ConVivere Bolognina: ordinanza anti alcol e non solo

Dietro a questo scorcio urbano di Bologna‬, inizia la zona della Bolognina‬, il nuovo centro pulsante della città. Ecco come i cittadini insieme all’amministrazione intendono predersene cura. Mercoledì mattina, il Sindaco Virginio Merola ha firmato un’ordinanza in materia di sicurezza urbana per contrastare l’abuso di alcol e il degrado urbano in zona Bolognina. Si tratta di una delle prime azioni che l’Amministrazione comunale ha messo in campo all’interno del percorso partecipato “ConVivere Bolognina”, che coinvolge numerose associazioni e comitati cittadini. Dal 15 novembre prossimo al 15 maggio 2015 è disposta la chiusura, dalle 21 alle 7 del giorno successivo, degli esercizi di vicinato e dei laboratori artigianali del settore alimentare che scelgono di continuare a vendere alcolici. Per chi non vende alcolici, invece, è permessa l’apertura oltre l’orario, una deroga prevista anche per le manifestazioni e le iniziative organizzate o patrocinate dal Comune o dal quartiere Navile. Questa decisione arriva a seguito di un ordine del giorno approvato dal Consiglio del Quartiere Navile e dopo la nostra partecipazione, mia e del Sindaco, alla Commissione Attività produttive del quartiere aperta alla cittadinanza, tenuta il 5 novembre scorso. Lo so, non basta certamente un’ordinanza a migliorare la situazione ed è per questo che il percorso che abbiamo presentato proprio in quella occasione prevede molte altre azioni.

2014-11-05 19.11.01

Commissione Attività produttive del Quartiere Navile

Come Assessore al Commercio e al Turismo del Comune di Bologna mi interessa molto essere parte attiva in quello che sta accadendo alla Bolognina. Da un anno a questa parte, su input del Sindaco e del Presidente del Quartiere Daniele Ara, si è avviato un percorso di iniziative volte a rigenerare la qualità della vita in questa parte della nostra città così importante. Il progetto si chiama appunto “ConVivere Bolognina” e vede la partecipazione di molti cittadini e commercianti della zona. Finanziato attraverso il bando del 2013 sulla partecipazione della Regione Emilia-Romagna, ll’iniziativa è dedicata allo spicchio di città delimitato da via Barbieri, Fioravanti, Carracci, Ferrarese e Matteotti. Partito a gennaio con le fasi di ascolto e conclusa la prima a giugno con la presentazione dei risultati ai cittadini, fino a oggi si è concentrata sul coinvolgimento di abitanti e portatori di interesse nella decisione di come promuovere una stagione di rigenerazione urbana.

La Bolognina è un’area in grande trasformazione fisica e sociale. Dal punto di vista urbanistico sono in corso interventi importanti che ne stanno modificando l’assetto, come nell’area dell’ex Mercato, con l’insediamento del nuova sede del Comune, della nuova stazione, ecc. Dal punto di vista sociale, qui abbiamo un’elevata densità abitativa caratterizzata da un intenso turn over dei suoi abitanti, con una presenza significativa di cittadini di origine straniera. Vi sono inoltre moltissime attività commerciali, sia storiche che di nuova costruzione. Alcune problematiche riscontrate nell’area riguardano la vivibilità urbana in termini di episodi di micro-criminalità. D’altra parte la Bolognina è anche un’area in cui le numerose associazioni e i comitati cittadini, insieme al Quartiere, hanno dato vita nel tempo a diverse azioni e iniziative che hanno animato la zona e creato percorsi di condivisione e di mediazione di comunità.Dal confronto con gli abitanti abbiamo selezionato 4 principali ambiti di intervento:

  1. Coesione sociale, vicinato e politiche sociali per caseggiati popolari
  2. Sicurezza, cultura della legalità, educazione civica, qualità degli spazi
  3. Valorizzazione commerciale
  4. Valorizzazione culturale.

Per ogni punto, abbiamo individuato azioni specifiche e modalità di svolgimento e finanziamento, che vanno dalla volontà di identificare dei mediatori culturali riconosciuti all’organizzazione di feste di quartiere e di strada, dalle azioni di sicurezza come l’incremento nucleo vigili urbani (da 28 a 40 unità) e le regole anti-alcol a quelle mirate allo sviluppo del senso civico (pulizia e riqualificazione di muri e marciapiedi, illuminazione, banda larga e wi-fi), dai progetti per il riuso dei negozi vuoti e dell’incremento dell’attrattività per commercianti al rinnovo di spazi condivisi come le Officine Minganti, la Pensilina Nervi e il Mercato Albani, per finire con lo sviluppo della segnaletica turistica e pedonale e l’accordo per l’uso temporaneo dello spazio verde della ex caserma Sani.

Logo Bolognina è BolognaIl punto chiave di questo progetto rimane la messa a sistema di azioni partecipate specifiche e durature come il tavolo di negoziazione permanente e poi la strutturazione di attività di marketing urbano per la promozione di una nuova immagine della zona e l’attrazione di imprese culturali, commercio di qualità e turismo, oltre la ricerca fondi dedicati. La Bolognina è stata parte fondamentale della storia e dello sviluppo della nostra città e deve tornarlo a essere. L’ordinanza firmata ieri dal Sindaco Virginio Merola è un primo passo operativo di questo progetto, dato che uno dei temi più critici evidenziati da chi vive e lavora nella Bolognina, è proprio la vendita e l’eccessivo consumo di bevande alcoliche.

La collaborazione tra pubblico e privato, tra istituzioni, commercianti, cittadini e chiunque abbia interesse a essere parte di questo dialogo in tutte le fasi del progetto porta vantaggi a tutti: una cittadinanza maggiormente soddisfatta, una più efficiente spesa dei soldi pubblici. In pratica, risultati migliori.


One Comment on “ConVivere Bolognina: ordinanza anti alcol e non solo”

  1. […] programma ConVivere Bolognina continua, dopo l’ordinanza in materia di sicurezza urbana per contrastare l’abuso di alcol e il degrado in zona, firmata l’11 novembre dal Sindaco […]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...