6 Dicembre il PD e l’Agenda Digitale – incontro

Giovedì 6 dicembre alle ore 17, si svolgerà il seguente incontro promosso da il PD dell’Emilia-Romagna, dedicato ai temi dell’Agenda Digitale.

Agenda dell’incontro:
ore 17.00 Benvenuto Segretario Regionale Stefano Bonaccini
17.15 Introduzione ai lavori Marco Meloni
ore 17.30 Sessione Smart City&Communities – Coordinatore della sessione Marco Laudonio.
Seguirà una discussione aperta e un aperitivo-networking tra i partecipanti.
Ore 19.00 Sessione infrastrutture – Coordinatore della sessione Alessandra Poggiani
Discussione aperta ai partecipanti fino alle 20.00.

L’incontro si terrà presso: spazio KiloWatt, Via del Borgo di San Pietro, 22 – BolognaMODULO D’ISCRIZIONE

Le tecnologie dell’informazione e della comunicazione e in particolar modo quelle che sono le nuove forme d’uso di tali tecnologie hanno ri-definito quelle che sono le pratiche sociali più tradizionali. Le modalità di comunicazione, di collaborazione professionale e iniziativa imprenditoriale e non da ultimo di confronto politico e concentrazione del consenso sono in larga parte state influenzate dalla disponibilità di un nuovo potentissimo mezzo: la rete Internet e i servizi/applicazioni che su essa sono stati evoluti. Il Web e quanto su di esso si sviluppa, tutte le informazioni scambiate, i nuovi servizi disponibili contribuiscono così a creare quella che é la così detta “società dell’informazione”. L’Italia, se paragonata agli altri Paesi dell’Unione Europea ma non solo, non brillare su questi terreni e le principali ragioni che la pongono ai margini sono da ricercare nella mancanza di una chiara e decisa “strategia digitala nazionale”. Questa mancanza ha trovato una sua risoluzione formale nel Decreto Legge n.179 “Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese” del 18 ottobre 2012 che include indicazioni su quella che è l’Agenda Digitale Italiana (ADI). ll decreto per essere efficace avrebbe dovuto definire le grandi priorità del paese, identificare e salvaguardare le risorse necessarie, fissando poi tempi certi (o perlomeno ragionevoli) per le realizzazioni e quindi per avere risultati. Questo decreto presenta molti limiti ed è quindi prioritario definire quelle che sono le priorità e le strategie su cui una forza politica come il PD propone di impegnarsi nel governo del Paese.



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...