#Salvaiciclisti e Bici senza frontiere 8-9 febbraio Bologna

Video Bici Senza Frontiere Cycle Dance Flashmob from Bici Senza Frontiere on Vimeo.

Il raduno nazionale di #Salvaiciclisti sarà l’8 e 9 febbraio a Bologna, in occasione di Bici Senza Frontiere. Le squadre provenienti da tutta Italia si sfideranno in bici per vedere chi è più bravo a caricare, smontare, correre, spingere, rispondere e lavorare di strategia. Divertimento e mobilità in una città che vogliamo sia sempre più a misura di ciclista: il 10% dei bolognesi, secondo gli ultimi dati, si sposta quotidianamente sulle due ruote. “Ci aspettiamo circa 400 giocatori – spiega Simona Larghetti di Salvaciclisti Bologna e presidente della Consulta comunale della bicicletta – più qualche migliaio di persone”. I giochi rappresentano situazioni quotidiane del ciclista urbano: ecco allora che in bike to school vince chi riesce a portare più bimbi a scuola, mentre si affronteranno disavventure nel percorso casa-lavoro con bike to work. Poi spazi per i più piccoli, balli e flash mob, dalle 12 dell’8 febbraio in piazza Maggiore.

Tante le iscrizioni, tra le quali le città di Modena, Roma, Milano, Torino e Lecce. “L’iniziativa è fortemente sostenuta e patrocinata dal Comune, sottolinea l’assessore alla Mobilità, Andrea Colombo, e la scelta di Bologna è il riconoscimento delle politiche a favore della ciclopedonalità che hanno creato le condizioni per mettere la bici al centro di una nuova concezione della mobilità, accanto a pedonalità e trasporto pubblico. Gli spostamenti in bici sono già il 10%, portando Bologna tra i primi posti delle città medio-grandi”.

Il movimento #salvaciclisti è nato nel 2012 per chiedere ai sindaci misure di sicurezza a favore dei ciclisti e mettendo a punto una proposta di revisione del Codice della strada avanzata da Anci, l’associazione dei comuni italiani, che rivoluzionerebbe la sicurezza stradale. “Abbiamo deciso di vederci a Bologna l’8 febbraio” dichiarano gli organizzatori “ancora una volta in massa e per la prima volta in inverno proprio per sottolineare che noi usiamo la bici tutti i giorni dell’anno, e noi non molliamo mai proprio perché stiamo tentando di salvarci la vita, in un modo che fa bene anche alle nostre città”.

Bici Senza Frontiere è un appuntamento per tutti. Ci sarà uno spazio dedicato ai più piccoli nel cortile di Palazzo d’Accursio, con giochi dai 2 ai 13 anni, competizioni per bici a scatto fisso e momenti di ballo e spettacolo, dalle 12 alle 16 in Piazza Maggiore. Domenica 9, gli itinerari guidati in bicicletta per scoprire la città delle acque e la memoria civile della città, organizzati da Vitruvio con le associazioni dei famigliari delle vittime del 2 agosto, di Ustica e dell’Uno bianca.


One Comment on “#Salvaiciclisti e Bici senza frontiere 8-9 febbraio Bologna”

  1. Ermanno Tarozzi scrive:

    Una splendida iniziativa che condivido con tutto il cuore. Il ricordo della bicicletta, infatti, mi fa tornare giovane ai tempi in cui facevo agonismo . Posso infatti gloriarmi di aver vinto il campionato emiliano ed italiano degli allievi a squadre e diverse gare individuali . Come cicloturismo, poi, in quanto socio di una gloriosa organizzazione di un tempo il “Pedale bolognese”, ho girato per l’Italia a tutto spiano. La gita più bella, fatta in bici con un gruppo di amici e con la tenda, è stata il “Giro delle Dolomiti” con partenza da Bologna, poi via via Padova, Trento Bolzano , Valle Gardena . Abbiamo scalato i famosi passi Falzarego, Sella, Pordoi, Rolle poi ritorno a Bologna attraverso il lago di Garda, Verona …. Benvenga , quindi, cari Assessori Matteo Lepore, e Andrea Colombo”il Salvaciclisti e Bici senza frontiere” dell’8 e 9 febbraio. Sarò con voi. A Matteo dico, visto che intende acquistare una bici, di scegliere la Bianchi, la gloriosa marca di Fausto Coppi. Io ne avevo una , regalo di mio padre per essere stato promosso a scuola, tipo “Campione del Mondo” una serie che fu fatta dopo la vittoria di Coppi al campionato mondiale. Ho avuto anche una altra marca gloriosa per Bologna, la Malaguti, che poi ha costruito i famosi motorini “tradendo” la sua storia. Diciamoci in bocca al lupo per tutto e per la nostra città.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...