DUE IMPORTANTI APPUNTAMENTI PER LE NOSTRE BIBLIOTECHE

BibliotechinaVi invito a due appuntamenti nelle biblioteche comunali. Oggi pomeriggio alle 17.30 intitoliamo la Biblioteca Scandellara (via Scandellara, 50) a Mirella Bartolotti, prima donna assessore in Italia. Nel 1956 infatti Mirella Bartolotti è una delle sette donne elette in Consiglio comunale a Bologna e il sindaco Giuseppe Dozza la nominò assessore, affidandole le deleghe ai “Problemi delle donne, assistenza e beneficenza”. Da assessora denunciò le condizioni delle lavoratrici a domicilio, pratica che si stava rapidamente diffondendo e, in uno spirito di grande modernità, promosse corsi gratuiti di preparazione al parto indolore. Per lei compito dell’assessorato era quello di “studiare e analizzare tutti i problemi che si pongono alle donne della nostra città complicando in mille modi la loro vita” e le proposte per migliorare la vita delle donne lavoratrici, non tardarono ad arrivare, concretizzandosi in un aumento degli asili nido e nell’istituzione di corsi di formazione e istruzione professionale dedicati specificatamente alle donne.

Domattina invece alle 9 alla Biblioteca Casa di Khaoula (via di Corticella, 104) verrà inaugurata la “Bibliotechina in lingua araba” (nella foto), in occasione di Bologna Children’s Book Fair 2019 e BOOM! Crescere nei libri, il programma di mostre e iniziative promosso da Comune e Bologna Fiere. Un progetto curato da IBBY Italia e Kalimat Foundation che consiste nella donazione di una biblioteca di 100 libri in arabo, albi per bambini, cartonati e non, romanzi per bambini e ragazzi,editi dalla casa editrice emiratina Kalimat, già insignita del prestigioso premio BOP (Best Children Publisher of the Year, Bologna Children’s Book Fair 2016).
La sezione italiana di IBBY (International Board on Books for Young People) – che ha sede a Bologna presso la Biblioteca Salaborsa – è la più importante organizzazione internazionale no-profit, fondata nel dopoguerra con l’obiettivo di monitorare e difendere la circolazione internazionale e l’accesso dei bambini e dei ragazzi alla letteratura per l’infanzia, un impegno di 77 paesi tutto incentrato sul diritto alla lettura. La sezione italiana IBBY Italia rinasce nel 2006 (dopo alcuni anni di assenza dal consesso internazionale) grazie all’iniziativa del Comune di Bologna, della Cooperativa Culturale Giannino Stoppani e di Bologna Children’s Book Fair. Tra i soci fondatori e nel direttivo dell’associazione entrano: AIB – Associazione Italiana Biblioteche, AIE – Associazione Italiana Editori, Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, Hamelin Associazione Culturale, oltre a soggetti coinvolti per l’impegno profuso nella promozione della lettura a livello nazionale.



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.