Sale prova Villa Mazzacorati

corsi-musicaOccuparsi del Patrimonio comunale è una bella sfida. Occorre avere una strategia generale, ma anche entrare nel merito di ogni singola situazione; ogni edificio e terreno di propietà comunale o gestito dal Comune. Uno di questi casi è Villa Mazzacorati. Sui giornali di oggi la notizia del prossimo abbattimento di due salette prova musicali, collocate nella parte retrostante del parco settecentesco. Quando alcuni giorni fa sono stato informato della cosa, non posso negare di avere fatto un piccolo salto sulla sedia. Conosco i ragazzi del Laboratorio Musicale da quando ero Consigliere di Quartiere a Savena e insieme nel 2002 abbiamo firmato la convenzione che inaugurava il progetto ‘Scuole aperte’. L’obiettivo era avvicinare i ragazzi più giovani alla scoperta della musica. Ogni anno si organizzano corsi di chitarra, batteria, canto, tastiere, tromba nelle tre scuole medie presenti sul territorio del Quartiere Savena (Guercino, Da Vinci, Farini). Un modello innovativo per l’utilizzo delle aule scolastiche fuori orario e di collaborazione con il territorio. Sempre insieme abbiamo fondato la Sala di registrazione musicale che ha sede presso il Centro Sandro Pertini, in via della Battaglia. Ieri ci siamo reincontrati per affrontare il problema che li vede coinvolti.

Il 29 settembre scorso, la Sovritendenza ci dice che le due salette prova di Villa Mazzacorati non sono più legittime. Realizzate dal Comune di Bologna negli anni ’50 e ’60 si scopre che sono prive di titolo edilizio. Il Parco è vincolato e tra pochi giorni tutto passerà dall’AUSL, attuale propietaria, alla Regione. Una compavendita da 20 milioni di euro che rischia di bloccarsi se tutte le carte non sono in regola. Ecco perchè tanta urgenza. Un colpo ad un’attività preziosa per la comunità.

Ieri pomeriggio, insieme agli uffici del Settore Patrimonio e Quartiere Savena abbiamo incontrato il Presidente dell’Associazione Matteo Lesi. Dopo un sopralluogo in giornata, abbiamo individuato già una sede provvisoria per le loro attività. Allo stesso tempo mi sono impegnato affinchè il Comune indivdui presto una nuova sede dove ricollocare in modo definitivo le attività. Avranno qualche giorno in più per il trasloco, ma non li abbandoneremo.

Grazie a tutti quelli che si stanno mobilitando e adoperando per una soluzione positiva.

 

 



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...