La situazione in Montagnola

montagnolaIn questi giorni, in molti si sono mobilitati per supportare Max il gestore del chiosco che trova spazio da alcuni anni dentro il Parco della Montagnola. Per tre volte la sua baracchina è stata devastata, l’ultima pochi giorni fa. Ieri ci siamo sentiti con Max e con altri protagonisti della vita del parco per capire insieme come reagire. Lo stesso Sindaco Virginio Merola ha chiesto a Max un incontro e lo ha rassicurato sulla vicinanza dell’Amministrazione Comunale esortandolo a non mollare. Su questo oggi ci siamo confrontati in Giunta e abbiamo deciso di convocare due tavoli di lavoro, giovedì 20 e venerdì 21 ottobre, che riguarderanno la zona del Parco della Montagnola e la zona Universitaria. Dobbiamo nuovamente chiamare a raccolta tutti. Rileggevo quanto scrissi nel 2013 in questo stesso blog sempre a seguito di altri espisodi simili.

Certamente ci sono dei problemi nella zona e alcuni gravi episodi di criminalità delle ultime settimane non vanno affatto sottovalutati. Si può fare di più e meglio [..] e l’impegno delle forze dell’ordine è senza dubbio fondamentale per il controllo dell’ordine pubblico. Detto tutto questo, una cosa è preziosa per combattere il degrado: la partecipazione dei cittadini. La moneta buona scaccia la moneta cattiva, per questo da anni a questa parte cerchiamo di riempiere il parco di attività. Non torniamo indietro per favore. La Montagnola è accessibile ed uno dei più bei parchi di Bologna.

Riscriverei le stesse cose aggiungendo un DEVE essere accessibile. In Montagnola ci sono tante realtà attive, gruppi di genitori, famiglie, associazioni, imprenditori. Ci sono state novità importanti come l’illuminazione pubblica a LED nel parco e sulle scalinate (terminata a settembre) o di prossima istallazione come le telecamere per la sicurezza nelle prossime settimane. Nell’ultimo mese la Polizia Municipale è stata presente tutti i giorni e sono stati effettuati numerosi arresti e controlli. E’ partita una raccolta fondi per rigenerare il verde del Parco, già in parte finanziata dal comune, il progetto ‘Rivoluzione Verde’. La Velostazione delle biciclette ha rianimato il cono d’ombra della scalinata del Pincio e il prossimo anno vedrà una ristrutturazione utleriore per un milione di euro. Così come l’Autostazione che sempre il prossimo anno sarà completamente ristrutturata e collegata al parco offrendo un presidio fondamentale per il lato che oggi è purtroppo in preda ad uno spaccio frequente.

Max non deve rimanere solo. Non devono rimanere soli l’Arci e l’Antoniano. Non devono rimanere soli i genitori e i bambini che frequentano il parco. Non deve rimanere solo nessuno ed è questo il nostro compito. Mettere di nuovo tutti assieme per produrre un cambiamento ulteriore e concreto. Nei prossimi giorni ci ritorveremo per unire la rabbia e le proposte. Assumendoci fino in fondo le nostre responsabilità


One Comment on “La situazione in Montagnola”

  1. […] e Stazioni di Bologna”, un progetto di rilancio della zona che comprende Piazza XX Settembre, il Parco della Montagnola, l’Autostazione, la Velostazione, il passaggio pedonale in uscita dalla Stazione Alta […]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...