Sapete cos’è un “Gemello digitale”? A Bologna lo realizzeremo.

Uno dei tratti distintivi della storia di Bologna è quello della “conoscenza”. Qui è nata la prima Università del mondo occidentale più di novecento anni fa, e a questo tratto guardiamo anche per costruire il nostro futuro. 

La conoscenza dei dati, la capacità di analizzarli ed elaborarli anche in chiave predittiva, rappresenta uno strumento fondamentale per affrontare alcune delle sfide più impegnative del nostro tempo che incidono sulla dimensione urbana, a partire da quella per l’ambiente e la salute delle persone.

Bologna, da questo punto di vista, ha una posizione privilegiata ed è al centro di questa rivoluzione. L’avvio dei lavori per il nuovo Tecnopolo, infatti, ci consentirà presto di essere il primo Big Data Hub europeo e una delle prime tre città al mondo per capacità di calcolo e uso dei dati. 

Questo, insieme al tessuto di centri di ricerca e di istituti culturali pubblici e privati, offre le condizioni ideali per lo sviluppo del Gemello digitale, che può rappresentare il catalizzatore perfetto di una nuova politica della conoscenza. 

Leggi il seguito di questo post »

“Serve un’estate con il teatro per i bambini”

Stiamo pensando a un’estate speciale, a una collaborazione ad alta intensità fra scuole e terzo settore. E a me piacerebbe che il mondo del teatro, rimasto fermo per così tanti mesi, dedicasse ai più piccoli un ritorno all’attività. La didattica a distanza e la stanzetta dove sono chiusi credo che siano l’inferno per un bambino“.

A parlare su Repubblica Milano è Franco Lorenzoni, un maestro elementare che insegna a Giove, vicino a Terni e che 40 anni fa ha fondato un centro di sperimentazione educativa intorno a temi ecologici e culturali. Le sue parole danno esattamente il senso di quello su cui vogliamo lavorare per l’estate 2021 e quanto facemmo già nel 2020.

Oggi è la giornata Mondiale del Teatro e avremmo voluto trascorrerla davanti ad un sipario che si apre. Ma non è così. Questi sono ancora giorni di resistenza. Ogni giorno da oltre un anno mi batto con i miei colleghi assessori delle altre città italiane per chiedere fondi e diritti per i lavoratori e le lavoratrici della cultura.

Credo che oggi, pensare a progetti speciali che facciano incontrare i bambini con la magia del teatro sia il modo migliore per prepararci a riaprire come si deve. Sia le scuole che i teatri.

Qui trovate tutta l’intervista al Maestro Lorenzoni. Vi invito a leggerla.

Leggi il seguito di questo post »

Una scuola nel bosco per Villa Aldini

Tanti bolognesi ci chiedono di ristrutturare la splendida Villa Aldini sui colli di Bologna.
Io una proposta ce l’ho: realizzare una scuole nel bosco. Si tratta di recuperare un bene storico e artistico di grande valore, che in questi mesi è stato purtroppo oggetto di continue occupazioni abusive.

Leggi il seguito di questo post »

Il mio intervento alla Direzione del PD di Bologna

Ieri sera sono intervenuto alla Direzione provinciale del PD di Bologna. Voglio condividere anche qui con voi il testo del mio intervento.

“Care compagne e cari compagni,

sono qui stasera per dirvi che intendo candidarmi a Sindaco di Bologna, la città dove sono nato e dove intendo crescere i miei figli. Una città metropolitana con un programma metropolitano.

Per questo mi metto a disposizione del percorso che il Partito Democratico ha deciso di intraprendere.

Ho scelto di annunciare la mia candidatura il 17 di marzo, giornata dell’Unità d’Italia. Perché penso che la missione della nostra città sia quella di essere un esempio per il paese, dimostrare cioè che una città democratica e progressista può innovare e includere, spostando in avanti la frontiera dei diritti e delle opportunità per tante persone. 

