Bologna, porta d’accesso e destinazione

convention-bureau-new(Articolo pubblicato da Corriere Imprese, lunedì 19 settembre 2016) Da alcuni anni a Bologna il turismo è diventato realtà, in particolare quello straniero. Oltre il cinquanta per centro dei visitatori che arrivano sotto le due torri provengono dall’estero, con una crescita particolare dai continenti americano e asiatico, quindi non grazie ai voli low cost. Bologna è diventata una destinazione che cresce a ritmi doppi e costanti rispetto a quelli nazionali. Da cinque anni è l’area regionale con il numero più alto di persone impiegate nei servizi e nell’indotto generato dal turismo. Qui abbiamo le principali infrastrutture e connessioni, le porte d’accesso di un’area ben più ampia dei confini della Regione Emilia-Romagna. Ora che la nuova legge regionale in materia di organizzazione turistica ha definito una nuova governance dei soggetti che guidano i prodotti da promuovere, la Destinazione turistica Bologna vedrà luce entro l’anno e coinciderà con l’area metropolitana. Un fatto nuovo ed importante, perché sono fermamente convinto che il futuro di Bologna passi in campo turistico (e non solo) per una strategia di promozione del capoluogo che non sia divisa dal resto.

A questo scopo, insieme al Sindaco proporremo di definire un’unica programmazione per la Bologna da un milione di abitanti, che, dall’Appennino alla pianura passando per le due Torri, valorizzi un paesaggio naturale e culturale plurale e straordinario, che nell’immaginario dei visitatori deve essere in grado di lasciare il segno come un ‘grande parco nazionale’, all’interno del quale vive e si alimenta un’identità e una storia, uniche e irripetibili. E’ un insieme di emozioni che toccano i vari campi dell’esperienza, dall’escursionismo alla gastronomia, dallo sport alla fruizione culturale. E’ infine una destinazione centrale nel panorama italiano per la propria posizione logistica e per i collegamenti con altri teatri della bellezza nazionale. Bologna deve essere considerata una destinazione da vivere e da amare, un territorio disseminato di servizi di accoglienza di qualità in armonia con l’ambiente e i contesti. La destinazione turistica Bologna sarà attrezzata da servizi e collegamenti, strutturati e destrutturati ma il più possibile corrispondenti ad una visione di tutela e valorizzazione dell’ambiente naturale della sua autenticità. Il cicloturismo e la rete ferroviaria metropolitana rappresentano da questo punto di vista una priorità d’investimento, a mio parere, nell’ambito dei corridoi eurovelo che sono stati identificati dal Governo.

Servono poi un piano di incentivi per la diffusione di strutture di accoglienza e servizi che generino occasioni di lavoro, soprattutto dove la deindustrializzazione sta colpendo. Negli ultimi cinque anni, il capoluogo è cresciuto in termini di presenze e pernottamenti, non altrettanto gli altri comuni. La destinazione Bologna però è una, per questo propongo che le risorse così come le politiche siano gestite in un ottica condivisa e solidale. Dobbiamo aumentare il numero di giorni di permanenza dei turisti a Bologna, portarli da due a quattro come è avvenuto quest’estate e per farlo abbiamo bisogno di contenuti, di esperienze, di allargare l’offerta. Dobbiamo portare l’Appennino nello skyline e nell’immaginario dei visitatori stranieri, così come le Olimpiadi invernali di Torino collocarono le Alpi proprio dietro alla Mole. C’erano sempre state, ma in pochi anni anni Torino è passata da essere città industriale a città della cultura e del paesaggio. Per questo ragioneremo anche sul sistema museale come ulteriore perno di attrattività convinti che serva una nuova strategia dei musei che bilanci le mostre commerciali, che rimarranno sempre le benvenute, con il sistema pubblico.

Queste proposte sono parte delle linee programmatiche per il mandato 2016-2021, presentate ieri dal Sindaco in Consiglio Comunale.



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...