Bologna Estate 2018, oltre 1 milione di presenze

Diapositiva02.pngOltre 1 milione di presenze alla assegna “Bologna Estate 2018”. Questi i numeri dell’estate di Bologna. Nel corso di questi cinque mesi (dal 15 maggio ad oggi) abbiamo messo in campo 2300 eventi, tra Bologna e la sua area metropolitana, organizzati in oltre 200 diversi luoghi, nel centro e nelle periferie, ma anche nei borghi dell’Appennino bolognese e in pianura. Un programma lungo 5 mesi ed estremamente inclusivo che ha saputo attivare le migliori risorse del territorio, coinvolgendo 138 tra operatori ed istituzioni cittadine nella realizzazione di un cartellone che non è solo modello estivo, ma paradigma della politica culturale dell’amministrazione per i prossimi anni. “Bologna Estate 2018” ha coinvolto le maggiori istituzioni della città e dell’area metropolitana, accanto alle associazioni e agli operatori privati, allargandosi dai temi culturali a quelli sociali e includendo per la prima volta anche itinerari turistici e manifestazioni sportive.

Un successo di pubblico e partecipazione. Ringrazio per questo le Istituzioni e gli operatori culturali del territorio che si sono impegnati a fianco dell’amministrazione nella realizzazione di un programma diffuso e popolare che ha incontrato il favore dei cittadini e dei visitatori stranieri.

E non è ancora finita. Il cartellone estivo del Comune continua fino al 14 ottobre e presenta tra l’altro il ricco calendario cittadino di EnERgie Diffuse, la campagna della Regione Emilia Romagna, nell’ambito dell’anno europeo del patrimonio culturale che presenta dal 7 al 14 ottobre oltre 400 eventi culturali in tutta la Regione. Bologna promuove per l’occasione un’invasione di cultura nelle piazze, nei musei e nei palazzi della città. Al centro di tutto una grande novità: per la prima volta a Bologna un chapiteau da circo verrà accolto in Piazza Maggiore.

Ecco alcuni numeri significativi della rassegna:

Il Cinema in Piazza
Oltre 200.000 spettatori con un boom di presenze di visitatori stranieri.

Biografilm Festival al Cavaticcio
Cinema, concerti e convivialità per una rassegna di alta qualità che ha totalizzato 120.000 presenze.

La Repubblica delle Idee
Anche quest’anno Bologna è stata il contenitore di Repubblica delle Idee, il festival di cultura e politica del quotidiano “La Repubblica” giunto alla settima edizione che ha visto la partecipazione di 100.000 persone.

Piazza Verdi e Montagnola
Riempire di contenuti e rilanciare con la cultura alcuni luoghi è stato uno dei punti di partenza di Bologna Estate 2018. In Piazza Verdi la nuova formula con il palco permanente concepito come un’agorà pubblica, capace di ospitare concerti e spettacoli di vario genere, ma anche dibattiti e incontri dedicati al tema della lettura, del lavoro e del sociale, è stata una scommessa vinta e ha visto la partecipazione di circa 50.000 spettatori, a cui si aggiungono le 7.500 presenze registrate agli appuntamenti del Teatro Comunale, tra le serate in terrazza e gli spettacoli in cartellone. Il Parco della Montagnola, polmone verde del centro città, è stato animato per tutta l’estate dal programma di “Montagnola 360”, organizzata da Antoniano e Arci. Iniziative musicali, due aree ristoro, attività sportive, una rassegna cinematografica e iniziative dedicate a bambine e bambini hanno contribuito all’impegno dell’amministrazione per restituire il parco alla città, registrando il coinvolgimento di oltre 35.000 persone.

Botanique
In zona universitaria si riconferma un grande successo “Botanique”: 50.000 presenze.

Kilowatt Summer
Al fresco delle serre dei Giardini Margherita si è svolta anche quest’anno la rassegna estiva di Kilowatt: 50.000 presenze.

Round Midnight e La Strada del Jazz
Vera novità di quest’anno è “Round Midnight”, la rassegna di Cantina Bentivoglio a Palazzo Re Enzo, uno spazio finora mai utilizzato con continuità nel periodo estivo che è diventato punto di riferimento per gli amanti della musica e per chi vuole continuare a divertirsi anche dopo la mezzanotte nel rispetto delle regole di convivenza civile. Una nuova offerta culturale a un orario inconsueto che ha incontrato il favore del pubblico, chiudendo dopo 2 mesi di programmazione con 3.200 presenze. Il grande teatro della “T” è stato anche quest’anno il contenitore di “La Strada del Jazz”, la manifestazione dedicata alla musica che nel primo fine settimana di settembre ha visto la partecipazione di 50.000 persone.

