Approvato il Protocollo d’intesa tra i Comuni di Bologna e Firenze.

Entro il mese di luglio, i Sindaci Merola e Renzi firmeranno ufficialmente un protocollo di intesa. Così facendo, Bologna e Firenze si impegano ad attivare tutte le forme di collaborazione necessarie per rafforzare la loro presenza nelle istituzioni europee in vista della fase di programmazione 2014-2020 dei Fondi strutturali, ma anche nel campo dei rapporti con l’UNESCO, alla luce dell’ipotesi di candidare al riconoscimento di patrimonio universale dell’umanità i Portici di Bologna. Il capoluogo fiorentino possiede una trentennale esperienza di gestione di un sito UNESCO, mentre Bologna Città Creativa per la Musica ospiterà nell’ottobre 2013 l’Assemblea mondiale delle Creative Cities. Un altro terreno di collaborazione sarà rappresentato dai processi di valorizzazione strategica dei rispettivi centri storici. Verranno scambiate esperienze e buone pratiche con particolare riferimento allo sviluppo dei sistemi di mobilità sostenibile urbana, con particolare attenzione alla mobilità elettrica e ciclabile, all’uso dei contenitori resi disponibili dallo spostamento in altri contesti urbani di determinate funzioni, ai progetti di valorizzazione delle attività commerciali e artigianali presenti nei centri storici, ai percorsi intrapresi per la riqualificazione dell’uso del suolo pubblico (ad esempio il progetto dei nuovi dehors attivato dal comune di Firenze), ai percorsi per favorire l’attrattività delle due città nei confronti dell’industria creativa nazionale ed internazionale. Infine, si stanno valutando progettualità comuni in campo turistici e culturale.

Verranno attivate forme di collaborazione nella materia dell’offerta di spettacoli ed eventi, con una particolare attenzione a quella programmata per la notte di Capodanno, verificando la possibilità di ripetere l’esperienza realizzata nel 2009 con l’organizzazione congiunta degli spettacoli offerti alla cittadinanza ed ai visitatori delle due città. Le Giunte municipali convengono sulla necessità di attivare le forme di collaborazione utili per cogliere in modo coordinato tutte le opportunità derivanti dallo svolgimento dell’Expo 2015 in programma a Milano.

Sulla base della comune consapevolezza della necessità di innovare i sistemi di welfare locale sottoposti a tensioni derivanti dai processi in atto per il contenimento della spesa pubblica le Giunte di Bologna e Firenze convengono sulla necessità di attivare forme di collaborazione finalizzate a progettare modalità di produzione dei servizi e di contribuzione dell’utenza ai relativi costi diverse da quelle tradizionali ed in grado di garantire alle popolazioni amministrate livelli qualitativi e quantitativi dei servizi stessi in linea con le grandi tradizioni che hanno caratterizzato la storia delle due città.

Bologna e Firenze intendono dare rilievo strategico alla presenza nei rispettivi territori di prestigiose sedi universitarie italiane, europee ed internazionali e ritengono necessario attivare tutte le forme di collaborazione necessarie per valorizzare le sinergie possibili, soprattutto sotto il profilo dell’attrattività delle due città nei confronti degli studenti, dei ricercatori e di altre istituzioni universitarie internazionali interessate ad insediare proprie sedi.



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...