Il Cinema sul prato in Montagnola

20228949_889562914530655_3248649790105499564_nAccanto al lavoro delle forze dell’ordine che in queste ultime settimane quotidianamente presidiano la zona con risultati importanti, prosegue il nostro lavoro sul Parco della Montagnola. In collaborazione con Arci Bologna, Antoniano e il comitato di cittadini Free Montagnola parte una rassegna che ci accopagnerà per tutta l’estate. Quattordici i film in programma, con cadenza bisettimanale a partire da venerdì 21 luglio e fino al 15 settembre (con una pausa dall’11 al 18 agosto), ogni martedì e venerdì: il martedì saranno proposti titoli per tutti, il venerdì invece è rivolto prevalentemente ai bambini. Le proiezioni saranno tutte gratuite e inizieranno alle 21.45 nei mesi di luglio e agosto, e alle 21 nel mese di settembre. Il maxischermo (4 metri per 3) verrà posizionato nel prato che si trova in fondo al parco, entrando dall’ingresso di via Irnerio. Ognuno potrà portarsi da casa cuscini o coperte per accomodarsi sul prato a guardare i film. Il modello a cui #FreeMontagnola si è ispirato è quello della rassegna parigina che si tiene a La Villette e a quelle che si tengono da alcuni anni in tante spiagge d’Italia. A settembre, infine, riattiveremo la fontana e inaugureremo gli interventi di restauro e sistemazione delle aiuole attorno alle statue.

I titoli presenti nel cartellone di “A piedi nudi nel prato”, realizzato con il contributo di Arci e Antoniano, sono stati selezionati nell’ottica di rispolverare grandi capolavori, talvolta di nicchia, per offrire spunti di riflessione e regalare momenti piacevoli di socialità. Uno sguardo attento è stato rivolto alla selezione dedicata ai bambini che culminerà con la proiezione di ET – L’extraterrestre, film di fantascienza diretto da Steven Spielberg nel 1982.

Un titolo, nell’ambito del filone rivolto agli adulti, è stato riservato a Dustur, il film di Marco Santarelli che si è aggiudicato a Parigi lo Youth Award – Cinéma du Réel al festival del documentario di Parigi, che racconta l’approccio con la Costituzione (dustur, appunto, in arabo) da parte di un gruppo di detenuti del carcere bolognese della Dozza, prevalentemente musulmani, avvenuto attraverso un corso tenuto all’interno della casa circondariale. Dustur, così come Bella e perduta, film diretto da Pietro Marcello che attinge alla favola, al folklore, alla spiritualità e alla filosofia, in programma il primo agosto, fanno parte de L’Italia che non si vede, rassegna itinerante di cinema del reale realizzata da Ucca – Unione Circoli Cinematografici Arci, per dare visibilità a documentari e film italiani fuori dai grandi circuiti di distribuzione.

Il programma


One Comment on “Il Cinema sul prato in Montagnola”

  1. Gilberto Fabbri ha detto:

    Considero un’iniziativa importante, un modo aggregativo per stare Tutti assieme, in uno dei Parchi Storici della città- Sono certo che seguiranno altre iniziative rivolte sia a Grandi che piccini-


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...