ECCO IL BANDO PER I SERVIZI DI MEDIAZIONE CULTURALE NEI MUSEI

68835504_694369791009903_5759905474442952704_nC’è tempo fino al 18 settembre prossimo per partecipare al bando per i servizi di mediazione culturale nei musei. E’ partita la fase di programmazione ed attuazione di “Al Museo, vieni anche tu!”, il progetto finanziato dal Comune di Bologna attraverso il programma Pon Metro, per contrastare marginalità sociale e povertà educativa. L’obiettivo è promuovere l’inclusione sociale attraverso l’accesso alla cultura, utilizzando strumenti innovativi di valorizzazione delle istituzioni museali civiche. I musei si fanno attori di inclusione sociale attraverso un progetto che promuove l’accesso alla cultura per tutti.

Riaffermiamo ancora una volta gli obiettivi del nostro mandato con una serie di azioni mirate ad accogliere cittadini di qualunque età e provenienza e rivolte anche alle categorie più fragili, favorendo approcci interdisciplinari nella gestione dei servizi e nella realizzazione di progetti che mettano al centro musei, biblioteche e teatri come spazi aperti e innovativi. Nella consapevolezza della centralità che il patrimonio culturale riveste non solo nelle politiche di tutela e conservazione, ma anche come fattore potenzialmente decisivo per lo sviluppo territoriale e, più in generale, per la coesione economica e sociale e il miglioramento del tessuto urbano, la Giunta del Comune di Bologna ha finanziato con 1.713.000 euro l’Istituzione Bologna Musei per la realizzazione di azioni in grado di rispondere ai bisogni delle aree caratterizzate da fragilità socio-economica e demografica. Gli interventi che saranno messi in campo – il cui bando per i servizi di mediazione culturale nei musei è il primo passo – si inquadrano in un sistema di offerta di servizi istituzionali capaci di generare un miglioramento complessivo delle condizioni di vita della popolazione, attraverso l’integrazione di politiche, risorse e strategie d’azione a contrasto delle forme di discriminazione rispetto all’accesso alle opportunità e l’esclusione dal sistema sociale.

Queste le proposte progettuali presentate dall’Istituzione Bologna Musei ammesse ai finanziamenti europei del PON Metro, il Programma Operativo Nazionale Città Metropolitane 2014 – 2020, che si avviano verso la fase di programmazione operativa e attuazione, per poi entrare a pieno regime nel 2020. Il PON Metro è stato adottato dalla Commissione europea e finanziato dai Fondi Strutturali, in linea con gli obiettivi e le strategie dell’Agenda urbana europea che identifica le aree urbane come territori chiave per cogliere le sfide di crescita intelligente, inclusiva e sostenibile proprie della Strategia Europa 2020.

Qui il bando.



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.