Un ufficio pari opportunità, differenze e diritti umani: per una Bologna migliore

La Giunta ha approvato ieri un atto di indirizzo per la costituzione dell’Ufficio pari opportunità, differenze e diritti umani, sotto il Dipartimento Benessere della Comunità. Questo nuovo ufficio non si occuperà solo di tematiche Lgbt e Questioni di genere, ma avrà il compito di monitorare e coordinare tutte le politiche e le azioni dell’amninistrazioni nel campo delle  Differenze. L’altra novità è l’inserimento delle attività legate alla Cooperazione internazionale e ai diritti umani, solitamente funzioni che venivano ricondotte all’Ufficio Relazioni internazionali e progetti europei. L’amministrazione comunale di Bologna aveva istituito nel 2004 la delega alle Politiche delle differenze e aperto nel 2008 un primo Ufficio politiche delle differenze, successivamente chiuso durante l’epoca commissariale. Il sindaco Merola si era preso un impegno di ricostituire questo ufficio dopo un incontro avuto con le comunità Lgbt a inizio mandato. Anche a seguito di  questo confronto e in conseguenza di altri incontri avuti con realtà associative che si occupano a vario titolo di diritti e tutela dei cittadini più deboli, si èdeciso di ricostituire un presidio che si occupi di pari opportunità e del contrasto alle discriminazioni. L’ufficio avrà anche il compito di svolgere un monitoraggio puntuale sugli atti e le politiche dell’amministrazione per poi relazionare a ECCAR, la Rete internazionale delle città contro xenofobia e razzismo di cui Bologna fa parte. In qualità di assessore alle Relazioni internazionali, ho fortemente promosso questa scelta per dare finalmente un indirizzo e delle priorità al nostro lavoro sulla cooperazione internazionale, dedicandoci ai temi dei diritti umani. Pur essendo collocato presso il Dipartimento Benessere della Comunità (welfare, sociale, sport, sanità), quindi, il nuovo ufficio collaborerà trasversalmente con tutti i dipartimenti dell’amministrazione e toccherà le deleghe di quasi tutti gli assessori.

L’atto di indirizzo completo…

La Repubblica ne parla…


One Comment on “Un ufficio pari opportunità, differenze e diritti umani: per una Bologna migliore”

  1. […] Bologna ha molte a cose da dire  in proposito e le diremo: dalla costituzione annunciata del nuovo “Ufficio pari opportunità, differenze e diritti umani”, alla gestione profughi, all’avvio del Piano freddo, oltre che numerosi progetti nel campo […]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...