organizzato dalla Cgil (unici politici presenti: Massimo Bugani e Alessandra Carbonaro, entrambi del M5s). «Sono enti che già lavorano tanto ma che vogliamo sostenere ancora di più», ha detto Lepore, spiegando che i soldi, che arrivano dai fondi europei Pon Metro, si aggiungono a quelli che il Comune già impiega per il funzionamento di queste strutture ogni anno, oltre 20 milioni. «Bologna è una delle città più attive nel settore, ma bisogna crescere ancora», ammette l’assessore, che sottolinea come il 5% del bilancio comunale finisca in cultura, di cui circa 13 milioni di euro ogni an no per il funzionamento delle biblioteche e altri 8 milioni per i musei. Leggi il seguito di questo post »


Un nuovo spazio popolare al DLF di Bologna

161711600-3a5dda6e-d9b4-4605-9d10-0713fb758f11

Lo spazio educativo

Continua l’apertura di nuovi spazi a Bologna. Il 23 marzo, a partire dalle 18.30, baumhaus network e Kinotto Bar inaugurano una nuova casa dedicata alla cultura e alla vita popolare all’interno del Parco del Dopolavoro Ferroviario in via Sebastiano Serlio 25/2, tra il ponte di Mascarella e la Bolognina. L’avvio di questo progetto è il frutto di un percorso iniziato a Maggio 2017 e che ha impegnato baumhaus network (Associazione Map) ed Express Srl (attivata dai soci di Locomotiv Club), con il supporto del Comune di Bologna e del Quartiere Navile. Il progetto, inoltre, è stato tra i vincitor i del bando Bologna Made, bando che il Comune di Bologna ha messo a disposizione per iniziative di valorizzazione diattività economiche di prossimità, luoghi e itinerari della città di Bologna in chiave turistico-culturale, artigianale e commerciale. Il progetto ha ricevuto un contributo di 12.800 euro a parziale copertura dei lavori strutturali. Qui, d’ora in avanti, ci sarà uno spazio dedicato all’educazione per i più giovani, eventi e progetti culturali, aggregazione e tempo libero per le famiglie. Negli ultimi anni, sono oltre una ventina gli spazi di aggregazione giovanili e culturali, di medie e grandi dimensioni, nati nei quartieri della nostra città anche grazie al supporto delle politiche comunali. Leggi il seguito di questo post »


Bologna amplia gli orari dei musei civici

logoibm_coloripositivo_1Le mie prime scelte sono state per una Cultura più inclusiva e più larga a Bologna. Coerentemente, dal 1° marzo i musei civici rimarranno aperti per più tempo e ci sarà una maggiore uniformità tra loro. Un altro passo che arriva dopo avere deciso il prolungamento nel sottopasso di Piazza Re Enzo della mostra “Bologna Fotografata” fino al 2 aprile, avere dato il via libera a realizzare uno spazio espositivo permanente dedicato alla storia della città e alla fotografia, presentato il bando per realizzare il cartellone estivo con una programmazione più lunga e più inclusiva rispetto al passato. Ora tocca ai musei, verso i quali nei prossimi mesi dedicheremo un forte approfondimento e rilancio strategico. La nuova estensione degli orari presentata ieri si articola in un sistema di aperture immaginato per coniugare le esigenze dei visitatori a quelle dei cittadini e garantisce a tutti la possibilità di fruire delle straordinarie collezioni permanenti. La principale novità riguarda la fascia dalle 10.00 alle 18.30 nelle giornate di sabato e domenica per i musei civici in linea generale, mentre il MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna e il Museo Morandi aggiungono all’apertura 10.00 – 18.30 un prolungamento serale il giovedì fino alle 22.00, infine l’Archeologico anticipa l’apertura alle 9 per aggevolare il pubblico delle scolaresche.

Leggi il seguito di questo post »


Avviso Bologna Estate 2018 e novità

kilowatt2-2Torna Bologna Estate, il cartellone estivo promosso e coordinato dal Comune di Bologna che quest’anno, dal 15 maggio al 15 ottobre, presenterà un programma esteso all’Area Metropolitana con proposte di musica, spettacoli, cinema, percorsi, storie e memoria per raccontare il paesaggio culturale di uno dei territori più affascinanti d’Italia. Per realizzare il cartellone estivo il Comune di Bologna ha emesso un avviso pubblico che contiene i requisiti e le modalità di partecipazione, le linee guida per la redazione, le modalità di presentazione e i criteri di valutazione dei progetti. Gli operatori potranno presentare le proposte entro le 12 di mercoledì 14 marzo, esclusivamente attraverso l’apposito form online disponibile dal 23 febbraio. Vogliamo promuovere Bologna dall’Appennino alla pianura, un paesaggio naturale e culturale unico nel nostro Paese. Lo faremo attraverso due tipologie di proposte: rassegne, eventi e progetti culturali da un lato, gli itinerari dall’altro, quindi trekking, visite guidate e racconti da parte di chiunque voglia interpretare l’estate cogliendola come un’occasione per fare conoscere meglio la nostra città a tutti e anche a quei visitatori interessati ad entrare in contatto con la comunità. Leggi il seguito di questo post »