Nei Quartieri
Grande partecipazione anche agli eventi programmati da Bologna Estate nei quartieri. Tra i molti appuntamenti ricordiamo la rassegna di spettacoli “Estate ai trecento scalini”, organizzata dal Teatro dei Mignoli, che ha totalizzato 4.800 spettatori, il programma di “Il Ponte della Bionda” che unisce spettacoli e convivialità e che ha visto la partecipazione di oltre 15.000 persone, lo spettacolo “Rossini Opera Camion” che in un’ affollatissima e molto riuscita serata di giugno ha totalizzato circa 1.000 spettatori, e la magia del Cirque Bidon a Villa Angeletti che ha registrato sempre il tutto esaurito per un totale di 10.000 spettatori

Lo Sport
Per la prima volta lo sport entra a pieno titolo nel cartellone estivo con una serie di appuntamenti molto partecipati, tra i quali ricordiamo la “Run tune up”, mezza maratona di settembre che ha totalizzato 4.000 partecipanti, la “Race for the cure” che ha colorato di rosa i Giardini Margherita con 20.000 iscritti e “Not in my house”, il torneo di basket in Piazza VIII agosto che ha visto la partecipazione di 6.500 persone e infine il Palyground Giardini Margherita al quale hanno partecipato 20.000 persone.

I concerti in Piazza Maggiore
E’ stata l’estate dell’indimenticabile concerto degli Stato Sociale in Piazza Maggiore, un momento di festa che il Comune di Bologna ha regalato alla città nel mese di giugno e che ha visto sul palco anche un’altra eccellenza, il Piccolo Coro dell’Antoniano, protagonista insieme alla band bolognese del singolo “Una vita in vacanza”. A settembre anche Radio Bruno Estate, il tradizionale concerto di chiusura dello storico tour estivo dell’emittente emiliana ha registrato il tutto esaurito. Il totale delle presenze per questi due grandi eventi è di 25.000 persone.

I Musei
Ampia la proposta dell’Istituzione Bologna Musei che ha affiancato alla bellezza delle collezioni permanenti una ricca selezione di mostre temporanee, totalizzando nel corso dell’estate oltre 100.000 visitatori, a cui si aggiungono le presenze registrate alle serate divulgative in Piazza Maggiore, agli appuntamenti del programma estivo in Certosa, agli spettacoli dell’Associazione Parenti delle Vittime della strage di Ustica, ai numerosi altri eventi e spettacoli nelle diverse sedi museali e alle proposte per bambini e ragazzi, che raggiungono un totale di oltre 20.000 presenze.

Le Biblioteche
L’Istituzione Biblioteche ha garantito quest’anno un vero presidio culturale durante tutta l’estate. Una programmazione coordinata degli orari di apertura ha assicurato la continuità del servizio con almeno 3 biblioteche aperte a disposizione dei lettori per tutto il periodo estivo e, per la prima volta l’Istituzione ha organizzato 7 speciali appuntamenti in Piazza Verdi che hanno coinvolto autori, personaggi dello spettacolo e rappresentanti della comunità scientifica per un ciclo di fortunati appuntamenti che si è svolto sul Palco di Piazza Verdi e che ha visto la partecipazione di oltre 3000 spettatori ai quali si aggiungono le oltre 500 presenze registrate alle iniziative curate dalla Biblioteche di Quartiere con la rassegna “Periferie creative” in collaborazione con CNA a Villa Spada e Corticella e gli appuntamenti su sport e letteratura alla Biblioteca Spina del Pilastro. Vale la pena ricordare inoltre che dal 15 maggio al 30 settembre le biblioteche hanno effettuato 274.694 prestiti, circa 1.900 al giorno, di cui 36.026 prestiti sono stati effettuati nel solo mese di agosto per una media di circa 1.200 al giorno.

Il territorio metropolitano
180.000 le presenze negli oltre 300 eventi nel territorio metropolitano, tra festival, rassegne, escursioni culturali e spettacoli del cartellone Bologna Estate. Tra questi vanno ricordati “Porretta Soul Festival” e “Valley of Soul” con circa 30.000 presenze e “Imola in Musica” che raggiunge i 70.000 spettatori.



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.