BredaMenariniBus: raggiunto un accordo a Roma e votato dai lavoratori

IMG_3011Dopo una lunga giornata dedicata al negoziato, ieri si sono condivisi punti importanti nella trattativa tra BredaMenariniBus, Enti Locali, Finmeccanica e Ministero dello Sviluppo Economico. Al tavolo ero presente in rappresentanza del Comune e insieme a Simonetta Saliera, in qualità di Vicepresidente della Regione. In tarda serata, l’accordo si è chiuso con l’impegno di Azienda Italiana Autobus Spa a salvaguardare tutti i posti di lavoro e con la conferma da parte del Viceministro Devincenzi che la Legge di Stabilità 2015 rifinanzierà il fondo nazionale per gli enti locali destinato all’acquisto di materiale e mezzi per il trasporto pubblico urbano. Proprio oggi i lavoratori di Bredamenarinibus hanno votato l’accordo raggiunto dalle parti sindacali e datoriali, che pertanto verrà sottoscritto.

L’accordo raggiunto ieri a Roma al Ministero dello Sviluppo Economico dopo 13 ore di serio confronto sul futuro della Bredamenarinibus è molto importante sia per la forma, sia per il contenuto, e assume – specie in questo momento di grave difficoltà economica per tutto il Paese – un significato particolare. Si dimostra come la collaborazione tra Istituzioni (Regione Emilia-Romagna e Comune di Bologna) e le parti sociali, in primo luogo il sindacato dei lavoratori, permetta di difendere l’occupazione, i diritti dei lavoratori e di tenere insieme sviluppo economico e coesione sociale. Così, in una nota congiunta con Simonetta Saliera, vicepresidente della Regione Emilia-Romagna, ho appena commentato sulle agenzie l’esito della trattativa conclusasi a Roma a notte fonda sul futuro della storica azienda bolognese.

In particolare, con questo accordo il Governo sancisce come il polo industriale bolognese debba essere al centro della produzione di nuovi autobus, con evidenti risvolti occupazionali e anche ambientali visto che i nuovi mezzi ecologici e moderni serviranno a svecchiare i parchi mezzi delle città italiane, obiettivo per il cui raggiungimento il Governo si è detto anche d’accordo sull’investire fondi nazionali. Sarà ora compito delle Istituzioni, in accordo con le parti sociali, vigilare perché tutti i soggetti interessati mantengano fede agli impegni presi.

Per una volta abbiamo convinto il Paese a stare dalla nostra parte.



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...