La rivoluzione per un passeggino

Nei giorni scorsi un cittadino di Rimini aveva scritto a La Repubblica di Bologna dopo essersi visto negare l’ingresso con passeggino alla Mostra Revolutjia al Museo Mambo. Condivido di seguito la risposta dell’Istituzione Musei pubblicata oggi. A questo proposito ringrazio anche gli altri cittadini che hanno riscontrato il medesimo problema segnalandolo al Museo. Come nuovo assessore alla Cultura, appena insediato, ho chiesto all’Itituzione di dare massima attenzione all’accessibilità dei propri spazi espositivi, in particolare per l’utenza delle famiglie e dei bambini. I musei civici bolognesi rappresentano un’eccellenza nel campo della didattica per i ragazzi e per quanto riguarda l’accessibilità delle proprie mostre non applicano solitamente barriere all’ingresso per i passeggini. Così però non avviene per alcune mostre ospitate, a causa delle condizioni contrattuali poste dagli organizzatori. Un tema riscontrabile in tanti altri musei del mondo. A Bologna però non possiamo fare così, a Bologna per un passeggino vale la pena fare una rivoluzione. Bene quindi ha fatto l’Istituzione Musei a prendere posizione e a chiedere alla società organizzatrice di Revolutjia di derogare alla condizioni sottoscritte e ad impegnarsi affinchè in futuro i soggetti esterni organizzatori delle mostre ospitate si adeguino alle politiche interne di accessibilità e accoglienza di tutti i visitatori.
LA RISPOSTA DELL’ISTITUZIONE MUSEI
Il tema dell’accessibilità è prioritario per l’Istituzione Bologna Musei, tanto che in tutte le strutture è garantito l’accesso anche ai passeggini. La mostra Revolutija. Da Chagall a Malevich da Repin a Kandinsky è un’esposizione temporanea e comporta, come sempre quando si tratta di partnership con soggetti terzi, misure particolari finalizzate alla sicurezza e conservazione delle opere d’arte, nel rispetto delle volontà dei soggetti prestatori e degli accordi intercorsi tra le parti. Dopo l’episodio a cui fa riferimento la lettera del signor Simone Serafini, l’Istituzione Bologna Musei ha esplicitamente richiesto a CMS.Cultura – società produttrice e organizzatrice della mostra Revolutija – di formalizzare la richiesta al Museo di Stato Russo e all’assicurazione per ottenere una deroga alle restrizioni in essere, in modo da poter garantire, con modalità da concordare, l’accesso in mostra anche dei passeggini in totale sicurezza. Sul punto siamo in attesa di formale risposta.
Nel contempo, l’Istituzione ha messo a disposizione del pubblico marsupi per bambini e ha evidenziato al meglio le restrizioni specifiche sia nei canali di comunicazione web che negli spazi del MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna, dove la mostra è attualmente allestita. Va ricordato, inoltre, che il Dipartimento educativo di MAMbo offre al pubblico percorsi e servizi “family friendly”, per consentire una fruizione della mostra da parte delle famiglie e dei bambini, mentre nuove iniziative rivolte a mamme, papà e bambini sono già state calendarizzate per i prossimi mesi.
L’Istituzione Bologna Musei si adopererà perché i soggetti esterni organizzatori delle mostre ospitate si adeguino alle politiche interne di accessibilità e accoglienza di tutti i visitatori.
Istituzione Bologna Musei


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...