Incredibol! 2014: siamo sempre di più

Incredibol, logo

Sono soddisfatto e orgoglioso dei numeri che abbiamo registrato alla chiusura della call dell’edizione 2014 di Incredibol!. La rete di Incredibol! si allarga ancora e il suo impegno continua a crescere  e dimostra quanto sia proficua ed efficace la collaborazione con la Regione. Il progetto, che abbiamo creato nel 2011 qui a Bologna per il sostegno di imprese e professioni creative, che è poi stato adottato dalla Regione Emilia-Romagna e quindi ampliato all’intero territorio regionale, ha infatti registrato una notevole crescita del numero delle proposte presentate: 116 progetti di impresa, contro gli 87 del 2013. Da questa edizione le proposte vincitrici potranno usufruire di due nuove opportunità che ampliano il ventaglio di servizi funzionali a cui i vincitori possono accedere. Abbiamo infatti iniziato una call per l’accreditamento delle strutture di coworking in Regione.

Questa attività non si conclude con la chiusura del bando, ma vuole essere una mappatura in continuo aggiornamento ed evoluzione di questi luoghi di lavoro (per accreditarsi è sufficiente consegnare l’apposito modulo tra i download del sito Incredibol!). Finora si sono accreditati 13 cowo, e ai vincitori del bando Incredibol! sarà destinato un voucher di 1.500 per l’accesso a questi spazi. Inoltre, quest’anno, Incredibol! ha un nuovo partner, l’Ordine dei Commercialisti di Bologna. Tre giovani studi, infatti, offriranno a tutte le realtà selezionate un ciclo di incontri formativi, e a 3 vincitori un anno di assistenza amministrativa, contabile e fiscale gratuita.

I progetti presentati, 49 da associazioni e 67 da neo-imprese, liberi professionisti e studi associati, arrivano da tutte le province emiliano romagnole, nessuna esclusa, e spaziano dall’ambito dell’artigianato e della cultura materiale (36), alla comunicazione e produzione di contenuti (45), alla valorizzazione del patrimonio storico-artistico (35). I numeri ci raccontano l’importanza e la rilevanza che questo bando e la rete che ha creato, di quanto siano diventati punto di riferimento per il sistema delle Industrie Culturali e Creative dell’Emilia-Romagna.

Ora aspettiamo solo di scoprire chi saranno i vincitori 2014, confidando che anche quelli di quest’anno siano progetti di qualità, in grado di consolidare l’innovazione (tecnologica e civica) contrastando la crisi e rafforzando la coesione sociale.



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...