Primo g. di TDays: le 6 cose cose più belle (2°me)

Sabato 3 dicembre le porte della T (via Indipendenza, Rizzoli, Ugo Bassi) si sono aperte ai bolognesi e di nuovo un fiume di gente è entrata, percorrendo in lungo e in largo le strade, i vicoli, le piazzette. Come è andato il primo giorno? durante i TDays si vota con i piedi e nella prima giornata di queta seconda edizione di passi ne stiamo contando tanti. Camminare lungo la T nei TDays significa “domandare” una città più vivibile, certo, ma soprattutto un centro più bello, pulito e accessibile.

Le 6 cose più belle del primo g. di TDays (2°me):

6. Scoprire che il centro storico medioevale di Bologna è 400 ettari, mentre quello di Barcellona è solo 200 ettari (wow!)

5. Il fiume continuo di bolognesi che camminano in via Indipendenza (questa è la vera versione…)

4. I blogger che impazziscono per #TDays (fondamentali!)

3. Le scenografie dello spettacolo “Bagatelle” visto ieri al Teatro del carcere minorile del Pratello (intense…)

2. L’inaugurazione dello spazio in via Sant’Apollonia 23-24 gestito da MiroArchitetti e Vicolo PagliaCorta, vincitori di Incredibol (così Bologna vive!)

1. I bambini seduti comodamente all’incrocio della T (lo stiamo facendo per loro)



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...