È ora di parlare di turismo

Il turismo è un volaSchermata 2015-01-08 alle 14.54.13no di sviluppo eccezionale e un settore su cui vogliamo puntare. Per poter essere più attrattivi dobbiamo investire su due aspetti. Il primo è strategico: sviluppare una strategia che sia collaborativa, muoversi in sinergia a tutti i livelli, cittadino, metropolitano, regionale e nazionale. Il secondo aspetto è strutturale: ampliare l’offerta turistica, potenziare la digitalizzazione del settore, aumentare la qualificazione dell’ospitalità anche attraverso nuove professionalità e scuole di formazione in ambito turistico. A questi temi sono dedicati gli incontri organizzati venerdì 09/01. La mattina, presso lo Stabat Mater, la tavola rotonda “Cultura e Turismo: l’Emilia-Romagna e il Sistema Paese”, promossa dai Comuni di Bologna e Ferrara, dove interverremo io, Massimo Maisto, Vicesindaco del Comune di Ferrara con delega al Turismo, Andrea Gnassi, Sindaco del Comune di Rimini con delega al Turismo, Cristiano Casa, Assessore al Turismo del Comune di Parma, Tommaso Rotella, Assessore al Turismo del Comune di Modena. Sarà un’occasione per confrontarsi sia sul ruolo dell’Emilia-Romagna all’interno del sistema-Italia, sia sul ruolo delle diverse province all’interno della nostra Regione. L’incontro sarà aperto dal Sindaco Virginio Merola e dall’Assessore regionale al Turismo Andrea Corsini e si chiuderà con le conclusioni del Ministro Dario Franceschini, il cui decreto “Cultura e Turismo” è diventato legge il 30 ottobre.

La giornata, organizzata in collaborazione con Artelibro Festival del Libro e della Storia dell’Arte, continua il pomeriggio con due workshop specifici e mirati: “Le città e il turismo digitale” presso l’Urban Center e “La Città Metropolitana e l’Appennino Bolognese. La promozione del territorio condivisa” all’Auditorium Biagi, entrambi in Sala Borsa. Quest’ultimo si concentrerà proprio sulla necessità e sulle modalità di integrazione turistica e promozionale dell’intero territorio della Città metropolitana, che ormai è realtà. I dati 2013 sul turismo a Bologna hanno registrato un aumento sia degli arrivi (+9%) sia delle presenze (+5,3%) e vogliamo che questo trend di crescita continui. I numeri non sono altrettanto confortanti per quanto riguarda invece la provincia.

Sono convinto che anche su questo tema il punto chiave sia la collaborazione tra i diversi territori, la condivisione di pratiche valide ed efficienti e una prospettiva aperta in grado di scoprire nuove sinergie tra le diverse realtà. Per questi motivi il Comune di Bologna, seguendo le sue linee di mandato e il Piano strategico metropolitano con le sue linee operative, ha indetto un bando per la gestione unificata della promozione della città: un solo soggetto si occuperà per i prossimi tre anni della promozione di Bologna in Italia e nel mondo, ideando una strategia complessiva di medio termine che costruisca l’immagine della nostra città come meta turistica e non più solo come luogo di passaggio. La selezione del soggetto unico per la promozione è una pietra miliare di un percorso che ha visto la realizzazione di altri progetti come il brand “è Bologna”, Bologna City of Food, la candidatura dei portici a patrimonio dell’UNESCO e che nel 2015 vedrà l’apertura di F.I.CO.



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...