UN TURISMO DI QUALITA’ CHE GARANTISCE 40.000 OCCUPATI

Turismo RepubblicaUn milione di presenza nel periodo estivo. Boom di turisti nei musei, oltre la metà dei quali stranieri. A Bologna stiamo assistendo a una crescita esponenziale del turismo, persone che oggi – a differenza di quanto avveniva nel passato – aumentano i giorni di permanenza nella nostra città e apprezzano sempre di più la nostra offerta culturale, a parte dai musei. E abbiamo raddoppiato il numero delle persone che hanno acquistato la Card Musei Metropolitani. Questa mattina sono intervenuto sui quotidiani locali di Bologna per chiarire meglio i numeri del turismo e quanto sia apprezzata la nostra offerta culturale.

Di seguito l’intervista pubblicata oggi sulle pagine di Bologna del quotidiano La Repubblica, a firma Valerio Varesi:

Con la cultura si mangia. Ribaltando la celebre frase dell’ex ministro Giulio Tremonti, l’assessore Matteo Lepore afferma il ruolo del turismo culturale in città. Assessore, vuoi dire che l’afflusso di visitatori in città ha fatto proliferare le tavolate per strada?
«Assolutamente no, è sbagliato pensare che si tratti solo di turismo gastronomico, basti pensare che Bologna estate ha visto un milione di presenze e queste mica mangiavano soltanto. Inoltre, i dati in crescita dei frequentatori dei musei, dopo anni di segno meno, smentiscono questa versione».

È sicuro che l’offerta culturale sia riuscita ad attrarre questo grande flusso di turisti?
«I visitatori delle istituzioni culturali cittadine sono per il 60% stranieri e questo dice che siamo molto attrattivi. In Romagna, la proporzione è 70% italiani e 30% stranieri. Per il resto ci stiamo attrezzando per migliorare sempre più. Oggi l’unico museo con un ristorante è il Mambo, mentre all’estero c’è ovunque un angolo per la ristorazione. Abbiamo fatto e faremo campagne mirate per attrarre sempre più gente, anche grazie a giovani influencer per sollecitare i pari età. Dalla prossima primavera la American airlines istituirà un volo diretto Philadelphia-Bologna. E non è tutto. “Lonely planet”, la più grande editrice di turismo nel mondo, pubblicherà dal 22 prossimo una guida dedicata a Bologna dove il cibo sarà marginale. Il “New York Times” ha dedicato quattro pagine al turismo lento: esempi presi, Matera e Bologna».

Però è innegabile che l’aspetto più eclatante sia il proliferare dei taglieri, no?
«Sì, se uno si limita al Quadrilatero. Certo che il turista mangia anche. Il cibo fa parte della cultura di questa città, ma non è l’aspetto preponderante. Il turista viene a Bologna perché ha un aeroporto e una stazione efficienti che ti permettono di visitare un pezzo d’Italia tra Milano e Roma impiegando il tempo che un newyorchese impiega in metrò per andare al lavoro. Inoltre, perché è una città con grande offerta culturale, ma non ancora afflitta dal turismo di massa, dove puoi passeggiare in un centro storico medievale in cui c’è un numero di chiese da visitare superiore a molte altre città, eccetto Roma».

Quindi con la cultura si mangia. Ma quanto porta in termini di ricchezza?
«Il turismo nell’area della Città metropolitana vale 3 miliardi e 40mila occupati. Se non ci fosse stato il boom di questo settore, Bologna avrebbe ancora una disoccupazione in doppia cifra. Certo che tra un taglio e l’altro non so se la tassa di soggiorno basterà a coprire i fabbisogni ordinari della cultura. Abbiamo un’offerta diversificata. In settembre, per dirne una, abbiamo ospitato a Villa Angeletti sette tendoni del circo con 50 mila presenze in una settimana. Nel solo tendone in piazza ne sono passate duemila. In centro sono aumentati gli artigiani, le sfogline, le guide e persino i corsi di italiano e musica».

 

Turismo Repubblica

Turismo Carlino

Turismo Corriere.jpg



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.