L’educazione: una priorità per l’agenda digitale urbana e nazionale

Foto di StudioLOST – FSanzo LGuidi MPillati

L’inclusione e l’educazione sono a mio avviso il primo obiettivo di un’agenda digitale urbana e nazionale, seppure in scala e modalità differenti. Questa mattina, nel nostro piccolo (ma mica troppo) insieme all’Assessore Marilena Pillati e il team #AGENDADIGITALEBO (io ero in panchina a causa dell’influenza), abbiamo presentato un gruppo di progetti dedicati agli obbiettivi di formazione e uso consapevole della rete, proposti da associazioni, mamme e cittadini che rappresentano una fonte di innovazione civica preziosa. Le tecnologie abilitano ma sono le emozioni umane ad accenderle, nel bene e nel male questo ce lo dobbiamo ricordare. Più queste emozioni si trasformano in relazioni consapevoli meglio è, soprattutto tra i giovanissimi. Non diamo per scontato, infatti, che se un bambino di 3 anni oggi spesso è già in grado di usare un ipad da solo, mentre tu padre! fatichi ancora ad aggiornarne il software dello smartphone, in questo salto generazionale si risolva il tutto e così sia. Semmai si complicano e si aprono nuovi orizzonti, che vanno affrontati insieme e a questo sono dedicate le iniziative presentate oggi.

Giusto come promemoria, solo il 4  febbraio scorso il presidente Obama annunciava importanti progressi verso la realizzazione l’obiettivo collegato ad ottenere la connettività Internet ad alta velocità e tecnologie didattiche nelle classi e nelle mani di insegnanti formati. Oltre 750 milioni dollari sono stati raccolti dalle companies chiamate a raccolta dal Presidente americano per fornire tecnologie all’avanguardia alle scuole, device, software libero, sviluppo professionale degli insegnanti e la connettività wireless domestica. Anche l’Amministrazione Comunale si sta occupando di dotazioni e infrastrutture, un tema altrettanto prioritario quanto quello dei programmi di inclusione digitale. I contenuti delle scuole bolognesi viaggeranno, infatti, grazie alla posa della fibra ultra veloce che il Comune ha finanziato (circa 2 milioni di euro per il completamento) e che con Lepida stiamo posando su tutti gli istituti (entro il 2014). Inoltre, presto la città avrà a disposizione la copertura di banda ultra larga, ma di ciò avremo modo di parlare più diffusamente il 3 marzo alle ore 12 in Sala Rossa con il Sindaco Virginio Merola e il Presidente di Metroweb Franco Bassanini in occasione della presentazione di un accordo molto importante… ma oggi voglio concentrarmi sui progetti educativi.

Sostenere la collaborazione tra cittadini e tra cittadini e Pubblica amministrazione è probabilmente uno dei processi più controcorrente che si possano avviare, perchè la nostra PA nel suo complesso non è pensata per questo. Può suonare assurdo ma è così. La PA italiana (e non solo lei) è una stratificazione congenita di burocrazie e anche laddove esistono le strutture migliori, solitamente negli enti locali, la verticalità e la rigidità rimangono troppo spesso il vero muro da abbattere. Per questo, come Comune di Bologna quando ci riusciamo siamo molto orgogliosi e convinti di promuovere questi progetti realizzati insieme ai cittadini anche a livello nazionale come i nostri progetti migliori e più smart.

Per realizzare le azioni previste nel bando, oltre ad un impegno diretto dell’Amministrazione Comunale, sono stati cofinanziati alcuni progetti a seguito di un bando (gennaio-giugno 2013) del valore di 100.000 euro: alcuni di questi, recependo le idee arrivate dalla cittadinanza, si occupano di corsi formazione al digitale per ragazzi in età scolastica. Eccoli.

PROGETTI DI FORMAZIONE/ALFABETIZZAZIONE DIGITALE

• DAMMI UNA RETE CHE COSTRUIAMO PONTI
Istituto Compensivo n.12 (Dirigente Filomena Massaro)

Il progetto prevede l’organizzazione di corsi di alfabetizzazione digitale per l’uso dei servizi cittadini, la realizzazione di un notiziario online del Quartiere Savena in più lingue e la costruzione di risorse web FLOSS (Free/Libre/OpenSource Software) per favorire l’inclusione scolastica e sociale di cittadini con DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento).
Il 24 febbraio è partito il percorso formativo che si concluderà il 30 maggio.
Nei prossimi giorni andrà online il primo dei 3 video notiziari previsti.
Nel corso del mese di marzo verrà rilasciata la web app per la valutazione delle capacità di lettura degli alunni della scuola primaria.

Cofinanziato nell’ambito del Bando per l’Agenda Digitale per la somma di 16.000 euro

• STATI GENERALI PER NATIVI DIGITALI
Soggetto proponente: Next Generation Italy (Piero Ingrosso)

Percorso partecipato in scuole, biblioteche e luoghi pubblici dediti all’aggregazione giovanile al fine di contribuire a fare diventare Bologna la prima Smart City in Italia a misura di Nativi Digitali. L’obiettivo finale è l’organizzazione di un evento, a valenza nazionale, che coinvolga tutta la cittadinanza attraverso un programma ricco di appuntamenti e laboratori educativi sul tema del digitale per bambini, adolescenti e educatori.
L’evento si terrà il prossimo 9 maggio.

