Betsy Hoover, consulente di Obama per la campagna del 2012

hooverIl 25 settembre, dalle ore 15.00 alle 19.30 in Biblioteca Sala Borsa presso l’Auditorium Biagi, sarà con noi Betsy Hoover, collaboratrice di Barack Obama per la comunicazione e i media sociali della campagna del 2012, che toccherà temi centrali per le politiche del Comune di Bologna come specialista riconosciuta sulle attività di costruzione di comunità on e off line per il coinvolgimento con strategie di comunicazione aperte. L’evento, organizzato grazie al supporto dell’Ambasciata degli Stati Uniti e dell’Associazione bolognese Girl Geek Dinners Bologna, si aprirà alle 15 con un’introduzione sulle strategie digitali dell’Amministrazione comunale per la nuova rete civica e la presentazione dei risultati della selezione dei progetti presentati a seguito del Bando Agenda Digitale; continuerà con la presentazione del progetto regionale MadlER e del progetto europeo iCity che sta implementando una piattaforma di open data e servizi per sviluppatori di applicazioni di pubblica utilità: è previsto un momento di networking tra i presenti.

Dopo il key note di Betsy Hoover, previsto in inglese alle 17.30, seguirà una discussione animata da Elisabetta Tola, CEO formicablu, director datajournalism.it, al quale prenderanno parte:

Matteo Lepore, Assessore all’Innovazione tecnologica, alla Comunicazione e al Marketing territoriale,

Sarah Craddock Morrison, Console Generale degli Stati Uniti,

Leda Guidi, Responsabile Agenda Digitale Comune di Bologna,

Roberto Grandi, Full Time Professor and Director of the Master in Marketing Communication and New Media,

Linda Serra, Presidente Girl Geek Dinners Bologna,

Giovanni Arata, fellow Nexa Center for Internet and Society Politecnico di Torino, curatore ricerca #socialPA.

L’evento ha l’obiettivo di far emergere le relazioni tra creazione e alimentazione di community e il ruolo di “agenda setter” di una PA, capace di indicare tematiche attorno alle quali aggregare idee, proposte e risorse “dal basso”. Cittadinanza attiva, beni comuni ed engagement dei diversi portatori di interesse, incremento del tasso di innovazione interno ed esterno all’Amministrazione, rafforzamento della sostenibilità e dell’intelligenza diffusa del sistema bolognese continueranno ad essere le parole-chiave che guidano l’Agenda Digitale condivisa a livello metropolitano.

Dopo i progetti del bando dell’Agenda Digitale su cui a breve avvieremo rendicontazione, inizia un nuova fase: continuando ad utilizzare metodi aperti ed inclusivi, dentro e fuori la Pubblica Amministrazione, e raccontando ogni fase, l’Agenda Digitale apre un cantiere on e offline per costruire la nuova rete civica.

Conitnua…



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...