L’ARCHIVIO DEL CINEMA AL GIURIOLO E NOI

456619b9-4131-4740-a031-a89d2ae6dea5.JPGA Corticella ha inizio la nostra città, sul confine tra la zona dell’Arcoveggio e la Bolognina. Precisamente in via Giuriolo, ha abitato per molti anni mia nonna Rosa e insieme a lei la famiglia di mio padre. Nella mia vita ho vissuto in molte parti di Bologna, ma qui posso dire in parte di esserci cresciuto.  Uscita 6 della tangenziale direzione Casalecchio, ho passato in via Giuriolo i Natali più belli della mia vita. Da bambino rimanevo ore affacciato alla finestra di un cucinotto Acer al numero civico 18, ascoltando le musicassette di mia nonna e guardando gli altri bambini giocare sui campi da calcio, il prato di fronte. Poi un giorno, quando avevo più o meno 9 anni, qualcuno pensò bene di costruire un parcheggio di cemento armato fuori terra di tre piani. Un parallelepipedo di qualche centinaio di metri di fronte alla nostra finestra. Sarebbe servito per le partite dei Mondiali di Italia ’90, dicevano. Di tifosi ne avremmo visti pochi, in compenso da quell’anno le telefonate alla Polizia iniziarono ad essere quotidiane. Avevamo un posto in prima fila assicurato per scene di spaccio e ricettazione, tra i piani bui di un mostro bianco che intanto si era inghiottito il quartiere. Ventotto anni dopo, come in un film di Kaurismaki o Bill Murray (scegliete voi), mi sono ritrovato in un fotogramma al primo piano di quel parcheggio. Con la mia giacchetta di lana da Assessore alla cultura, seduto a fianco del Sindaco e del Direttore della Cineteca a presentare un grande progetto per Bologna. Proprio qui dove ha inizio la città, tra le Caserme Rosse e i prati della Tangenziale. A maggio 2019 partiranno le gare per la Riqualificazione dell’ex parcheggio Giuriolo che diventerà un nuovo polo culturale, dedicato al patrimonio cinematografico e alla memoria cittadina. Un investimento di 8,1 milioni di euro, compreso nel Piano periferie dell’Amministrazione Comunale. Leggi il seguito di questo post »


RIAPERTE LE COLLEZIONI COMUNALI D’ARTE DOPO IL RESTAURO

2_Collezioni_Comunali_Arte_Bologna_foto_Giorgio_BianchiConclusi i lavori di ripristino di una porzione del coperto di Palazzo d’Accursio avviati nel febbraio 2018, le Collezioni Comunali d’Arte hanno riaperto definitivamente al pubblico con importanti interventi migliorativi realizzati sotto il profilo strutturale, tra cui il restauro della Galleria Vidoniana. Il percorso espositivo, in parte rinnovato per esigenze conservative ed espositive ed incrementato di tre sale, è nuovamente fruibile nella sua interezza a partire da giovedì 18 aprile 2019, in tempo utile per consentire di visitare uno scrigno ricco di bellezze e tesori nel cuore della città ai cittadini e ai turisti che sceglieranno di trascorrere a Bologna le festività pasquali all’insegna dell’arte e della cultura. Con la riapertura è possibile, in particolare, ammirare il restauro conservativo della Galleria Vidoniana nell’Appartamento del Legato.

Leggi il seguito di questo post »


DUE IMPORTANTI APPUNTAMENTI PER LE NOSTRE BIBLIOTECHE

BibliotechinaVi invito a due appuntamenti nelle biblioteche comunali. Oggi pomeriggio alle 17.30 intitoliamo la Biblioteca Scandellara (via Scandellara, 50) a Mirella Bartolotti, prima donna assessore in Italia. Nel 1956 infatti Mirella Bartolotti è una delle sette donne elette in Consiglio comunale a Bologna e il sindaco Giuseppe Dozza la nominò assessore, affidandole le deleghe ai “Problemi delle donne, assistenza e beneficenza”. Da assessora denunciò le condizioni delle lavoratrici a domicilio, pratica che si stava rapidamente diffondendo e, in uno spirito di grande modernità, promosse corsi gratuiti di preparazione al parto indolore. Per lei compito dell’assessorato era quello di “studiare e analizzare tutti i problemi che si pongono alle donne della nostra città complicando in mille modi la loro vita” e le proposte per migliorare la vita delle donne lavoratrici, non tardarono ad arrivare, concretizzandosi in un aumento degli asili nido e nell’istituzione di corsi di formazione e istruzione professionale dedicati specificatamente alle donne.

