Bologna, rinviato al 2021 il Bilancio Partecipativo

bpBologna abbiamo deciso di rinviare il Bilancio Partecipativo di quest’anno al 2021 e di destinare le risorse alla gestione dell’emergenza Covid19.
È una pausa per ripartire. La prossimità e la partecipazione, a noi tanto care, oggi sono valori che dobbiamo interpretare in modo diverso.

Nella nostra città quando c’è un problema siamo abituati a ritrovarci da qualche parte per discuterne, a scendere in piazza di fronte alle sfide. Oggi è diverso. Rimanere nelle nostre case è la soluzione, ancora per un po’, ma sono sicuro presto torneremo a vivere a pieno la nostra città. Più consapevoli e più uniti.

L’immaginazione civica dei bolognesi sta portando molti a dedicarsi al volontariato verso le persone più fragili, a donare, a creare soluzioni per i problemi che stiamo affrontando ogni giorno insieme. La prossimità di questi tempi è conforto, amicizia e creatività. Sento che tante persone si stanno ritrovando in conversazioni, call e riunioni online.

Ci tengo a ringraziare i Consigli e le migliaia di cittadine e cittadine che nei mesi scorsi hanno partecipato ai Laboratori di quartiere per progettare iniziative da portare al voto del Bilancio Partecipativo. Il loro contributo di idee rappresenta un patrimonio prezioso dal quale ripartiremo non appena sarà possibile svolgere in sicurezza gli incontri partecipativi previsti.

Riprenderemo da dove ci eravamo lasciati e accompagneremo nuovamente i Quartieri al voto all’inizio del 2021.

 



Rispondi