Bologna Estate: libri, via Zamboni, i 300 scalini, La Repubblica delle idee

Bologna Estate foto Dire-2.jpgSono intervenuto ieri a Radio Città del capo intervistato nel corso del programma Piper. Insieme a Massimo Colletti, abbiamo parlato di Bologna Estate 2018 e del patto cittadino per promuovere la lettura. Il 18 giugno prossimo nel foyer del Teatro Comunale inviteremo tutte le realtà pubbliche e private della città per condividere questo percorso e per creare un’agenda di impegni. Vogliamo rafforzare l’investimento del Comune nelle 17 biblioteche pubbliche che ci sono in città, con nuove assunzioni e nuove risorse. Un milione di euro nei prossimi due anni,  provenienti dai fondi europei, da mettere nelle biblioteche e nel contrasto alle povertà educative. Oggi le biblioteche per fare programmazione nei quartieri hanno budget zero e noi intendiamo rafforzare questi luoghi che sono sempre di più un punto di riferimento sociale fondamentale. Ma sono anche altri i temi affrontati a Piper, da cosa significa occuparsi di cultura in una città come Bologna, al programma di via Zamboni e La Repubblica delle idee.

ASCOLTA AUDIO INTERVISTA A PIPER

L’ho detto, non sono un direttore artistico, vorrei lasciare in eredità tra tre anni delle politche culturali chiare, dedicate prioritariamente a rafforzare la comunità, E’ questa anche la filosofia che ispira il nuovo cartellone di eventi dell’estate bolognese (2300 eventi in cinque mesi, tutto il programma qui) BE – Be Here: è un’idea di cittadinanza, significa partecipare alla vita di una comunità e può valere per i nuovi cittadini migranti, per gli studenti, per i turisti e per gli anziani.

LA VIA ZAMBONI E PIAZZA VERDI: IL PROGRAMMA COMPLETO

Cinque mesi di programmazione, 140 eventi e 24 soggetti coinvolti per dare vita all’estate della cittadella della cultura che vede al suo centro il palco di Piazza Verdi, immaginato come una vera e propria agorà pubblica dove dare voce alle molte anime della città. Un luogo ideale per ospitare i progetti culturali delle maggiori istituzioni cittadine come Università, Teatro Comunale, Istituzione Biblioteche e Emilia Romagna Teatro, ma anche le iniziative degli operatori privati che abitano la zona, delle associazioni culturali e di categoria, delle imprese, dei sindacati e di alcune importanti Fondazioni.

ll Palco di Piazza Verdi: inaugurato il 25 maggio il palco di Piazza Verdi, ospiterà nel corso dell’estate tantissime iniziative per un programma fatto di musica, danza, teatro, incontri, dibattiti, e appuntamenti dedicati alla lettura e al tema del lavoro. A giugno si alterneranno sul palco il coro multietnico Mikrokosmos che il 2 giugno presenterà il primo dei due concerti in programma per Bologna Estate – il secondo appuntamento è previsto per il 16 settembre – e il 5 giugno l’Orchestra Senzaspine, con il primo dei tre appuntamenti che prevede tra l’altro l’esecuzione della Sinfonia Incompiuta di Schubert. Sul palco per questa occasione, insieme ai 50 elementi dell’orchestra, anche “Coro degli Stonati”, il coro delle Voci Bianche Senzaspine e Komos coro gay di Bologna. Dal 7 al 10 giugno Piazza Verdi si aggiunge alle altre location cittadine e ospita alcuni appuntamenti del ricco programma de “La Repubblica delle idee” che vede tra i gli ospiti, Marc Augè, Yascha Mounk, Ilvo Diamanti, Massimo Giannini, Carlo Petrini, Ezio Mauro, Alessandro Bergonzoni e sul fronte musicale, Manuel Agnelli, Brunori Sas, Vasco Brondi e altri.

Dal 18 al 24 giugno salirà sul palco l’Istituzione Biblioteche per un’intera settimana dedicata al libro che vedrà tra gli ospiti scrittori e attori del panorama nazionale e il cui programma verrà comunicato nel dettaglio in una prossima conferenza stampa. E sempre ai libri saranno dedicate le due serate di Stasera Parlo io organizzate da Università di Bologna e coop Ambasciatori. Il 3 luglio è la data dell’attesissimo concerto di Paolo Fresu e Daniele di Bonaventura che si svolge nell’ambito del programma promosso da Fondazione Gramsci. Il 4 luglio è la volta del primo appuntamenti curati da Università di Bologna e coop Ambasciatori che proporrà altre due date l’11 e il 18 luglio, mentre tutta dedicata al tema del lavoro è la giornata del 6 luglio, con la manifestazione “Cultura, saperi, democrazia, lavoro”, organizzata da Fiom Bologna a cui parteciperanno sindacalisti, imprenditori, docenti universitari. Luglio sarà sopratutto il mese del Teatro Comunale, che si trasferisce open air per proporre al pubblico otto appuntamenti dal 7 al 29 , tra i quali il concerto del 21 luglio che vede protagonista l’Orchestra del Teatro Comunale diretta da Frédéric Chaslin, con il violino solista di Emanuele Benfenati (informazioni e dettagli su www.tcbo.it). Il 25 luglio ancora musica con l’esibizione dei giovani cantanti d’opera di “Bologna international vocal competition for young opera singers”.

E tanto altro ancora fino a ottobre.

*****

AI 300 SCALINI – Bologna Estate 2018 BE HERE

A Bologna, in via di Casaglia al numero 37, ci sono 300 scalini, un luogo famoso per i bolognesi. Saliti tutti, si arriva in cima a una collina, con vista sul santuario della Madonna di San Luca, nel bel mezzo del Parco San Pellegrino.

Qui, il Teatro dei Mignoli ha messo radici da circa tre anni e continua a lavorare per recuperare questo spazio abbandonato, perché possa diventare fruibile da chiunque, un luogo dove il teatro e l’arte s’incontrino con la natura e l’agricoltura.

s1280086-copertina-blog

 



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.