Leggi il seguito di questo post »


ARRIVA BOOM! CRESCERE NEI LIBRI

Museo Histórico NacionalDal 27 marzo al 6 aprile torna BOOM! Crescere nei Libri, il programma promosso da Comune di Bologna – Istituzione Biblioteche e BolognaFiere che raccoglie le mostre e gli eventi che animano la città in occasione della 56° edizione di Bologna Children’s Book Fair. La città e l’Istituzione Biblioteche, come ogni anno, rispondono, attraverso un calendario di iniziative rafforzate da il Patto per la lettura di Bologna, lanciato dall’Amministrazione Comunale e sottoscritto, nel novembre 2018, da 150 tra istituzioni e realtà cittadine. Si tratta nello specifico di un manifesto e di azioni condivise tra operatori pubblici e privati, che mettono in campo progetti di promozione dei libri e della lettura in tutte le sue forme. È proprio nell’ambito del Patto per la lettura di Bologna che si svolge l’edizione 2019 di BOOM! che coinvolge oltre 40 editori e presenta 46 mostre, 56 incontri dedicati alle scuole e un totale di 113 eventi organizzati in 72 diversi spazi cittadini.

Leggi il seguito di questo post »


TESTIMONIAL D’ECCEZIONE PER IL VOLO PHILADELPHIA-BOLOGNA

EMRingrazio di cuore Ettore Messina e Isabella Rossellini per avere accettato di essere i nostri testimonial negli Stati Uniti per il volo diretto American Airlines Philadelphia-Bologna! Il coach Messina ha raccontato la nostra città al pubblico americano in una conferenza stampa a Philadelphia insieme a FICO Eataly World, Bologna Welcome e Aeroporto di Bologna, mentre Isabella Rossellini parteciperà al prossimo incontro con la stampa che sarà giovedì, nel corso della presentazione del volo di American Airlines a New York assieme alla nostra Cineteca di Bologna.

Leggi il seguito di questo post »


IL CANALE DI RENO SI ILLUMINA

Canale illuminatoPasseggiando per le vie del centro storico a tutti sarà capitato di passare per via Piella e scorgere una comitiva di turisti intenti a spiare dalla famosa “finestrella”. Sì, perché questa è diventata oramai una meta immancabile per chi visita la città ed è segnalata in tutte le principali guide. Lo spettacolo del Canale di Reno che attraversa il cuore della città, nell’unico punto in cui emerge, è visibile solo di giorno. Partendo da questa osservazione e dalla volontà di valorizzare quello che è, in fondo, uno dei simboli del patrimonio storico-idraulico di Bologna Città d’Acque, i Consorzi dei Canali di Reno e Savena in Bologna, hanno deciso di realizzare un progetto d’illuminazione artificiale in grado di valorizzare questo luogo anche nelle ore notturne. I lavori inizieranno nel mese di ottobre, quando, durante il periodo di secca, non c’è acqua. L’inaugurazione del canale illuminato è prevista invece per dicembre. Leggi il seguito di questo post »


IL MIO RICORDO DI GIAMPIERO MUCCIACCIO

Giampiero MucciaccioVoglio ricordare Giampiero Mucciaccio, scomparso nei giorni scorsi e grande protagonista di tante battaglie sul civismo. Giampiero è stato una delle più importanti figure non solo del mondo della scuola del nostro territorio, ma soprattutto della promozione di un’idea di civismo e di partecipazione. Fondatore del Centro Antartide, centro di iniziativa che nacque diversi anni fa su stimolo del Comune di Bologna e dell’Università, coinvolgendo diversi gruppi universitari sui temi ambientali.

Leggi il seguito di questo post »