ECCO IL BANDO PER I SERVIZI DI MEDIAZIONE CULTURALE NEI MUSEI

68835504_694369791009903_5759905474442952704_nC’è tempo fino al 18 settembre prossimo per partecipare al bando per i servizi di mediazione culturale nei musei. E’ partita la fase di programmazione ed attuazione di “Al Museo, vieni anche tu!”, il progetto finanziato dal Comune di Bologna attraverso il programma Pon Metro, per contrastare marginalità sociale e povertà educativa. L’obiettivo è promuovere l’inclusione sociale attraverso l’accesso alla cultura, utilizzando strumenti innovativi di valorizzazione delle istituzioni museali civiche. I musei si fanno attori di inclusione sociale attraverso un progetto che promuove l’accesso alla cultura per tutti.

Leggi il seguito di questo post »


GLI 80 ANNI DI GUCCINI E UN 2020 ALL’INSEGNA DELLA MUSICA

CarlinoCondivido l’intervista pubblicata sabato scorso sulle pagine locali de Il Resto del Carlino, a cura di Andrea Maioli.

Sonic Park chiama e l’assessore Lepore risponde. Ma non solo su questo, la musica, parola sua, nel 2020 diventerà protagonista per confermare lo status e il rilancio di Bologna Città della Musica Unesco.

Assessore, dagli organizzatori di Sonic Park un appello per restare qua.
«Io voglio sottolineare la loro capacità organizzativa, il villaggio allestito era straordinario, già pronto ad ospitare iniziative per i prossimi anni. E finalmente sono stati riportati i grandi concerti al Parco Nord».

Leggi il seguito di questo post »


“GIRA LA CARTOLINA, I SENZA DIMORA DIVENTANO GUIDE TURISTICHE

Piazza GrandeNei giorni scorsi un articolo bello e super condiviso del quotidiano la Repubblica Bologna ha rilanciato il progetto della cooperativa sociale Piazza Grande. Si chiama “Gira la cartolina”, nato all’interno del SCALO Condominio Lab Comunità. In programma una serie di passeggiate condotte da persone senza dimora, che attraverso la relazione con l’agenzia del turismo Bologna Welcome stanno entrando a far parte dell’offerta turistica della città. “Gira la Cartolina” è un’idea di Start Up sostenuta con i fondi europei Pon Metro del Comune di Bologna Rete Civica Iperbole, grazie ai quali è stato possibile finanziare un percorso formativo per gli accompagnatori senza dimora, oltre che al percorso di sostegno di “Insieme per il lavoro”. Siamo molto orgogliosi di iniziative come questa. Orgogliosi perché a Bologna si può.

Leggi il seguito di questo post »


COSA CI LASCIA ANDREA CAMILLERI

CamilleriBologna saluta con affetto e riconoscenza Andrea Camilleri. Un grande italiano, di quelli che ci hanno insegnato ad amare la nostra terra a prescindere dalla latitudine alla quale siamo nati. Con le sue parole e i suoi sogni ci ha convinto ha spostare l’orizzonte. Da sempre anziano per come molti di noi l’hanno conosciuto, ci ha trasmesso più di altri la passione per la lingua, nelle sue forme più vere e autentiche. Siamo a dirla tutta un intreccio di culture, di popoli e innamoramenti che nessun mare ha mai fermato. Camilleri è diventato presto come la nazionale di calcio, come il giro d’Italia. Amato da tanti. Una maggioranza silenziosa che lo conserverà per sempre dentro al cuore, su uno scaffale ben ordinato e prossimamente ne sono sicuro nei libri di testo di letteratura italiana a scuola. A Camilleri, anche a Bologna, bisognerà tributare un omaggio foriero di speranza e impegno. Lo faremo.

Pochissimi gli scrittori veri che, oltre a diventare popolari per i loro libri, riescono ad essere amati anche come personaggi. L’Ansa ha tracciato un ricordo di Andrea Camilleri, morto oggi a 93 anni, che vorrei condividere. Camilleri ha usato questa sua forza mediatica per raccontare di sé e del suo amato commissario Montalbano, ma soprattutto per intervenire su temi sociali e a volte politici, per cercar di far arrivare ai suoi lettori, che sono tantissimi, alcune idee base di democrazia e eguaglianza e dignità che sapeva bene oggi purtroppo non sono più da dare per scontate.

Leggi il seguito di questo post »


PRESENTATA LA VIRTUS FEMMINILE

Virtus FemminileHanno conquistato l’A1 per due volte in tre anni, se la prima volta non hanno potuto solcare il parquet della massima serie, quest’anno grazie alla Virtus le atlete della Matteiplest potranno realizzare quel sogno che hanno meritatamente trasformato in realtà. La Virtus ha creato la sezione femminile e il prossimo anno giocherà in serie A1. Abbiamo messo a disposizione il PalaDozza, le ragazze disputeranno i match prima delle partite di Serie A1 maschile. Ieri alla presentazione della Virtus femminile ho ribadito il nostro sostegno e oltre al PalaDozza saremo in campo con loro per qualsiasi altra necessità.


I NOSTRI MUSEI CELEBRANO I 110 ANNI DEL BOLOGNA FC

BFC2Il Bologna FC compie 110 anni e il Comune di Bologna si mette in prima fila per festeggiare i rossoblù. Dal 3 ottobre, compleanno del Bologna calcio, al 6 gennaio, i nostri musei Villa delle Rose, Archeologico e Medievale ospiteranno la mostra: “Atleti, cavalieri e goleador”. Villa delle Rose sarà il cuore dell’esposizione che racconta la storia del Bologna calcio, dai cimeli all’esperienza immersiva, grazie alla tecnologia avanzata, che permetterà ai visitatori di vivere i 110 anni di storia rossoblù.

Leggi il seguito di questo post »


Il piano per tutelare il Centro Storico

66447497_2566324666724869_5762042392471404544_nQuando nell’aprile del 2017 proposi di approvare anche a Bologna un piano contro il proliferare eccessivo di pubblici esercizi e minimarket nel Centro Storico sapevo che ci sarebbe voluto tempo. Ora il piano per limitare le nuove licenze e tutelare l’autenticità della nostra città è finalmente stato approvato dal Consiglio Comunale. La Giunta aveva predisposto una delibera alla quale hanno poi lavorato ottimamente i miei colleghi Orioli e Aitini (che ne frattempo è subentrato alla mia delega al Commercio). Il provvedimento ha un obiettivo preciso: privilegiare la qualità e non la quantità. Basta strade monoprodotto o vicoli che si trasformano in specchietti per turisti, a favore invece delle botteghe storiche, degli artigiani e dei servizi per chi abita la zona dentro le mura. Sosteniamo in questo modo l’economia di prossimità, il lavoro e anche la vivibilità prevenendo il consumo eccessivo della città prima che sia troppo tardi. Il prossimo passo che ora si rende necessario è la regolamentazione per gli affitti brevi rivolti ai turisti e in particolare per quelli intermediati dalle piattaforma online come Airbnb e altri operatori. A questo scopo, chiedo alla Regione Emilia-Romagna di approvare subito un provvedimento che attui quanto previsto dall’utlimo Decreto Crescita e cioè l’introduzione del codice identificativo e l’istituzione della banca dati per le locazioni.

Leggi il seguito di questo post »