Ordinanza antialcol zona universitaria

La ragione è la seguente: per legge i negozi di alimentari e i laboratori artigianali non possono somministrare bevande che vengano consumate sul posto o fuori dal negozio. Lo possono fare solo i bar, i pub, i locali che abbiano la licenza per farlo. I quali l’hanno acquistata, pagando più tasse, hanno dovuto realizzare dei bagni e altre cose che invece per i negozi non sono un obbligo. Nella zona universitaria è verificato nel tempo che vi sia una concentrazione molto alta di negozi che invece non rispettano queste regole o promuovono la vendita di molti alcolici che poi vengono consumati in strada lasciando montagne di vetro, mettendo in difficoltà i locali che hanno la licenza e il resto della cittadinanza. La nostra ordinanza li obbliga a tenere gli alcolici fuori frigo e pertanto disincentiva la somministrazione. Semplice. Vogliamo i locali aperti la sera e la zona universitaria vivibile per tutti? bene! allora organizziamoci meglio e ognuno faccia la sua parte, anche le comunità e le imprese che gestiscono i negozi di alimentari… che poi di alimentari, a volte, vendono il 5% mentre al 95% vendono alcolici. Ecco perchè il Sindaco Virginio Merola ha firmato una nuova ordinanza che si inserisce all’interno del percorso del Patto di collaborazione per la promozione della Zona Universitaria Bene Comune (40 locali hanno aderito). Dal 13 luglio al 15 ottobre, è stata disposta la chiusura, dalle 21 e sino alle 7 del giorno successivo degli esercizi di vicinato del settore alimentare e misto e dei laboratori artigianali del settore alimentare, nelle vie e strade già interessate dalla precedente ordinanza sulla zona universitaria. Nell’elenco sono comprese anche le strade attorno a piazza VIII Agosto, così come concordato con Quartiere San Vitale e residenti della zona. L’ordinanza prevede per tutti gli esercizi alimentari e commerciali il divieto di detenere bevande alcoliche di qualsiasi gradazione in qualunque sistema o apparecchio di refrigerazione e raffrescamento nei locali di esercizio delle attività allo scopo di venderle in qualsiasi contenitore, in tutto il complessivo orario di apertura e per tutto il periodo di validità dell’ordinanza.

La mia intervista a Ragio Città delCapo: Lepore: “I commercianti ci aiutino a combattere il racket della birra”
La mia intervista a Radio Fujiko: Alcool, tra racket delle birrette ed estensione dell’ordinanza

I titolari degli esercizi commerciali e artigianali alimentari ricompresi nell’area possono usufruire di deroghe orarie, nel rispetto di queste prescrizioni:

– dichiarazione di impegno a non detenere nei locali dell’esercizio e di non vendere bevande alcoliche di qualsiasi gradazione e in qualsiasi tipo di contenitore in tutto il complessivo orario di apertura e per tutto il periodo di durata di validità della presente ordinanza;
– obbligo di chiusura entro il limite massimo consentito dalla vigente disciplina normativa generale degli orari per gli esercizi di vicinato del settore alimentare e misto e laboratori artigianali alimentari ubicati nelle vie sopraelencate come da ordinanze sindacali P.G. n.228958/2012 e n.168895/2015 del 5 giugno 2015 e relativi patti di collaborazione sottoscritti con l’Amministrazione Comunale.

La violazione dell’ordinanza è soggetta alla sanzione amministrativa pecuniaria da 300 a 500 euro, fatta salva in ogni caso, in caso di reiterazioni delle violazioni, l’adozione di ulteriori e specifici provvedimenti ai sensi dell’art.54 T.U.E.L.

L’accertata inosservanza delle prescrizioni per la deroga, comporta l’automatico obbligo di chiusura dalle ore 21 e sino alle 7 per tutto il restante periodo di validità dell’ordinanza, oltre alla sanzione amministrativa pecuniaria da 300 a 500 euro.


One Comment on “Ordinanza antialcol zona universitaria”

  1. […] del decoro urbano e degli schiamazzi. Si tratta di un risultato importante e inedito, che giunge a seguito delle due ordinanze dedicate agli orari e al contrasto dell’abuso di alcol in […]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...