Cofinanziato nell’ambito del Bando per l’Agenda Digitale per la somma di 8.000 euro.

• GENERAZIONI INTERNET
Studio Lost (Francesca Sanzo)

Progetto formativo di inclusione digitale incentrato sul tema “generazioni”, che si avvia con un laboratorio destinato ad adulti (genitori, insegnanti) e adolescenti, con l’obiettivo di co-creare un decalogo di buone norme e suggerimenti per un uso consapevole di Internet attraverso computer, smartphone e tablet.
Il 6 febbraio il sito http://www.generazioninternet.it/ è andato online e si sono aperte le iscrizioni. Contemporaneamente è nato l’account twitter @generinternet
Il laboratorio partirà il prossimo 6 marzo.

Cofinanziato nell’ambito del Bando per l’Agenda Digitale per la somma di 5.000 euro.

• LA RETE SICURA
Soggetto proponente: Micro Macchina Comunicare la Città (Alessandra Mariotti)

Progetto che prevede la realizzazione di un’indagine sull’uso di internet in famiglia da parte dei minori, con l’obiettivo di promuovere un uso consapevole dei new media per una effettiva inclusione digitale dei “nativi digitali”.
E’ già stato predisposto il questionario che, entro metà marzo, verrà distribuito ai genitori degli alunni delle classe primi di 4 scuole secondarie di primo grado di Bologna.
Al termine verrà predisposto un report formativo/informativo per i genitori (inserendo consigli pratici) e una relazione dettagliata che serva da quadro conoscitivo all’intera comunità

Cofinanziato nell’ambito del Bando per l’Agenda Digitale per la somma di 2.500 euro.

• WIKISAURO
Soggetti Proponenti: Nemoris Srl, Teknehub, Museo Geologico Cappellini

L’obiettivo del progetto è quello di creare dei wiki per uno o più musei di rilevanza nazionale che non abbiano ancora completato il processo di digitalizzazione e condivisione on line delle informazioni relative ai loro patrimoni. La prima fase di sperimentazione riguarderà il Museo Geologico Giovanni Capellini di Bologna che utilizzerà il suo laboratorio didattico per la partecipazione di due scuole di Bologna per la redazione delle prime voci del wiki. Il sito è già online (wikisauro.nemoris.it) e sarà completato a fine marzo, quando il personale e gli stagisti del Capellini cominceranno a configurare tutte le tipologie di schede.
Il coinvolgimento delle scuole avverrà in maggio, al più tardi a settembre, in base alla disponibilità degli insegnanti che hanno aderito.

COS’E’ #AGENDADIGITALEBO?

L’Amministrazione comunale di Bologna si è dotata di un’Agenda per definire obiettivi e linee d’azione in campo digitale.
Seguendo l’approccio della European Digital Agenda, l’Agenda Digitale locale definisce i progetti sulle infrastrutture digitali, sui canali sociali, come facebook e twitter, e le politiche di trasparenza, di coinvolgimento dei cittadini e di supporto alle imprese.

Scritta attraverso un percorso aperto on e off line tra novembre 2011 e giugno 2012, con il contributo attivo di soggetti pubblici, privati e della società civile, l’Agenda Digitale ha l’obiettivo di rendere la città di Bologna più “intelligente”, “inclusiva” e “aperta” definendo le condizioni per uno sviluppo sostenibile su base ICT.

Per realizzare le azioni previste, oltre ad un impegno diretto dell’Amministrazione Comunale, sono stati cofinanziati venti progetti, a seguito di un bando (gennaio-giugno 2013) del valore di 100.000 euro: alcuni di questi, recependo le idee e le proposte arrivate dalla cittadinanza, si occupano di formazione consapevole ai social network e di inclusione digitale per ragazzi in età scolastica, anche con il coinvolgimento diretto di scuole, insegnanti e famiglie. Per questo, finalità dell’Agenda è anche quella di creare sinergie, scambio di competenze e “contaminazioni” (cluster) tra i progetti che possono ingenerare positivi effetti moltiplicatori nella community, come nel caso della formazione digitale.

Ogni fase dei progetti e la loro rendicontazione è disponibile on line a questo indirizzo http://iperbole2020.comune.bologna.it: questo blog è il primo spazio di sperimentazione del Comune di Bologna per ridisegnare la nuova rete civica, a 20 anni dalla sua nascita.

LE SINERGIE

Nell’ambito dell’Agenda Digitale di Bologna si vogliono promuovere e supportare le sinergie possibili tra i diversi progetti che si occupano di formazione e alfabetizzazione digitale presso le scuole di Bologna.

A tal proposito il 9 maggio si terrà l’evento conclusivo degli Stati Generali per Nativi Digitali, al quale prenderanno parte anche Generazioni Internet e La Rete Sicura (che presenterà i risultati della ricerca sull’uso di Internet nelle famiglie bolognesi con figli in età pre-adolescenziale) oltre ad altri progetti dell’Agenda Digitale. Sarà l’occasione per confrontarsi sulle esperienze dei progetti che hanno come destinatari le giovani generazioni in relazione a strumenti e linguaggi digitali.

Generazioni Internet sta inoltre lavorando con Next Generation Italy e Rete Sicura per integrare le rispettive offerte formative, anche in vista di eventuali pubblicazioni future.



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...