Leggi il seguito di questo post »

Mi candido a Sindaco di Bologna

Mi candido a Sindaco di Bologna, la città dove sono nato e dove intendo crescere i miei figli Irma e Orlando. Ho deciso di annunciarlo oggi, giornata dell’Unità d’Italia. Perché penso che la missione della nostra città sia quella di essere un esempio per il paese, dimostrare cioè che una città democratica e progressista può innovare e includere, spostando in avanti la frontiera dei diritti e delle opportunità per tante persone.

Da sempre, infatti, Bologna è scelta da molti giovani che vengono qui per studiare, lavorare, vedere tutelati i propri diritti civili o realizzare i propri progetti di vita. I giovani hanno aspettative alte verso di noi, aspettative verso cui dobbiamo essere all’altezza. Perché questa è una delle più importanti missioni di Bologna, dare forza alle persone, ai loro sogni e alle loro speranze.

Leggi il seguito di questo post »

Con Dancin’Bo la danza attraversa Bologna

Questa bellissima foto di Tommaso Cenci ci parla di Dancin’Bo 2021 e della danza che attraversa i luoghi della città. Dopo il successo delle scorse edizioni, Dancin’Bo quest’anno ha cambiato formula, trasformandosi in un concorso di video danza. Hanno partecipato in tanti, tra ragazze e ragazzi, professionisti, scuole di danza, singoli e gruppi.

Leggi il seguito di questo post »

8 MARZO 2021. LETTERA APERTA E PROPOSTA COSTITUENTE

Buon 8 marzo!
Questa è una lettera aperta e una proposta costituente.
Mi rivolgo a Elly Schlein, Isabella Conti, alle mie colleghe Susanna Zaccaria e Marilena Pillati, ma soprattutto alle tante competenze che Bologna esprime nel mondo dell’educazione e della scuola, a partire da chi ci lavora ogni giorno.
Credo che il modo migliore per riconoscere dignità a questa giornata sia avanzare una missione concreta.
Bologna deve rifondare il proprio futuro a partire da un nuovo progetto educativo, da un nuovo investimento pubblico sulla scuola per l’infanzia. Nelle scorse settimane ho proposto di avviare una nuova Fabbrica del programma per il centrosinistra bolognese.
Ecco, mi rivolgo a tutte e tutti voi proponendo di aprire in quella sede una fase costituente, nella quale mettere mano al pensiero e all’azione.

Leggi il seguito di questo post »

Riconoscimento per i lavoratori della cultura: il mio intervento in commissione al Senato

Il 4 marzo sono stato convocato in Commissione Istruzione e Cultura del Senato, dove ho avuto l’opportunità di avanzare le proposte di Bologna per una riforma del lavoro del comparto culturale e un pieno riconoscimento delle professionalità del settore. In vista dell’audizione, ho voluto incontrate tutte le realtà culturali della città, i lavoratori e le lavoratrici e i sindacati confederali per raccogliere le loro istanze. Qui puoi trovare il mio intervento in Senato.

Leggi il seguito di questo post »

STRATEGIE PER L’ATTRATTIVITA’ DI BOLOGNA

Ieri, mercoledì 24 febbraio, sono intervenuto alla Tavola rotonda “La strategia della destinazione turistica Bologna nei diversi scenari di ripresa post Covid” promossa da Federalberghi Bologna.

È stata una occasione importante per condividere con molte realtà imprenditoriali del settore turistico alcune riflessioni sul momento che stiamo attraversando, ma soprattutto sulla strategia di rilancio dell’attrattività del nostro territorio. 

Qui trovate il mio intervento. Ve lo riporto anche a seguire. 

Leggi il seguito di questo post »

IMPATTO SOCIALE DEI MUSEI E DISUGUALGLIANZE

Lunedì 22 febbraio sono intervenuto al primo evento italiano all’interno del progetto europeo MOI Museums of Impact: una giornata di confronto e condivisione per i professionisti e le professioniste dei musei italiani sul tema dell’impatto sociale dei musei.

Ho avuto modo di esprimere la mia idea rispetto agli obiettivi da mettere in campo come Comune di Bologna, pensando alla cultura anche come strumento per ridurre le disuguaglianze.

Leggi il seguito di questo post »